Eventi

A Bologna – Gelato Festival World Masters 2021

A Bologna l’1 e il 2 dicembre va in scena la finale del Gelato Festival World Masters

I migliori gelatieri del mondo si sfidano nel capoluogo felsineo nella finale mondiale del gelato. L’1 e 2 dicembre, dopo quattro anni di selezioni, i 33 finalisti si contendono al Gelato Museum Carpigiani il titolo  di miglior gusto di gelato al mondo

I migliori 33 gusti di gelato al mondo si “ritrovano” a Bologna,  nel Gelato Museum Carpigiani l’unico museo dedicato alla storia del gelato. Arrivano da 18 Paesi e sono le creazioni di maestri e maestre di gelateria selezionati in quattro anni di eventi a cui hanno partecipato oltre 3500 gelatieri.

Un gelatiere all’opera per guarnire il gelato

L’1 e il 2 dicembre  si terrà l’attesa finale mondiale di Gelato Festival World Masters, il principale torneo di categoria con partner Carpigiani e Sigep – Italian Exhibition Group. L’evento sarà anticipato il 29 novembre dall’anteprima dedicata ai gusti made in USA a Los Angeles nella sede di Gelato Festival, in quell’occasione verranno svelati anche i video promozionali dei gusti in gara valutati da una giuria di influencer.

I gelatieri in gara arrivano da 18 i Paesi

A causa delle restrizioni imposte dalla pandemia non si poteva garantire la mobilità internazionale di tutti i partecipanti e il Comitato Organizzatore ha ideato una modalità “ibrida” di svolgimento dell’evento creando una macchina organizzativa in grado di sfidare le differenze tra i fusi orari. I gelatieri, infatti, provengono da 18 Paesi: Italia (5 partecipanti); Sud Africa (4); Stati Uniti (3); Giappone (3); Regno Unito (2); Spagna (2); Germania (2); Brasile (2). Un partecipante cadauno di Australia; Austria; Arabia Saudita; Belgio; Cile; Olanda; Polonia; Repubblica Ceca; Tailandia ed Ungheria. Tra di loro nove donne.

Estrazione gelato al cioccolato

Ecco i finalisti mondiali

Italia: Fabio Forghieri della Gelateria dei Principi di Correggio (Re) con il gusto “Oceano Indiano”; Elisabeth Stolz dell’Osteria Hubenbauer di Varna (Bz) con il gusto “Gioia Verde”; Marco Venturino della Gelateria I Giardini di Marzo di Varazze (Sv) con il gusto “Bocca di Rosa”; Francesco Sottilaro della Gelateria Bar Boccaccio di Villa San Giovanni (Rc) con il gusto “Fata Morgana” e Massimiliano Scotti della gelateria VeroLatte di Vigevano (Pv) con il gusto “Il mio primo vero latte”.

I cinque finalisti italiani in gara

Da sx a dx: Elisabeth Stolz, Fabio Forghieri, Marco Venturino, Francesco Sottilaro e Massimiliano Scotti


Giappone
: Keisuke Katayama
della Gelateria Arima Gelateria Stagione di Kobe (prefettura di Hyogo) con il gusto “Salted mascarpone and amazake with hint of Kumquat”; Aiko Matsumoto della gelateria Santi di Kamakura (prefettura di Kanagawa) con il gusto “Rosemary honey with candied nuts”; Hidenobu Yamamoto della Gelateria Daigozakura di Okayama con il gusto “Fiordilatte al profumo di bosco giapponese (con kuromoji)”.
Stati Uniti
: Savannah Lee
della Gelateria Savannah’s Kitchen di San Francisco con il gusto “The All American”; Mike Guerriero della Gelateria Gelotti Essex di Caldwell (New Jersey) con il gusto “Blueberry Basil”; Diego Comparin della Gelateria Paciugo Gelato di Dallas (Texas) con il gusto “Texas Pecan Sea Salt Caramel”.Sud Africa: Michael Dube
della Gelateria Aroma Gelato di Pretoria con il gusto “Apple Pie Gelato”; Sandro Tomassetti della Gelateria La Cremosa di Johannesburg con il gusto “Pistacchio”; Karin Loots della Gelateria The Ice Creamery di Pretoria con il gusto “Gin & Marmalade” e Fahmida Moolla della Gelateria Gelato Studio di Johannesburg con il gusto “Macadamia Praline”.

Regno Unito: Fabiano Franzoso  della Gelateria Cremoloso Gelato di Londra con il gusto “Amaretto salato”; Taseer Ahmad della Gelateria Faboulous Ice Fires di Londra con il gusto “Wild Cherry”.

Spagna: Carlo Guerriero della Gelateria La Cremeria Gelato Italiano di Cádiz con il gusto “Cremoso al Vino Oloroso”; Fernando Alberdi della Gelateria Dona Doni di Getaria con il gusto “Mango Ezpeleta”.

Germania: Giuseppe Cimino della Gelateria Eis Rimini di Rastatt Plittersdorf (BW) con il gusto “Physalis-Avocado Sorbetto”; Claudia Trotta della Gelateria Eiscafé Venezia di Wernigerode con il gusto “Edelweiss Ziegenjoghurt”.

Brasile: Brenno Floriano della Gelateria San Lorenzo di San Paolo con il gusto “San Lorenzo”; Armando Laiun della Gelateria Sorveteria Cairu di Belém con il gusto “Carimbó”.

Nel seguito anche i Paesi con un solo finalista: Australia (John Crowl della Gelateria Cow and the Moon di Sydney con il gusto “Pannacotta, poached strawberries and balsamic vinegar” – Già vincitore dell’edizione 2014 di Gelato World Tour); Austria (Katarina Rankovic della Gelateria Eismanufaktur Kolibri di Wolfurt con il gusto “Insieme”); Arabia Saudita (Mohamad Majd Tabbakh  della Gelateria Yamama Gelato di Riyad con il gusto “Cardamon & Saffron”); Belgio (Mathieu Eyckmans della Gelateria Oyya di Bruges con il gusto “Gorgonzola Fig Gelato”); Cile (Juan José Orueta della Gelateria La Obra di Curicó con il gusto “Fruición”); Olanda (Marten Riedstra della Gelateria Ijssalon Iiskâld di Lemmer con il gusto “Sweet & Happiness”); Polonia (Tomasz Szypula della Gelateria Lodziarna pod Ortechem di Baborów con il gusto “Cud miod orzeski”); Repubblica Ceca (Martina Březinová della Gelateria NamNam Cafè di Velká Dobrá con il gusto “Summer Pear”); Tailandia (Marina Jonglertjesdawong di TIFTEC – Culinary School con il gusto “Happy Childhood Memories <<from root to table>>) ed Ungheria (Ádám Fazekas della Gelateria Fazekas Cukrászda di Budapest con il gusto “Frutta di Pistacchio”).

Quando la premiazione

È  in calendario per  il 2 dicembre alle 22.30 e si potrà seguire sulla pagina Facebook di Gelato Festival World Masters e sul canale Youtube di Carpigiani Gelato University. Il Comitato della Coppa del Mondo di Gelateria e Alma – La scuola internazionale di cucina italiana sono partner della Giuria Tecnica. Anche le fasi di valutazione della giuria saranno visibili in streaming dalle 11 dell’1 dicembre alle 18 del 2 dicembre sugli stessi canali appena indicati.

La nascita di Gelato Festival

Il suo debutto a Firenze nel 2010 ispirandosi all’ideazione della prima ricetta di gelato per mano del poliedrico architetto Bernardo Buontalenti nel 1559. Da allora la manifestazione ha allargato i propri confini espandendosi prima nel resto d’Italia, poi in Europa e – dal 2017 – anche negli Stati Uniti, con centinaia di Festival e competizioni realizzate, prima di abbracciare tutto il pianeta col campionato mondiale dei Gelato Festival World Masters 2021 a Bologna.


Sponsor dell’evento: Fabbri 1905 e Fabbri Usa; ISA, azienda produttrice di vetrine ed espositori per gelateria e pasticceria; Caffè Vergnano 1882, la più antica torrefazione d’Italia e uno dei principali player del mercato caffè; Rancilio, azienda produttrice di macchine da caffè professionali, ENIT.

Media partner di Gelato Festival World Masters: Punto IT, Food Professional Network, Gelato Artigianale, Tutto Gelato, Arte Heladero, Przegląd Piekarski i Cukierniczy, Uniteis News.

Articoli simili

Formaggi dop e vini: il piemonte prende varsavia per la gola

redazione1

Con il Palio degli Asinelli Ollolai (NU) riscopre le tradizioni più autentiche della Sardegna – 13/14 luglio

A Golosaria in assaggio la bontà della Mela Rossa di Cuneo IGP

anna.rubinetto