Giallo Datterino ripropone la nebbia di Napoli

Giallo Datterino ripropone la nebbia di Napoli

I fratelli Spinelli, Gennaro d’Aria e Paolo Gramaglia

Presentato il menù invernale della pizzeria Giallo Datterino di Villaricca dello chef stellato Paolo Gramaglia

Passeggiano di domenica per Napoli spesso ci si imbatte in una fitta nebbia, calda, avvolgente e profumata di antico, che si sprigiona dai “vichi” e “vicarielli” dalle “fornacelle” collocate sull’uscio delle case per cuocere i carciofi sui carboni.
La nebbia napoletana non è certamente sfuggita allo chef Paolo Gramaglia, una stella Michelin del ristorante President di Pompei, che ha intitolato una pizza del menù invernale della pizzeria Giallo Datterino, “Il Carciofo delle domeniche napoletane” .
Ciro Spinelli con i fratelli Antonio e Marco recentemente hanno ampliato la loro pizzeria di Villaricca al Corso Europa con l’aggiunta dei locali confinanti alla loro sede storica.
Da 80 posti a sedere della veranda esterna si è passati ad oltre 200 coperti, di cui 80 in veranda esterna della pizzeria di un tempo. I Forni sono diventati quattro a legna ed uno a gas per i prodotti senza glutine, mentre la cucina e il girarrosto è a vista come si usa oggi nei nuovi arredi.

I germani Spinelli non vantano tradizioni di famiglia di pizzaioli ma sono riusciti a portare avanti i loro progetti imprenditoriali grazie alle loro capacità manageriali e … alle loro folte barbe che ispirano fiducia e saggezza.
Lo chef Gramaglia ha nuovamente firmato il menù “moda inverno 2020” delle pizze gourmet della pizzeria Giallo Datterino di Villaricca: «Il successo della gastronomia è nella tradizione, basta solo saperla interpretare senza nostalgia», sintetizza lo chef stellato.
Rendere la tradizione innovazione, attraverso lo studio, la ricerca ed il lavoro di uno chef di oggi che utilizza ingredienti e tecniche di cucina che guardano al futuro, questa la ricetta vincente.

Giallo Datterino ripropone la nebbia di Napoli

Lo chef stellato Paolo Gramaglia

Lo chef Paolo Gramaglia ha illustrato i motivi che lo hanno spinto a collaborare con i fratelli Spinelli per convertire in pizze i piatti che di solito prepara nel suo ristorante Presidente di Pompei: « non ho mai amato mischiare la mia cucina con il mondo pizza, ho però conosciuto ragazzi in gamba, i fratelli Spinelli, di grande onore, che sono venuti da me a trovarmi nel mio ristorante con umiltà ma con un profilo molto alto e pieni di entusiasmo, non per mangiare ma per stare insieme e riferirmi di credere nel progetto chiedendomi di stare vicino a loro. La loro semplicità e rispetto ha fatto si che ci sia stata gioia di lavorare con loro. E’ nata così l’idea di fare questa pizza stagionale – conclude Gramaglia – cioè fare i piatti che propongo nella stagionalità del mio menù al President nella pizzeria Giallo Datterino è così nata questa intesa con questi tre fratelli che parlano d’onore e l’onore va con l’onore e la gioia di fare per la prima volta delle pizze intriganti, stagionali e stellate».
Testimonial dell’evento Gennaro d’Aria, più noto come “ò mast da pizza” che ha dichiarato: «quello di oggi è il secondo appuntamento dei quattro previsti per presentare le pizze di stagione, un menù per ogni stagione. Le serata ha visto un nutrito numero di partecipanti. Sono state presentate le pizze per l’inverno, quindi corpose e caloriche nonché uniche nel loro genere, specialmente la pizza al carciofo, la mia preferita».

pizza “Il Carciofo delle domeniche napoletane”

La moglie dello chef Paolo Gramaglia, Laila Gramaglia, ha appeso al chiodo la toga di avvocato per aiutare il marito nella gestione della sala del ristorante President, quando gli impegni familiari e le due figlie di 10 e 20 anni lo consentono, ha detto: « a volte i piatti stellati sono troppo lontani dalla realtà, non bisogna mai lasciare da parte la tradizione. Come l’Alta Moda è pura fantasia, lontana dal vestire comune delle donne, così l’Alta Cucina deve avvicinarsi alla tavola di tutti i giorni, l’esperimento di mio marito Paolo è in tale direzione, portare la cucina stellata in pizzeria per una pizza che non ha eguali».

Queste le pizze in assaggio:

• Pizza “Il Carciofo delle domeniche napoletane”;
• Pizza “Porgi l’altra Guancia”;
• Pizza “Bruschetta…..Mi”;
• Pizza “La Zeppola di Genovese dello chef Paolo gramaglia incontra il forno del pizzaiolo Ciro Spinelli”;
• Pizza “La Cassata Napoletana e il goloso del cioccolato”

Harry di Prisco

By | 2020-10-02T07:19:17+02:00 Gennaio 2020|I luoghi del gusto|