I luoghi del gusto News

Al Rossopomodoro Lab di via Sabotino a Milano e’ di scena la… pizza fritta!

Al Rossopomodoro Lab di via Sabotino a Milano e’ stata  inaugurata una nuova sala, dove la regina e’ la pizza fritta, una specialita’ tradizionale della cucina partenopea, che ogni  napoletano conosce, ma che  forse costituisce una novita’ per i gourmet  milanesi. 

Chi non ricorda l’episodio del film L’oro di Napoli, in cui una giovanissima Sofia Loren prepara pizze fritte in strada? un cult del cinema e… della gastronomia napoletana!

 Rossopomodoro per la prima volta fa arrivare a Milano una friggitrice speciale, quella elaborata da Stefano Ferrara sul modello dell’antico “focone”, cioè la pentola di grandi dimensione in cui l’olio è sempre caldo e pronto ad accogliere l’impasto leggero e idratato, grazie alla lunga lievitazione, garanzia di ottima digeribilità.

Alla spettacolare friggitrice c’è Angela Palmieri che da Napoli porta un tocco femminile e curerà la cottura dei super impasti preparati dal Campione di Rossopomodoro Vincenzo Capuano.

“Per la pizza fritta ho messo a punto un impasto che nel rispetto della tradizione napoletana permetta una doppia e lunga lievitazione con un’idratazione tale da assicurare leggerezza e perfetta digeribilità”, spiega Capuano.

La nuova pizza si potra’ gustare in varie versioni: nella versione cicciolona con cicoli napoletani, ricotta di bufala e pepe e in quella mbuttunata cioè ripiena di fior di latte, basilico e pomodoro che è l’equivalente di una Margherita fritta.
In carta le due pizze saranno disponibili nella taglia Small (4 €) e Large (8,50 €) da condividere come antipasto tra i commensali o da gustare per intero accompagnata dalle altre specialità di Rossopomodoro.

“Siamo molto contenti che i nostri affezionati clienti potranno assaggiare un classico dello street food partenopeo con tutta la comodità e il servizio cui sono abituati. Un ringraziamento alla brigata della fritta che ha messo a punto una pizza strepitosa”.

www.rossopomodoro.it

Articoli simili