Eventi Evidenza

San Gennaro da viaggio in monoporzione

Sono aperte le iscrizioni per il concorso “San Gennà…Un dolce per San Gennaro” San Gennaro Patrimonio Immateriale dell’Umanità

Tanti sono i dolci che portano il nome di un Santo: in onore di San Antonio si prepara una crostata ripiena con mandorle e cioccolato fondente; la tradizione partenopea annovera fra i dolci più famosi la sfogliatella, quella più ricca prende il nome di Santa Rosa con crema pasticcera e amarene sciroppate; in Francia la torta Saint Honoré è l’immagine stessa della pasticceria d’oltralpe, è la torta dei compleanni o delle grandi occasioni. E San Gennaro ? il Santo che annovera milioni di devoti non solo a Napoli ma in tutto il mondo ? Al nostro Santo Patrono è stato dedicato un concorso: “San Gennà…Un dolce per San Gennaro”, che quest’anno arriva alla quarta edizione dove le creatività degli artigiani dell’arte bianca saranno messe alla prova, invitati alla realizzazione di un dolce dedicato a San Gennaro. Il contest è riservato ai pasticceri artigiani che abbiano almeno cinque anni di esperienza nel settore.

Ci auguriamo che arrivi presto a conclusione il riconoscimento, da parte dell’UNESCO, del culto e della devozione popolare per San Gennaro come Patrimonio Immateriale dell’Umanità. Il concorso, fortemente voluto da Mulino Caputo, prevede la creazione di un dolce monoporzione “da viaggio” da realizzare utilizzando una delle farine Mulino Caputo, il Mulino di Napoli; un ingrediente scelto tra le referenze Agrimontana, azienda italiana riconosciuta in Italia e nel mondo per la qualità dei suoi canditi e dei marron glacés; il regolamento prevede inoltre un ingrediente di colore rosso (in riferimento al miracolo della liquefazione del sangue del Santo) e/o un ingrediente di colore giallo (in riferimento al più noto epiteto del Santo, “faccia ‘ngialluta” con il quale le cosi dette “parenti di San Gennaro” si rivolgono al busto appunto di tale colore). Per inviare la propria candidatura, corredata dalla ricetta e dalle foto del dolce, ci sarà tempo fino al 31 luglio inoltrando all’indirizzo email info@dfcomunicazione.it. La premiazione del vincitore è prevista a Napoli per il 6 settembre, presso il Roof Garden Terrazza Angiò del Renaissance Naples Hotel Mediterraneo.

la precedente edizione del concorso

“San Gennà…Un dolce per San Gennaro” sta diventando un appuntamento sempre più importante: «A noi di Mulino Caputo – ha dichiarato Antimo Caputo Amministratore delegato della Mulino Caputo – piace l’idea di stimolare la creatività dei maestri pasticceri, affinché realizzino un dolce che possa diventare un ulteriore elemento caratterizzante di Napoli, della Campania e, al di fuori dei nostri confini, dell’Italia tutta. Certi dell’importanza di “fare squadra”, riteniamo che mettendo a sistema tutte le nostre migliori competenze, saremo in grado di dare vita a un percorso virtuoso, capace di promuovere materie prime e prodotti artigianali ma anche storia, cultura e tradizioni della nostra terra». Il contest “San Gennà…un dolce per San Gennaro” ha ottenuto il patrocinio morale della più autorevole accademia nazionale di categoria, l’AMPI Accademia Maestri Pasticceri Italiani.
La giuria che valuterà le proposte sarà formata da Maestri pasticceri di altissimo profilo: Luigi Biasetto, Relais Dessert e già Miglior Pasticcere del Mondo; Salvatore De Riso, presidente dell’AMPI e Antimo Caputo, Ad del Mulino Caputo. Al vincitore andrà un premio in danaro di mille euro e una fornitura di 1000 chilogrammi di farine Mulino Caputo. Si può leggere il regolamento del concorso sulla pagina Facebook della Dieffe Comunicazione e su quella della Mulino Caputo.

Harry di Prisco

Articoli simili

Slow Food Veneto presenta la guida agli extravergine d’oliva 2019

redazione7

Vinitaly 2019: sarà segno di terra a raccontare il Friuli secondo Zorzettig

redazione7

In Alto Adige le Settimane delle Erbe selvatiche

claudia.dimeglio