I luoghi del gusto

PastiglieLeone presenta la sua Fabbrica di Cioccolato

“Il nostro cioccolato è una dichiarazione d’amore. Come tutti i prodotti PastiglieLeone, ha il profumo unico delle cose fatte per bene, il gusto speciale di ingredienti selezionati con cura, il sapore inconfondibile di una lavorazione d’altri tempi”.

Con queste parole Leone, azienda da sempre considerata un vero “unicum” dell’universo dolciario, presenta la sua Fabbrica di Cioccolato: un luogo speciale, ricco di magia e incanto, dove nascono vere e proprie emozioni.
Qui antichi macchinari in pietra lavorano a ritmo lento, il profumo delle fave di cacao tostate inebria l’ambiente e le conche piane cullano il cioccolato, diffondendo una piacevole melodia quasi ancestrale… “pacic-paciac-pacic…”
Entrare nella Fabbrica di Cioccolato Leone è come essere trasportati in un mondo dall’atmosfera magica, fatto di dolcezza, artigianalità, tradizione e passione.

“Con la Fabbrica di Cioccolato Leone ho realizzato un sogno, attualizzando le ricette della tradizione dolciaria sabauda, per ricordare anche alle nuove generazioni, gli aromi e i gusti veri di ingredienti sani, semplici e naturali”, afferma Guido Monero, presidente dell’azienda.

Uomo di raffinatissima cultura e massimo esperto di confetteria e arte cioccolatiera, grazie al suo incontenibile estro creativo, si fa da sempre portavoce di moltissimi spunti per lo sviluppo di nuovi prodotti: con una paziente ricerca e motivato da un grande amore per il proprio territorio, Guido Monero ha così ricreato una lavorazione d’altri tempi, in onore della grande tradizione cioccolatiera torinese.

COME NASCE IL CIOCCOLATO LEONE?
Il cioccolato Leone viene prodotto partendo dalla lavorazione di fave di cacao crude, proprio come si faceva una volta e non, come sempre più spesso accade nelle moderne logiche di produzione, a partire dalle masse di cacao già lavorate. L’unicità di questo cioccolato deriva proprio dal fatto che la sua lavorazione è ancora oggi fedele alla tradizione, artigianale e paziente.
Innanzitutto si selezionano le migliori fave di cacao fra le varietà più pregiate quali i cacao sud americani – che arrotondano il bouquet – e il cacao africano dell’isola São Tomé per accentuare il carattere del cioccolato. Successivamente si passa ad uno dei momenti più speciali della lavorazione, la tostatura, che viene realizzata con l’utilizzo di un tostino ad aria calda per salvaguardare gli aromi del cacao e dare al cioccolato una nota tutta personale, necessaria per distinguersi. In seguito alla tostatura, le fave di cacao vengono sbucciate e poi frantumate con macine in pietra.
La massa ottenuta viene poi trasferita nelle conche piane in pietra che, con la loro musica, cullano il cioccolato per oltre 60 ore, ripetendo l’antico e lento andirivieni del “metate atzeco”. Grazie all’utilizzo di queste conche, l’attrito, il calore, l’aria e il tempo eliminano l’acidità e i tannini, senza alcuna perdita della componente aromatica.
Il cioccolato prodotto grazie a questo procedimento unico si contraddistingue per un aroma e un sapore speciali… da veri intenditori!

L’ECCELLENZA DEGLI INGREDIENTI
Il cioccolato Leone si distingue non solo per il metodo produttivo, ma anche per gli esclusivi ingredienti utilizzati. Tutta la linea è priva di olio di palma e glutine, mentre il cioccolato fondente è senza tracce di latte e frutta a guscio. Inoltre viene utilizzato solo zucchero grezzo di canna (che cresce sotto la stessa volta celeste delle fave di cacao), burro di cacao, vaniglia in bacche messicana e tante altre materie prime di prima qualità, come le nocciole Piemonte IGP e i pistacchi siciliani.

I PRODOTTI DELLA FABBRICA DI CIOCCOLATO LEONE
Nella Fabbrica di Cioccolato Leone ci sono tante specialità uniche:
Il Cioccolato Grezzo alla Pietra viene realizzato seguendo un’antica formula utilizzata nel ‘700 per servire pregiate cioccolate in tazza nelle più importanti corti di Europa, tra cui quella di Torino. Questa tipologia di cioccolato, infatti, è ottima da gustare a pezzetti, ma anche e soprattutto da bere calda.
Il cioccolato grezzo alla pietra è chiamato così perché nel processo produttivo si utilizzano antiche macchine a molazze, rulli e conche unicamente di pietra (porfido e granito). Il cioccolato risulta così piacevolmente granuloso e le fave di cacao, meno stressate dalla raffinazione con cilindri in acciaio, mantengono una fragranza maggiore ed un gusto più deciso. Proprio grazie alla sua particolare lavorazione, inoltre, questo pregiato cioccolato risulta opaco e screziato: una caratteristica che lo distingue e lo rende unico.
La sua peculiarità è anche rappresentata dall’assenza totale di burro di cacao aggiunto: infatti, nel Settecento e fino agli anni ’30 dell’Ottocento, non esisteva il burro di cacao come materia prima a sé stante. Questa tipologia di cioccolato si distingue anche per contenere solo una pregiata selezione di fave di cacao derivanti da Ecuador, Venezuela e Saõ Tomè, zucchero grezzo di canna e bacche di vaniglia messicana.
Oltre alle tradizionali varianti da sempre presenti nella linea di Cioccolato Grezzo alla Pietra (Classico con 70% di fave di cacao; alle nocciole gianduja con Nocciole Piemonte I.G.P.; all’arancia, con succo e olio essenziale di arancia italiana; alla menta, con olio essenziale di menta piemontese) oggi nasce una novità infinitamente gustosa e raffinata: il Cioccolato Grezzo alla Pietra al gusto di Zenzero, un perfetto connubio tra il gusto intenso del cioccolato grezzo alla pietra e la nota speziata dello zenzero, per un’irresistibile e inaspettata esplosione di gusto che esprime al meglio l’unicità dei prodotti Leone.
Il Cioccolato al Latte. Nella fabbrica di Cioccolato Leone si producono due golose versioni di cioccolato al latte: una “classica” con latte in polvere e cacao al 34% e una “gourmand” con solo latte fresco di alta qualità e panna delle valli piemontesi (cacao al 44%). Si ottiene così un prodotto dalla caratteristica nota “toffee” di latte caramellato, unico nel panorama mondiale: non esiste, infatti, alcun produttore che realizzi un cioccolato al latte così speciale!
La ricetta nasce da uno studio appassionato di Guido Monero e prende ispirazione da un’antica tradizione anglosassone, oramai in disuso, di produrre cioccolato partendo dalla lavorazione del latte fresco. Tale tradizione si distingueva, già in passato, da quella svizzera, dove il cioccolato al latte è sempre stato prodotto con latte in polvere. Secondo un antico ed esclusivo procedimento vengono usati latte e panna freschi che, uniti allo zucchero grezzo di canna, vengono ridotti in briciole di latte. In seguito, si aggiunge in proporzione un’originale miscela di fave di cacao torrefatte. Si ottiene così una pasta che viene concata per almeno 60 ore. Il risultato è un cioccolato dal gusto “Mou” di forte intensità aromatica, maggiore di quello realizzato con latte in polvere, proprio perché, il latte e la panna, essendo freschi, conservano tutte le proprietà organolettiche.
Il Cioccolato Fondente. Dal sapore intenso dovuto alla miscela dei migliori cacao caraibici a cui è aggiunta la nota aromatica di carattere del pregiatissimo São Tomé, il cioccolato fondente Leone è senza tracce di latte, senza lecitina di soia, senza olio di palma, senza frutta a guscio ed esiste anche nella versione senza zuccheri Leonsnella.
Tra i prodotti al Cioccolato Fondente firmati Leone spicca un capolavoro di bontà che ricorda la storia di Torino: Miraflores, una deliziosa linea di tavolette di cioccolato fondente aromatizzate con cristalli di zucchero alla violetta o alla rosa. Una vera e propria sorpresa che incanta il palato e che rappresenta un dolce omaggio dell’azienda ai giardini fioriti del Castello di Miraflores, commissionato da Carlo Emanuele I di Savoia, figlio di Emanuele Filiberto, in onore della sua futura sposa Caterina Micaela D’Asburgo, nipote dell’imperatore Carlo V.
Un’altra gustosissima novità della Fabbrica di Cioccolato Leone sono le Barrette di Cioccolato Fondente con nocciole e pistacchi interi dove l’aroma intenso del cioccolato fondente 64% Leone incontra “le nocciole Piemonte IGP” intere o i pistacchi siciliani interi, per un gusto nuovo, inatteso ed irresistibile.
Dalla Fabbrica di Cioccolato Leone, spicca anche un altro speciale prodotto: Gianduioso, una crema di gianduiotto con il 45% di “Nocciola Piemonte I.G.P.” (senza Olio di Palma, senza Glutine, senza latte, Vegan) confezionata in un originale tubo, da assaporare da solo o da condividere con le ricette più dolci. L’idea nacque una ventina di anni fa quando Guido Monero, stanco di vedere che i suoi bambini preferivano mangiare la maionese in tubetto anziché la sua fatta a mano, decise di creare un prodotto di cioccolato divertente pensando proprio loro. Il Gianduioso fu subito un gran successo e ancora oggi continua ad essere apprezzato grazie alla sua piacevole cremosità da spalmare.
Le dolci proposte al cioccolato Leone continuano con un’ampia e fiabesca linea di confezioni regalo pensate per il Natale, tra cui spicca il nuovo Scrigno di Cioccolatini al Pistacchio che si unisce alla elegante serie di scrigni ai tartufi, croccante di nocciole e teneri lingottini. Questo nuovo raffinato scrigno con decori a sbalzo, racchiude dolcezze di cioccolato ai pistacchi siciliani, tartufi dolci al pistacchio e lingottini al latte ripieni di crema al pistacchio.

PREZZI DI RIVENDITA SULLO SHOP.PASTIGLIELEONE.COM
Cioccolato grezzo alla pietra 3,20 € Tavolette di cioccolato al latte 3,00 € Tavolette di cioccolato fondente 3,00 € Cioccolato Miraflores 2,50 €
Barrette di cioccolato fondente con nocciole e pistacchi interi 3,00 € Gianduioso 3,80 €
 Scrigno di cioccolatini al pistacchio 11,90 €
Per maggiori informazioni: www.pastiglieleone.com

#pastiglieleone

 

Articoli simili