Fattoria Mantellassi e il suo Maestrale

Tra le eccellenze della cantina di Fattoria Mantellassi, a Magliano in Toscana, c’è il Maestrale, un vino  eccellente, perfetto per l’estate in abbinamento a piatti leggeri dal sapore di mare. 

 Il Maestrale nasce dal vitigno ciliegiolo, un’uva che, in passato, era usata prevalentemente come complemento al Sangiovese ma che l’Azienda toscana vinifica in purezza, con il risultato di un rosé dal piacevolissimo bouquet.

La sua freschezza comincia dal nome, Maestrale, il vento di Nord Ovest che soffia in Maremma e che è di grande aiuto per un buon sviluppo delle viti e la maturazione delle uve.

Infatti la sua peculiarità è quella di asciugare sia la vite sia il frutto evitando l’uso di tanti trattamenti parassitari.

Un vino fresco e profumato e di pronta beva realizzato da uve molto precise vendemmiate giovani per mantenerne la giusta acidità.

Si tratta di un vitigno tipico della zona, molto apprezzato non solo a livello locale ma anche oltre confine. 

Maestrale sprigiona gli aromi di un bouquet fiorito e di frutti di bosco come la ciliegia e il lampone.

A testimoniarlo, un colore rosato straordinariamente naturale.

Avvolgente e dal sentore accattivante, regala al palato una straordinaria freschezza e morbidezza oltre a mantenere, nel finale, la nitidezza del frutto.

A tavola, è il compagno perfetto per la cucina della stagione calda, dagli antipasti ai primi arricchiti con verdure e persino con il pesce.

Se poi vogliamo restare nella tradizione toscana, il consiglio è quello di abbinarlo a un caciucco o a un’orata della laguna di Orbetello. 

Maestrale, insomma, è il vino ideale per brindare alla ritrovata convivialità che, negli ultimi mesi, abbiamo dovuto mettere da parte, a causa dell’emergenza sanitaria.

Fattoria Mantellassi celebra i sessant’anni di attività con molti successi internazionali e con la  grande professionalità dei suoi vignaioli.


www.fattoriamantellassi.it

By | 2020-07-01T16:34:22+02:00 Luglio 2020|I luoghi del bere|