I luoghi del bere Slide4

Hendrick’s Gin con la grattachecca protagonista di Unusually Refreshing Summer Tour

Hendrick’s Gin, brand internazionale specializzato nella realizzazione del noto distillato, è protagonista di “Unusually Refreshing Summer Tour” che si chiude proprio nel capoluogo meneghino dopo oltre 10 tappe in tutta Italia nelle principali località turistiche.

“Abbiamo portato a Milano la freschezza necessaria per combattere il caldo estivo – afferma Solomiya, Brand Ambassador Italia di Hendrick’s Gin – La tradizionalità della grattachecca, bevanda storica e soprattutto made in Italy, si sposa alla perfezione con il nostro gin.

Realizzeremo tante ricette gustose e dissetanti per soddisfare i cuori e i palati degli appassionati dell’intero territorio nazionale durante un tour della durata di circa otto settimane.

La ricetta della nostra personalissima grattachecca, come da tradizione, prevede l’utilizzo di ghiaccio tritato arricchito da circa 3 ml di Hendrick’s gin e 6 ml di sciroppo a disposizione in tre varianti, ovvero limone, cetriolo e rosa.
In questo modo, le persone potranno evadere momentaneamente dalle città più calde per vivere la freschezza della Scozia, Paese di origine del nostro gin.

In aggiunta al tour, abbiamo approfittato del periodo estivo anche per lanciare un nuovo cocktail: si tratta di «Hendrick’s & T», frutto dell’incontro tra il gin scozzese e il thè freddo che vengono miscelati con una foglia di menta e un pizzico di succo di lime, donando freschezza ed energia”.

Da storica bevanda rinfrescante a vero e proprio trend di questa lunga estate milanese, la “grattachecca” si evolve con un innovativo cocktail che si gusta al cucchiaio.

Lo “street cocktail” in questi giorni sta avendo grande successo tra centinaia di milanesi e i tanti turisti presenti nel capoluogo che lo stanno degustando attorno alle bellezze del centro storico e nelle zone più famose della movida come i Navigli e Corso Como.

Si chiude così in bellezza il tour che durante tutte l’estate ha coinvolto tutta la Penisola con oltre 10 tappe nelle località turistiche e nei capoluoghi più rinomati.

 Gratta, gratta Checca”: con queste parole un marito al tempo dei Cesari chiedeva alla propria moglie di lavorare, preparando la famosa “grattachecca”.

E’ una bevanda tradizionale talmente rinfrescante e gustosa che, nata in antichità sui colli laziali, persino Caterina de’ Medici in tempo rinascimentale fece richiesta di uno specialista da portare con sé alla corte del Re di Francia per avere la propria razione quotidiana di “ghiaccio zuccherato e profumato”.

Dal Rinascimento si passa alla storia contemporanea: la miscela conquista i cuori e i palati di tutta Italia a tal punto da essere chiamata in diversi modi a seconda della provincia di riferimento.

Come riportato da Treccani il nome corretto in italiano è “ghiacciata”, anche se a Napolirattata” o “cazzimbocchio”, in Calabriascirubetta”, a Cataniagrattatella”, a Bari grattamarianna” e a Milano grattachecca”.

Proprio nel capoluogo meneghino, la stessa grattachecca diviene trend dell’estate grazie alla realizzazione di un innovativo “street cocktail al cucchiaio” servito in diverse zone della città fino a domenica 18 settembre: da Pigato Navigli in Ripa di Porta Ticinese, a Corso Como; a N’ombra de vin in Via San Marco fino alla grande serata di chiusura proprio domenica al Magnolia.

Ma in che cosa consiste questo drink?

La creativa ricetta prevede, come da tradizione, l’utilizzo di ghiaccio tritato arricchito da circa 3 ml di Hendrick’s gin e 6 ml di sciroppo a disposizione in tre varianti, ovvero limone, cetriolo e rosa.

A livello di preparazione, inoltre, è importante mettere in risalto il fatto che il ghiaccio viene tritato grossolanamente e lasciato riposare per un breve lasso di tempo. Altro punto da ricordare: la grattachecca va consumata in fretta perché, se sciolto, perde tutta la sua unicità.

Articoli simili