Evidenza I luoghi del bere

Il Birrificio della Granda lancia What else? e The Girls 2.0

What else? e la versione 2.0 della linea The Girls
Al Birrificio della Granda
è tempo di novità all’insegna del gusto e dell’evoluzione 

Il Birrificio della Granda presenta What else? e The Girls 2.0. Il birrificio in questione conosce benissimo l’importanza che il luppolo assume durante la preparazione della birra.

Il malto, il sapore, la schiuma, la giusta gradazione sono solo alcuni dei particolari a cui bisogna prestare attenzione, in particolar modo quando ci si cimenta nel creare nuove tipologie di birra.

A tal proposito, in casa Granda è tempo di novità, che andranno a deliziare le papille gustative degli amanti della birra. Parliamo, difatti, di due proposte interessanti che rappresenteranno l’interezza di questa bevanda in modo alternativo.

Il Birrificio Granda presenta What else?

E sebbene si tratti di due proposte che giungono proprio nelle ultime giornate di sole settembrine, è anche giusto ricordare che una delle due è in edizione limitata. Parliamo di What else? il cui nome viene definito dallo stesso fondatore del Birrificio della Granda, Ivano Astesana, “provocatorio ed evocativo”. Si tratta di uno stile particolare che amalgama ispirazioni differenti per donare sensazioni nuove a coloro che decideranno di assaporarla.

Frutti di bosco, lievito di Kveik e un’abbondante luppolatura sono solo alcuni degli ingredienti segreti che hanno concepito la birra in limited edition. Tutto questo ha permesso di dare vita allo stile Double Dry Hop Milkshake Session Kvek IPA ai frutti di bosco Gluten Free, lungo da leggere ma facile da bere e gustare.

Il Birrificio Granda e la versione 2.0 della linea The Girls

Come se non bastasse, il Birrificio Granda non si è accontentato di portare sul mercato una prelibatezza del genere; infatti, ha ideato una nuova versione di una linea già preesistente.
Parliamo della linea The Girls (ora) nella versione 2.0 composta da sei birre rivolte al grande pubblico che vuole deliziarsi assaporando il gusto di una artigianale.
Lo stesso Ivano Astesana asserisce che per perfezionare la ricetta, c’è voluto molto tempo. Era necessario perfezionare e migliorare quello che non andava, al fine di far sentire la differenza tra prima e dopo.
Un impegno costante, quello del Birrificio della Granda, a cui si accosta anche la nuova veste grafica della  linea The Girls.

La speranza è che il pubblico capisca l’impegno che vi è dietro e, per questo motivo, era doveroso lavorare per tutto questo tempo alla ricetta esaltandola con una nuova etichettatura.

Articoli simili

Galvanina presenta un drink per tutte le stagioni

anna.rubinetto

Labrenta : con Adamello rivive il tappo della grande guerra

redazione7

Upstream, la bontà più vera e genuina del salmone affumicato

redazione1