Prosecco Superiore Bisol: il gusto della passione sin dal 1542

Prosecco Superiore Bisol: il gusto della passione sin dal 1542

Amanti del prosecco, ecco la famiglia che farà al caso vostro! Oggi vogliamo parlarvi della famiglia Bisol, che sin dal 1542 porta nelle nostre tavole una delle bevande più amate del nostro Paese.

La cantina storica, che si trova a S. Stefano di Valdobbiadene, nasce grazie ai 177 ettari di vigneti, che offrono un ambiente al tempo stesso difficile da coltivare, ma in grado di donare grandi soddisfazioni.

Bisol: passione sin dal 1542

La famiglia Bisol ha creato una delle pochissime aziende che ancora oggi gestiscono la filiera produttiva direttamente, occupandosi della scelta del terreno, fino al processo di imbottigliamento. Grazie a questa passione e dedizione è nato il Prosecco Superiore Bisol, che affonda le sue radici nel Glera, le cui colline sono scoscese e tortuose, ma offrono anche la possibilità di ottenere prodotti di grande eccellenza. Proprio l’area di Conegliano Valdobbiadene rappresenta la terra in cui nasce il Prosecco Superiore. La posizione particolare (le colline si trovano tra il Mar Adriatico e le Dolomiti), permette di godere di una combinazione unica dal punto di vista microclimatico. Il perché è presto detto: in questo luogo è infatti possibile godere di una costante ventilazione, di un’ottimale escursione termica e di una perfetta esposizione ai raggi del sole. Tutto ciò permette di ottenere un prosecco di qualità e dal gusto che vi conquisterà al primo sorso.

Prosecco Superiore Bisol: il gusto della qualità 

Prosecco Superiore Bisol: il gusto della passione sin dal 1542La cantina della famiglia Bisol è conservata intatta in ogni dettaglio originale. In questo luogo potrete assaporare il fascino della tradizione e farvi conquistare da un’atmosfera avvolgente e ricca di storia. Come potrete vedere nel sito web, Bisol propone il suo Prosecco Superiore in diverse varianti. Potrete scegliere ad esempio il Cartizze, proveniente dalla collina simbolo del territorio del Prosecco Superiore. In questo posto ha luogo un incontro perfetto fra ambiente, storia e lavoro dell’uomo.

Gli amanti del prosecco Brut potranno gustare invece Relio, che prende il nome da Aurelio Bisol (chiamato anche “Relio” in modo affettuoso), che alla terra ha dedicato la sua vita. Per realizzare Relio sono state scelte le uve provenienti dai migliori vigneti, in modo da ottenere un gusto intenso e avvolgente. Anche il “Crede” (termine dialettale con cui si indica l’argilla) sarà la scelta ideale per allietare il vostro palato. Questo Prosecco Superiore ha un profumo che ricorda quello dei fiori di prato, intenso, fresco ed elegante. Il gusto invece è fruttato con sentori di mela e pera.

Se volete saperne di più sul Prosecco Superiore Bisol, vi consigliamo di visitare il sito web www.bisol.it.

By | 2020-05-11T02:50:43+02:00 Maggio 2020|I luoghi del bere, Slide1|