Tutto sui Vini d’Alsazia a Roma

Quinto anno per i Vins d’Alsace nelle enoteche della capitale

 

Sono sette le enoteche romane che per il quinto anno consecutivo partecipano all’iniziativa voluta dal CIVA (Conseil Interprofessionnel Vins d’Alsace) che ha l’obiettivo di svelare tutti i segreti dei Vini d’Alsazia, imparando a conoscerne le tante varietà, adatte ad ogni occasione di consumo e abbinamento, la storia e gli incantevoli territori di produzione.

Gli appassionati potranno così recarsi a Roma durante le ultime settimane di novembre presso l’Enoteca Rocchi in via Animuccia (ang. Piazzale Somalia); Ercoli in via Montello 22; Trimani in via Cernaia 37b; l’Enoteca Lucantoni in via di Vigna Stelluti 176; l’Enoteca Costantini in piazza Cavour 16; Salotto Culinario in Via Tuscolana 1199; l’Enoteca Vi(ci)no in via del Vigneto 25 per degustare ai prezzi abituali praticati dal locale i vini alsaziani in carta avendo modo di scoprire la storia, i processi e i territori di produzione, le caratteristiche distintive di questi preziosi prodotti.

Ciascuna enoteca metterà a disposizione dei visitatori le brochure L’Alsazia, i suoi vigneti e i suoi vini, le cartine della strada dei vini e i poster esposti anche all’interno del locale per dare modo di arricchire sempre di più la storia di questi vini così eclettici ed eleganti al tempo stesso.

Inoltre i Vini d’Alsazia potranno essere gustati al meglio grazie ai tradizionali bicchieri della regione, in dotazione presso ciascun locale, che avranno il merito di esaltare i bouquet aromatici di questi vini. Tutti quelli che desidereranno acquistare una delle bottiglie dei produttori alsaziani presenti nella carta di ciascuna enoteca riceveranno in omaggio un sacchetto e un cavatappi personalizzato.

Questo progetto è organizzato dal CIVA – Conseil Interprofessionnel des Vins d’Alsace, che raggruppa e rappresenta i prodottori e le maison della regione che insieme si adoperano alla diffusione dei vini alsaziani nel mondo.

foto by Google 

 

By | 2013-12-26T04:38:59+01:00 Novembre 2012|I luoghi del bere, News|