I luoghi del bere Slide1

I luoghi per gustare un buon vino spumante in Italia

Se pensate che l’unico momento in Italia in cui gustare uno spumante sia la notte di Capodanno, vi sbagliate di grosso.

 

L’Italia è uno dei maggiori produttori di questo tipo di bevanda e ci sono molti posti dove si può vivere un’esperienza straordinaria con lo spumante giusto per ogni occasione. Non solo brindisi speciali e memorabili, ma anche spumanti per pasteggiare e scandire le portate di un’occasione indimenticabile.

Se amate bere del buon vino e apprezzate lo spumante, l’Italia è il posto perfetto, ci sono così tanti sapori diversi che vi aspettano, in regioni meravigliose e in cantine tutte da scoprire. I produttori di questi vini hanno lavorato sodo per sorprenderci e farci sapere che possiamo gustare uno spumante non solo nelle occasioni speciali, ma in qualsiasi momento.Scopriamo insieme alcuni luoghi straordinari dove bere un ottimo spumante: sarà un’esperienza eccezionale!

Valdobbiadene

Se volete iniziare il vostro viaggio tra i migliori spumanti italiani, dovete recarvi in Veneto. La zona vinicola DOCG del Veneto si trova in provincia di Treviso e, più precisamente, nei comuni di Conegliano e Valdobbiadene. L’estensione dei vigneti è di circa 1.500 ettari, dove le uve vengono coltivate e trasformate in uno straordinario vino spumante. La regione di Valdobbiadene è nota per i suoi grandi vigneti di Prosecco, ma si trovano anche uve Pinot Bianco, Bonarda e Glera.

Qui, tra gli spumanti italiani pregiati, non possiamo che citare Foss Marai. Dal 1986 ogni bottiglia di spumante Foss Marai è un capolavoro da sorseggiare, un esempio di eleganza e raffinatezza. Gli spumanti Foss Marai si distinguono per la loro delicatezza e freschezza: ogni sorso è un’opera d’arte.

La Franciacorta

Rimanendo nel Nord Italia, è obbligatoria una tappa in una delle più importanti zone di produzione vinicola d’Italia: La Franciacorta. La Franciacorta può essere definita la capitale dello spumante in Italia ed è una delle zone vitivinicole più importanti d’Europa.

Il colore paglierino, l’aroma ampio e gentile, il sapore fresco e armonico caratterizzano gli spumanti Franciacorta. Queste caratteristiche derivano dalla particolarità della zona, che risente positivamente della vicinanza della pianura così come dell’affaccio sul Lago d’Iseo. La brezza e l’escursione termica garantita da questa posizione rendono il gusto degli spumanti Franciacorta inconfondibile.

Tigullio e Golfo di Portofino

Spostandosi sull’altro versante delle Alpi, la suggestiva bellezza delle Cinque Terre è un altro luogo perfetto per gustare un bicchiere di spumante. Qui gli spumanti del Golfo del Tigullio e di Portofino portano tutta la freschezza della Bianchetta genovese e sono perfetti da gustare in una calda giornata estiva.

Le bollicine fini e persistenti rinfrescano il palato; l’aroma intenso si confonde con la salsedine delle onde del mare che danza nell’aria dopo aver incontrato gli scogli. Un’orata fresca appena pescata, da gustare con vista sull’orizzonte, è l’abbinamento perfetto.

Pescasseroli in Abruzzo

Il viaggio prosegue verso sud, con una tappa in centro Italia. Qui è possibile degustare lo spumante Pecorino, prodotto nel comune di Pescasseroli, situato nella parte montuosa della provincia dell’Aquila.

La peculiarità di questo vino deriva dal territorio in cui viene coltivato. Il terreno è argilloso, andando così a trattenere acqua ed elementi nutritivi. Il risultato è un vino dal corpo strutturato e dal retrogusto balsamico, con un aroma intenso che emerge dall’effervescenza.

Etna

Il viaggio si conclude nella regione più a Sud, la splendida isola di Sicilia. A dominare la scena è l’Etna, il vulcano più alto e uno dei più attivi d’Europa. Ma l’Etna non è solo un vulcano, è anche un’importante zona vinicola d’Italia. I suoi vigneti, infatti, coprono una superficie di circa 5.000 ettari. I vitigni coltivati nei vigneti dell’Etna sono il Nero d’Avola, il Frappato e il Grillo.

Nonostante una tradizione secolare, gli spumanti dell’Etna sono entrati in rampa di lancio solo negli ultimi anni. Il terreno, composto da sabbia finissima di origine eruttiva, è infatti ricco di fosforo e magnesio, diventando habitat ideale per le viti. Gli spumanti siciliani risentono del carattere vulcanico del terreno, che conferisce al vino un sapore sapido e minerale. Il gusto agrumato e il persistente perlage fanno di questi spumanti degli abbinamenti perfetti per il pescato del Mediterraneo.

Articoli simili