Lo Schioppettino di Prepotto, vino autoctono friulano - Sapori News Lo Schioppettino di Prepotto è un vino rosso derivante da un vitigno autoctono coltivato fin dal XIII secolo esclusivamente nella zona di Prepotto, piccolo comune in provincia di Udine.

Immerso in una natura rigogliosa. ricca di fiumi, monti e boschi e di una grande biodiversità di flora e fauna, Prepotto si trova nell’estremo nord-est d’Italia e confina per 15 km con la Slovenia.

Per la sua posizione a soli 25 km da Udine, è una destinazione molto frequentata da appassionati escursionisti e cicloturisti di tutta Europa.

Territorio vocato alla coltivazione della vite sin dai tempi antichi, la zona di Prepotto ha terreni costituiti da marne eoceniche, che godono di un microclima creato dalle valli, dalle colline e dalle brezze provenienti dal mare Adriatico, che permettono una maturazione ottimale dell’uva e, di conseguenza, la produzione di un ottimo vino. 

Lo Schioppettino, il vino che scoppietta

Lo Schioppettino, conosciuto anche come Ribolla Nera, è uno dei principali vitigni autoctoni del Friuli, coltivato tra la Valle di Cialla e Albana.

 Il suo nome è molto particolare e non se ne conosce l’origine, ma forse deriva dal suo antico nome friulano, “Scopp“, da ricondursi allo scoppiettare in bocca dell’uva matura, grazie alla buccia sottile e tesa, o forse alla fermentazione malolattica tardiva e all’anidride carbonica che il mosto sviluppa, che provoca l’esplosione del tappo. 

Molto apprezzato da sempre, ha rischiato l’estinzione alla fine dell’800  a causa della fillossera e negli anni ’70 a causa di  una decisione della Comunità Europea, che vietò l’impianto di vitigni non riconosciuti dai disciplinari delle DOC.

Nonostante queste vicissitudini lo Schioppettino è sopravvissuto e, dopo una lotta durata molti anni, nel 2002 nasce l’Associazione Produttori dello Schioppettino di Prepotto, con l’obiettivo di promuovere e garantire la qualità e l’autenticità di questo particolare tipo di uva e del prodotto da essa derivante. 

I venti produttori di questo vino si sono, così,  impegnati a  proteggere il valore culturale e la qualità di questo prodotto davvero unico, ottenendo nel 2008 l’annessione alla DOC Friuli Colli Orientali, di cui costituisce una sottozona.

Lo Schioppettino di Prepotto è  un vino dal colore rosso rubino intenso, fermo ed elegante, con sentori speziati speziato e pepato, perfetto per abbinamenti con piatti della cucina friulana, come quelli a base di arrosti di carne e selvaggina, e naturalmente con il Frico, tipico piatto friulano a base di formaggio fritto.

Il suo profumo è caratterizzato da fresche note di frutti di bosco e note speziate d’incenso, pepe e chiodo di garofano.
Persistente e aromatico, è un vino elegante,  complesso e perfettamente equilibrato tra  olfatto e gusto. 

Assolutamente da assaggiare!

Anna Rubinetto