I luoghi del gusto

Come organizzare un brunch gustoso e invitante

brunch

Il brunch è un tipo di pasto che consente di consumare alimenti tipici della colazione e del pranzo in un’unica occasione.

Solitamente il brunch viene fatto in tarda mattinata, combacia perfettamente con gli orari di chi smette di lavorare negli uffici o di chi è solito essere impegnato durante le prime ore del giorno nell’adempimento di varie commissioni. L’origine di questo pasto è anglosassone, anche se in Italia si è diffuso in gran parte del territorio per festeggiare eventi e organizzare party originali. Ecco quindi che con questa guida si andrà a spiegare nel dettaglio come si organizza brunch degno di nota, in modo che venga allestito in maniera corretta e impreziosito da piatti succulenti, adatti anche ai palati più esigenti.

Cosa cucinare in occasione di un brunch

Non essendo un pranzo e nemmeno una colazione, il brunch deve essere ricco di piatti di varia tipologia, dai tramezzini sfiziosi fino ai biscotti e alle marmellate. Le pietanze quindi devono comprendere alimenti sia dolci che salati, da servire in tavola contemporaneamente, così da renderla colorata e variopinta. La parte dei dolci può essere composta da brioches, muffin, dolci fatti in casa e altre goloserie simili. Non deve mancare inoltre la frutta fresca, lo yogurt e anche i cereali, in modo da accontentare persino gli amanti dei cibi fit. I fedeli al salato invece possono rifarsi la bocca con toast a base di formaggio e prosciutto cotto, uova sode, focacce, salumi e affettati misti. Se non si vuole rinunciare ai primi piatti, è possibile optare per della pasta o del riso freddo.

Vasta scelta anche per le bevande

Un brunch che si rispetti deve prevedere un consumo di bevande in linea con i piatti in tavola. Accanto a ciambelle e biscotti ad esempio ci saranno bevande tipiche della colazione: tisane, succhi di frutta, latte e tè caldi. Bibite fresche invece possono accompagnare gli alimenti salati. Immancabile ovviamente l’acqua! L’importante è mantenere stabili le temperature, nel caso delle tisane, esse devono essere servite in tavola appena fatte, mentre le bibite è consigliato adagiarle dentro cestelli di ghiaccio o prelevarle direttamente dal frigorifero.

Preparazione della tavola e accessori

Un brunch allestito su una tovaglia variopinta, con fazzoletti colorati e qualche addobbo è sicuramente più invitante di un brunch adagiato su un tavolo privo di decori e accessori. Quando si organizza un evento di questo tipo quindi è necessario dare libero sfogo alla fantasia. Di certo non devono mancare accessori come le salsiere, il coltello spalma burro, i portauova, le alzatine e le campane di vetro. I piattini, meglio se in carta riciclabile, dovrebbero essere sempre colorati e in abbinamento con il resto delle decorazioni. Un sottofondo di musica rifinirà il tutto.

In conclusione è possibile affermare che il brunch è la soluzione perfetta non solo per degli incontri di lavoro, ma anche per party con amici e per i compleanni. A fine evento ogni partecipante potrà anche approfittare degli avanzi per portarsi a casa qualche porzione di dolci o di piatti salati.

Articoli simili