I luoghi del bere

Prosecco Battistella, lo spumante in bottiglia d’autore

 

Il Prosecco Battistella è frutto dell’esperienza di tre generazioni della famiglia Battistella, che dal 1951 a Pianzano (Tv), nella zona del Prosecco DOC, coltiva tante  varietà di barbatelle, dal Pinot Grigio allo Chardonnay, dal Cabernet Sauvignon al Merlot.

Su 10 ettari di vigna vengono coltivate  esclusivamente raffinate uve Glera, che permettono di ottenere un prosecco dal perlage fine e persistente, adatto come aperitivo,  ma anche come ottimo abbinamento  a crostacei,  molluschi e formaggi, grazie al suo gusto fresco e all’aromatico bouquet floreale , con note di pesca bianca, pera e albicocca.

Molto accattivante il packaging, un’elegante  bottiglia di vetro satinato, su cui è serigrafato in blu  il logo “Battistella il Prosecco”. Quasi un peccato buttarla via, dopo averne bevuto il contenuto!

Il brand “Battistella  il Prosecco” è stato ideato e lanciato da due giovani esponenti della nuova generazione dei Battistella, i cugini Andrea e Mirko, che , con la loro passione per l’enologia, hanno dato uno slancio ed un taglio più moderno all’azienda di famiglia.

Foto by Battistella

Articoli simili

Vini di Contrada Mandrarossa, da vitigno e terroir nasce la loro forza

anna.rubinetto

Calvisius e Ferrari da “Voce in Giardino” in un connubio di gusto

Un nuovo vino firmato Ca’ di Rajo con 100 anni di storia

Redazione 111

Leave a Comment