I luoghi del bere News

Per Campari Salvatore Calabrese crea The Maestro’

 In occasione della #NegroniWeek  ‘The Maestro’ Salvatore Calabrese   ha creato il Negroni più antico del mondo al Camparino in Galleria (MI)

Salvatore Calabrese, mixologist di fama mondiale conosciuto come “The Maestro”, ha miscelato 300 anni di storia presso il Camparino in Galleria in occasione della #NegroniWeek, dando vita al Negroni più antico del mondo.

Promossa da Campari e Imbibe Magazine, #NegroniWeek è un progetto globale che, dal 1 al 7 giugno, vede protagonisti bar e ristoranti di tutto il mondo che, in onore dell’iconico cocktail, doneranno a un’organizzazione benefica a loro scelta una parte degli incassi della settimana legati alle vendite del Negroni (negroniweek.com).CamparinoCalabrese

Per l’occasione, Salvatore Calabrese ha voluto entrare nella storia, ricreando l’inconfondibile ricetta composta da 1 parte di Campari, 1 parte di vermouth rosso e 1 parte di gin, usando rispettivamente una bottiglia di Campari e una di vermouth rosso Cinzano del 1920, e una bottiglia di gin del 1908.
I più grandi esperti del mondo della mixology, gli amanti del Negroni e gli amici di Campari e del Maestro presenti all’evento hanno apprezzato con entusiasmo il risultato finale festeggiando con un brindisi davvero uncico questo memorabile evento.

Per ricordare questo momento, inoltre, The Maestro ha scelto di conservare parte del liquido miscelato in tre differenti bottigliette, che saranno destinate rispettivamente al suo archivio personale, alla Galleria Campari di Sesto San Giovanni e a un’asta benefica, quest’ultima a completamento del nobile scopo della #NegroniWeek.

Salvatore Calabrese spiega “Il Camparino, storico locale che, aperto da Davide Campari nel 1915, celebra quest’anno 100 anni di attività, ha rappresentato il luogo ideale per utilizzare queste rare bottiglie e realizzare il più antico Negroni del mondo, poiché il Negroni non esisterebbe senza Campari! La #NegroniWeek rappresenta invece l’occasione perfetta.”.

“Sono entusiasta e onorato di questa opportunità – prosegue Salvatore Calabrese – e spero che il Negroni più antico del mondo possa entrare a far parte della drink list del mio locale, The Playboy Club, a Londra.  Io e il mio staff siamo convinti che il Negroni sia estremamente elegante nella sua semplicità e, per questo, non deve essere shakerato, ma semplicemente preparato prestando la massima fedeltà alla sua originale ricetta…salute!”.

Per seguire Salvatore Calabrese su Twitter: @CocktailMaestro

#milanwelcomes     www.campari.it

 

 

Articoli simili