Arriva Firenze Whisky Week e Rinaldi 1957 presenta le sue novità - Sapori News

A Firenze debutta la Whisky Week:  Rinaldi 1957 presenta tutte le sue novità, in un week end con serate, degustazioni e guest bar-tending. Sabato 18 e domenica 19  Febbraio – in programma al Tuscany Hall assaggi vari – anche a bordo di un battello in Arno – e masterclass di livello.

Ecco Firenze Whisky Week, con le novità di Rinaldi 1957

Arriva a Firenze la Whisky Week e Rinaldi 1957 approfitta per presentare tutte le sue novità: “Si aprono le porte a nuove release e a nuovi nomi che si aggiungono alla rosa già cospicua del nostro portfolio” afferma Gabriele Rondani (Marketing & PR Director di Rinaldi 1957). 

Due sono le masterclass previste in questi giorni, e la prima è in programma sabato 18 febbraio alle ore 18.30, ed il protagonista sarà Teeling: è la presentazione della novità del momento Teeling 21 Anni Rising Reserve, un Whiskey in edizione limitata, frutto della selezione delle migliori botti della distilleria Teeling.Arriva Firenze Whisky Week e Rinaldi 1957 presenta le sue novità - Sapori News

La prima masterclass: Teeling

Il primo imbottigliamento della serie Rising Reserve celebra il Rinascimento di Teeling nel mondo e consiste in un Single Malt di 21 anni che matura per 16 anni in botti ex-Bourbon prima di finire in alta qualità in botti ex- Carcavelos White Port per 5 anni. Questa doppia maturazione, in particolare il lungo periodo finale nelle botti Carcavelos conferisce al Whisky profonde note citriche bilanciate e fruttate bilanciate dall’influenza delle spezie e del legno.
Si tratta di un’edizione limitata a 6000 bottiglie. Il Single Malt che ne risulta viene imbottigliato a 46° senza filtrazione a freddo.

La masterclass di Rozelieures

Si prosegue poi domenica 19 febbraio alle ore 15.00 con Rozelieures che presenterà due assolute novità della linea Parcellaire.

Rozelieures Linea Parcellaire

Questi whisky nascono con l’obiettivo di sottolineare l’influenza del singolo terroir nel gusto: è grazie ai suoi single malt con orzo di una sola parcella, che la distilleria di malto Rozelieures mette in evidenza la ricchezza e la diversità del terroir della Lorena, frutto di un processo produttivo che permette di controllare ogni singola fase e soprattutto una tracciabilità impeccabile dal singolo campo ( parcella) alla bottiglia.
Edizione limitata: circa 3.000 bottiglie al mondo ogni anno (a seconda delle dimensioni del campo). 43° vol. entrambi.

Le Parcellaire Mont-Poiroux

E’ un whisky non torbato dal profilo aromatico minerale e salino: è orzo invernale coltivato su terreno argilloso-calcareo dall’appezzamento di Mont Poiroux.
Piantato il 30 settembre 2017, raccolto il 25 giugno 2018 e maltato nel dicembre 2018, questo Single Malt è stato distillato in discontinuo nel marzo 2019 prima di essere affinato in barriques nuove di legno francese, in botti ex Cognac ed ex Bourbon.

Note di degustazione
Naso: aromi di cereali e di legno
Bocca: minerale, cereali e spezie dolci
Finale: salino e con sentori di legno

Le Parcellaire “Blanches-Terres”

Le Parcellaire “Blanches Terres” è un whisky non torbato dal profilo aromatico fruttato e floreale: da orzo invernale coltivato su terreno limoso (suolo costituito al 10% di sabbia, all’80% di limo e al 10% di argilla) dall’appezzamento Blanches Terres. Piantato a fine settembre 2017, raccolto il 27 giugno e maltato a dicembre 2018.
Questo Single Malt è stato distillato in discontinuo nel marzo 2019 prima di essere affinato in barriques nuove di legno francese, in botti ex Cognac ed ex Bourbon.

Il Single Malt Rozelieures Le Parcellaire “Blanches-Terres” è stato distillato in doppia distillazione nell’aprile 2019 prima di essere invecchiato in botti ex Cognac ed ex Bourbon.

Note di degustazione
Naso: Note vegetali e floreali
Bocca: Vegetale con lievi note di mentolo, agrumi (pompelmo), ricco e complesso
Finale: Salino e leggermente speziatoArriva Firenze Whisky Week e Rinaldi 1957 presenta le sue novità - Sapori News

ENSO, il Whisky giapponese di Rinaldi 1957

Una delle novità più importanti per Rinaldi 1957 sarà la presentazione del suo nuovo Whisky giapponese ENSŌ (円 相): nello zen l’Ensõ è il cerchio simbolo di questa filosofia, ed è espressione dello stato mentale di chi lo disegna.
Simboleggia l’unicità e la completezza di ogni singolo momento e per alcuni anche una sorta di simbolico rifiuto per il perfezionismo delle tradizioni.

Lo slogan di lancio è “Join The Inner Circle”, ovvero segui il cerchio interiore, segui il cambiamento:  con questo mood il brand “Ensō Japanese Whisky” spinge verso la creatività e ad osare di più nel consumo di whisky.

Nonostante la segretezza che ha accompagnato tantissimi particolari del processo produttivo – come ad esempio il nome e l’ubicazione della distilleria –  di questo whisky, adesso è noto che dopo un periodo di maturazione di anni in botti di rovere americane, i Whisky vengono spediti a Kiyokawa, nella prefettura di Kanagawa, in Giappone.
Ed è qui, in questo villaggio rurale dal nome evocativo – significa infatti “Fiume Puro” ed è situato tra Tokyo (a est) e le straordinarie vette del monte Tanzawa (a ovest) – che prende forma questo distillato unico, attraverso la sapiente arte di assemblare tutte le sue componenti.

Si tratta di un pot still blend fatto a mano, che affascina con le sue note di caramello e vaniglia, garantendo anche aromi fruttati e floreali. Grazie al suo sapore incomparabile e distintivo, Ensō Blended Whisky è perfetto nella creazione di svariati cocktails classici.

Novità nella famiglia Arran: Arran Single malt edizione limitata

Altre novità arrivano per la famiglia di Arran, che presenterà un whisky assolutamente particolare in occasione di Firenze Whisky Week: Arran Single Malt, Ex-Calvados Cask Edition (edizione limitata a 4.200 bottiglie – 52,5% vol.).

Le rare botti utilizzate per questa release provengono da un produttore storico di Calvados nel suggestivo paese di Pont L’Évêque in Normandia.
Arran Single Malt è invecchiato in queste prestigiose botti per almeno 17 anni.

Note di degustazione
Al naso è complesso, si avvertono gli aromi di mela essiccata, pasticceria, noce moscata e polvere di cacao.
Al palato ha una bella struttura. Le note iniziali di mela e cioccolato nero, sono seguite da quelle pregiate di miele d’erica.
Il finale è lungo e secco, rafforzando il suo carattere fruttato sia al naso che al palato. Risulta delizioso e soddisfacente.

Il contest per appassionati allo stand Rinaldi 1957

Lo stand di Rinaldi 1957 inoltre nei giorni di fiera proporrà ai suoi visitatori anche un piccolo contest : “Apriremo già sabato una release di una distilleria e bisognerà indovinare gradazione, zona di provenienza, tipologia di invecchiamento: per ogni caratteristica indovinata, ci sarà in omaggio un campione nuovo da assaggiare.” conclude il manager della società di Bologna.