I luoghi del bere

Cantina Cecchi presenta il suo primo rosè: La Mora DOC 2020

Cantina Cecchi presenta il suo primo rosè: La Mora DOC 2020

In arrivo il primo rosè della Famiglia Cecchi, direttamente dalla Maremma Toscana

Si chiama La Mora, ed è il primo vino rosè della Cantina Cecchi, in uscita nel mese di maggio con l’annata 2020. La Mora Maremma Toscana Rosato 2020, è un Sangiovese che esprime i colori e i profumi della terra maremmana. Perfetto abbinamento con antipasti, primi patti e pietanze di pesce e verdure, per il suo gusto fresco e morbido.

Il colore rosa con riflessi ramati, ricorda la piccola frutta rossa e le note sono floreali e iodate, merito della costa sulla quale nasce.

Cantina Cecchi presenta il suo primo rosè: La Mora DOC 2020

Nel 2018 l’Azienda, fondata da Luigi Cecchi nel 1893,  festeggia i suoi 125 anni di successo. La prima mossa fu quella di acquistare Villa Cerna, antico monastero dell’anno 1000, di cui individuò il potenziale vitivinicolo.

La sede è in Castellina in Chianti, e negli anni le quattro generazioni che si sono susseguite non hanno mai abbandonato la mission che ne ha determinato il successo: qualità, rispetto per il territorio e sostenibilità sono alcuni dei punti fondamentali che ancora oggi i fratelli Andrea e Cesare portano avanti con orgoglio.

Nel 1996 la Famiglia acquista Val delle Rose, un’azienda nel cuore produttivo del Morellino di Scansano. Gli originali 25 ettari vitati, vengono ampliati dopo un’attenta analisi, arrivando fino ai 100 ettari produttivi.

All’interno della Val delle Rose è possibile organizzare tour degustativi, dove i piatti della tradizione maremmana sono abilmente abbinati ai vini gustatati.

Per la visita è gradita la prenotazione, chiamando il numero 0564 – 409062.

Il Sangiovese è sicuramente il vitigno di maggiore importanza all’interno dei 370 ettari disposti nel territorio toscano.

Il clima ed il terreno sono a favore della produzione di vini come il Chianti Classico DOCG, il Vino Nobile di Montepulciano DOCG, il Brunello di Montalcino DOCG e il Morellino di Scansano DOCG

L’azienda produce inoltre, un rosso a denominazione Toscana IGT, il “Coevo”, che può essere a tutti gli effetti annoverato tra i grandi SuperTuscan.

Sul sito sono presenti tutte le tipologie di vino prodotte, nonché il vitigno da cui nascono.

Articoli simili

Cantine Aperte 2016 al Casato Prime Donne Domenica 29 Maggio

Redazione 111

Le Marchesine a Vinitaly: L’Arte di Creare Eccellenza

Redazione 111

Roero Arneis: per la prima volta tra i migliori vini d’Italia

Redazione 111