A Fico Eataly World tra Parma e Cremona la sfida per il migliore cotechino

A Fico Eataly World tra Parma e Cremona la sfida per il migliore cotechinoSabato 28 dicembre a Fico Eataly World, il parco del cibo più grande del mondo, sarà il pubblico a decidere qual è il migliore insaccato delle feste.

Tema del giorno sarà, infatti, “Qual è il miglior cotechino? Parma sfida Cremona”.

La contesa sarà tra il cotechino cremonese “Vaniglia”, chiamato così per la delicatezza e dolcezza del suo sapore, che ha origine nella Bassa ed è ancora prodotto con i procedimenti di un tempo, con un periodo di stagionatura molto breve e una ridotta quantità di parti magre.
Dall’altro la “Mariola”, uno dei gioielli della Bassa Parmense, di Cremona e di Ferrara: un salume di alto lignaggio che si trova nei territori che costeggiano il Po. Le fette pastose hanno un colore più rosato intenso, un sapore dolce con punte, quasi dei lampi, di acidità.

Dolce e delicato come il “Vaniglia” o più intenso e pastoso come la “Mariola”? Assaporato da solo, accompagnato con le lenticchie o in versione gourmet?

In tutte le sue declinazioni, il cotechino è il piatto simbolo delle festività natalizie, immancabile sulle tavole nell’ultimo dell’anno e al centro di una ricca tradizione di varianti regionali e preparazioni in tutto lo Stivale.
E se a sfidarsi fossero proprio le due “patrie” di questo prezioso insaccato?

Per partecipare in veste di giurato basta iscriversi sul sito www.eatalyworld.it; l’evento si svolgerà dalle 12 alle 13 in Arena Centrale, a sfidarsi saranno L’Antica Ardenga (Parma) e Il Salumificio Santini (Cremona).

La sfida del cotechino è solo uno degli eventi golosi e divertenti da vivere con la famiglia e con gli amici a FICO Eataly World sotto le Feste.
Dal 7 dicembre è aperto a FICO infatti Luna Farm, il primo parco divertimenti a tema contadino in Italia con 15 attrazioni a tema, dove sperimentare in anteprima mondiale soluzioni di realtà aumentata e interattività.
Per grandi e piccoli è prolungata fino al 25 gennaio l’esposizione del Festival delle Lanterne, la “città di luci” fatta di celebri creazioni artistiche realizzate a mano da artigiani cinesi, alte fino a 20 metri. L’appuntamento clou sarà poi il Capodanno. Per la prima volta il 31 dicembre si potrà festeggiare l’anno nuovo a FICO e scegliere tra 20 differenti proposte di cenone in altrettanti ristoranti e 20 modi di divertirsi tra spettacoli e piste da ballo. All’insegna della libertà di gusto e per tutte le tasche.

By | 2019-12-23T11:13:50+00:00 Dicembre 2019|Food, News, SlideNew|