6 Ristoratori che non si arrendono alle difficoltà

 

Anche se l’attuale situazione sanitaria costringe i ristoranti italiani ad interrompere l’attività ad un orario che è un’offesa per tutti i buongustai (e sperando che non si vada verso chiusure ancora più drastiche), tanti sono i ristoratori che continuano a  rimboccarsi le maniche per far fronte a queste nuove restrizioni.

Viviamo un momento di incertezza, che sta mettendo a dura prova molte realtà che ogni giorno mettono tutto il loro impegno e amore per trasmettere la profondità e la bellezza del loro lavoro. Vogliamo quindi presentare una selezione di questi Chef che, da nord a sud del nostro bel Paese, raccontano la passione per il proprio mestiere e si impegnano fortemente per avere la meglio su una situazione che ogni giorno li mette alla prova.

DA GIGIONE

Da Gigione, la macelleria e hamburgheria di Pomigliano d’Arco (NA), non rinuncia, come già successo nei mesi precedenti, ad offrire ai propri clienti la qualità della sua carne scelta: entrambi i locali, quello di Via Roma 307 e quello di Via Passariello 65 rimarranno aperti. Il primo, Da Gigione Hamburgheria e Braceria, è aperto tutti i giorni dalle 11.00 alle 18.00: si potrà ordinare dal menu comodamente seduti a tavola oppure, la novità, è la nuova formula dell’aperitivo “Mangia&Bevi”, sempre attiva, composta da 8 assaggi che raccontano la filosofia gastronomica che da sempre contraddistingue Da Gigione, accompagnati a scelta tra un bicchiere di Franciacorta Ca’ del Bosco o Uberti, un bicchiere di vino da scegliere tra le tante proposte, una birra artigianale, o per finire un cocktail, al costo di 18 euro. Inoltre, solo per la domenica a pranzo, oltre alla carta, ci sarà un menu di primi piatti dedicato. Nel secondo punto vendita, Da Gigione Macelleria & Hamburgheria, è attivo il servizio di consegna a domicilio per tutti i prodotti del banco macelleria e per i panini: il primo attivo dalle 10.00 alle 20.00, prenotabile chiamando il numero 081803004 a partire dalle 9.00, oppure tramite la piattaforma Alfonsino; il secondo dalle 12.00 alle 23.00, prenotabile chiamando il numero 3453344865 a partire dalle 10.00, oppure sempre tramite la piattaforma Alfonsino. è inoltre possibile il servizio al tavolo per tutti i panini e i prodotti della gastronomia, dalle 12.00 alle 18.00. l’asporto è consentito fino alle 22.30.

HYLE

Il ristorante di Antonio Biafora in Sila è forse l’esempio più caparbio della volontà imprenditoriale dei giovani ristoratori oggi: aperto i primi di febbraio 2020, ha dovuto chiudere dopo una manciata di settimane, per poi riaprire a fine emergenza. In tutti questi mesi Biafora non si è mai fermato, ma ha continuato a lavorare in laboratorio, a costruire un orto che ha coperto quasi tutto il fabbisogno di materia prima della cucina, a creare nuovi format come il bistrot all’aperto, ha messo in piedi iniziative di beneficenza per supportare il territorio e i piccoli produttori dello stesso, il tutto anche per garantire ai suoi dipendenti una stabilità economica. Il ristorante Hyle in questo periodo sarà aperto a pranzo e a cena non solo per i clienti del Biafora Resort & Spa, l’hotel al cui interno vive il ristorante, ma anche per gli esterni che vogliano cenare e poi usufruire delle camere del Resort, grazie a quattro diversi pacchetti che includono cena, soggiorno e colazione, modulati a seconda che si voglia fare uno dei due percorsi di degustazione classici, Pùzaly o Chjùbica, o il nuovissimo percorso da 4 portate Picis, sempre inclusivo di soggiorno in hotel e prima colazione, più l’opzione di un quarto pacchetto, che include il percorso Tartufo bianco, con 4 piatti: il Porro, il Riso, il Piccione e il dessert Bosco. Inoltre, a giorni sarà online il nuovissimo sito di e-commerce di Hyle, in cui è possibile scegliere tra tanti prodotti artigianali, interamente creati nelle cucine della Sila, tra biscotti, marmellate, dolci, conserve e la possibilità di scegliere le etichette della cantina del ristorante per un viaggio enologico che parte dalla Calabria. Tutti i pacchetti di Hyle sono già disponibili prenotando online: www.hyleristorante.it

IL MARIN

Il Marin, ristorante che propone una cucina ligure contemporanea, all’interno di Eataly Genova, nel cuore del Porto Antico, rimarrà aperto per pranzo solo il sabato e la domenica, dalle 12.30 alle 15.00. Lo chef Marco Visciola e la sua brigata sono pronti ad accogliere i clienti con nuovi piatti creati appositamente, che cambieranno di settimana in settimana.
I menu continueranno a essere incentrati sul territorio e sulla città, dando spazio ai piccoli produttori e alle realtà di nicchia, in un rapporto di mutuo sostegno, mantenendo l’attenzione alla stagionalità e alla qualità, alla sostenibilità ambientale ed economica, valori portanti della filosofia gastronomica di Visciola.
Si comincia sabato 31 ottobre con un menu a tema autunno e domenica 1 novembre con un menu dedicato al tartufo.
Ogni martedì, sulle pagine Facebook e Instagram del ristorante, sarà possibile visionare le proposte del weekend. Per prenotazioni: info@ilmarin.it – tel. 010.8698722.

KRÈSIOS

Il ristorante stellato a Telese Terme (Bn) di Giuseppe Iannotti è da sempre una fucina di creatività, sperimentazione e avanguardia, grazie anche al laboratorio (IannottiLab) dove giornalmente lo chef e la sua brigata fa ricerca. In questo periodo Krèsios sarà regolarmente aperto per pranzo, dal mercoledì alla domenica, negli orari usali, dalle 12.30 alle 14.00. Continua, inoltre, il format di delivery in tutta Italia di 8pus, che ruota attorno al pianete mare con piatti di grandissima creatività, dai ramen di pesce ai bao di ombrina, dalla paella ai crudi, dall’hot dog di salmone al Pesce e riso (il “sushi” in versione Iannotti) Due le formule: ready to eat, con piatti pronti da gustare, entro 30 km dalla nostra dark kitchen, e ready to cook, oltre i 30 km cioè ‘pronto per essere cucinato’, con piatti spediti con corriere refrigerato nell’arco di 24/48 ore dall’ordine, pronti da completare. Per la formula ready to eat, si ordina dal martedì alla domenica entro le ore 11 per il servizio di pranzo, entro le ore 18 per la cena. Per ready to cook si può prenotare 7 giorni su 7 e si riceve un’email dove viene indicato il giorno di consegna. Entro i 30 km, le spese di spedizione sono gratuite per ordini superiori ai 30€; il costo è 7€ per delivery di importo inferiore. per ordini con corriere refrigerato, la spesa minima è 50€; la spedizione costa 18€. 

PIZZERIA SALVO

La tradizione della pizza napoletana presentata in chiave moderna e che si adatta alle nuove scoperte di cucina e alla stagionalità dei prodotti, anche questa volta non si ferma: Pizzeria Salvo rimarrà aperta a pranzo in entrambe le sedi, Napoli e San Giorgio a Cremano, dalle 12.00 alle 15.30 con un menu rivisto per coccolare ancora di più i clienti. I servizi di asporto e delivery saranno invece attivi a pranzo dalle 12.00 alle 15.30 e per la cena dalle 18.30 alle 22.30.
Per la sede di Napoli sarà possibile prenotare tramite le piattaforme Uber Eats e Just Eat oppure chiamando al numero fisso 081 359 9926.
Per la sede di San Giorgio a Cremano invece sarà possibile prenotare tramite le piattaforme Uber Eats e Alfonsino oppure mandando un messaggio Whatsapp al numero di telefono 3510085372 o chiamando al numero 081 275306. 

Ugo Dell’Arciprete

By | 2020-11-04T22:59:27+01:00 Ottobre 2020|I luoghi del gusto|