Quella notte a Merciful Street

Un romanzo avvincente, fatto d’intrighi, mistero e sentimenti… il tutto condito dal sapore magico dei biscotti alla lavanda di Miss Audrey

Un’imponente nevicata paralizza New York e blocca la vita degli abitanti di una palazzina in Merciful Street, minacciati anche dall’arrivo di un nuovo inquilino. Vite che s’intrecciano tra il freddo di una notte e un’anima che cerca di “passare oltre” lottando contro una nera presenza. Miss Audrey, la protagonista di Quella notte a Merciful Street che l’autrice Manuela Caracciolo descrive con tratti magici e ancestrali, sembra avere una soluzione per tutto: basta degustare i suoi dolcetti al profumo di lavanda o le sue tisane per trovare sollievo non solo nel corpo ma, soprattutto, nell’anima.
Pagine appassionanti, scritte da una penna che traccia con delicatezza la solitudine dei protagonisti, i loro dolori e, contemporaneamente, la voglia di stare insieme e aiutarsi. La dolce Miss Audrey, circondata dai suoi misteriosi gatti, è una malinconica vecchina amante della cucina, dei dolci e degli infusi; lei, raccolta in un mondo fatto di nostalgia, ricordi e formule magiche, sa guarire e riportare alla serenità, proprio come fa con Arthur, l’amico di una vita che, dopo la notte di gelo, troverà la via del ritorno. Il romanzo, ricco di trame e storie sospese tra il reale e l’immaginario, tiene incollati pagina dopo pagina, regalando spunti di riflessione alternati a momenti di convivialità e altruismo. Il romanzo è arricchito dalla prefazione di Roberta Bellesini Faletti e Massimo Cotto.

Titolo: Quella notte a Merciful Street Autore: Manuela Caracciolo
Anno di pubblicazione: gennaio 2017 Pagine: 224
Prezzo di copertina: 13,00 euro
Il libro è in vendita nelle librerie italiane e sui siti di vendita online da gennaio 2017.

ALCUNI BRANI TRATTI DAL LIBRO
Capitolo II – Merciful Street – ore 04:55 PM
[…] La donna si mise all’opera per preparare qualche dolcetto da offrire al nuovo inquilino, giusto per non presentarsi a mani vuote e vincere le diffidenze. Il suo vecchio libro di ricette le fornì l’idea giusta: i biscotti alla lavanda, confezionati a dovere e presentati in eleganti sacchetti di seta avrebbero sciolto e reso agevole il superamento di ogni diffidenza. Ovviamente la sua strategia passava attraverso un accurato interrogatorio e un attento esame delle diavolerie con cui era arredato l’appartamento. […]
[…] La cucina era satura di vapore e di effluvi di pasta lievitata e il piano di marmo popolato di sacchetti di zucchero, farina, barattoli, vasi di ceramica, ciotole sporche e carta da pacchi colorata. Esausta e con tracce di farina sparse ovunque, la donna aveva formulato la sua preghiera mentre impastava vigorosamente e aggiungeva in tre pizzichi precisi la polverina luccicante che nascondeva tra gli utensili, in una scatolina foderata di raso.
Era stata precisa e aveva messo in quei dolcetti tutta la sua attenzione: poteva ritirarsi senza rimorsi. Audrey si lasciò cadere su una sedia torcendosi le mani doloranti e osservò orgogliosa la confezione di dolci misti decorata con fiori secchi e fiocchi di raso. […]

Capitolo X – Manhattan – ore 10:22 PM
[…] Lucy non riusciva a spremere una lacrima davanti a quei ricordi e per quello voleva tornare, il prima possibile, accanto a quella che era tutta la sua famiglia. Le mancava tutto di lei e di come si srotolavano i giorni tra scuola, il locale dove bevevano cappuccini ustionati, il cinema che faceva vecchi film e i mercatini dell’usato, i saggi, le prove, i concerti… e la città, vivida, pulsante, aperta.
Appena la Creatura planò accanto a lei si sparse nell’aria l’odore di fogliame marcio che la bestia si portava addosso. “Ho.trovato.il.nostro.uomo.vallo.a.prendere.stasera.ti.dirò.
dove.e.quando.”
“E … che devo fare esattamente?” “Tu.raccoglilo.e.portalo.a.casa.al.resto.penserò.io!” […]
L’AUTRICE MANUELA CARACCIOLO – È nata ad Asti nel 1980 e mostra, sin da giovanissima, la sua predilezione per il disegno e la moda. Dopo aver frequentato l’Istituto Europeo di Design a Torino, si diploma al Corso di Fashion & Textile Design e inizia a lavorare come stilista e graphic designer. Dal 2007 collabora come giornalista per la Gazzetta d’Asti e per alcune testate americane come La Voce di New York e America24 (del Gruppo Il Sole 24 Ore). Cura la comunicazione di alcune realtà nell’ambito della cultura e dell’enogastronomia. Autrice di racconti e poesie, ha ottenuto riconoscimenti letterari, oltre ad aver pubblicato nel 2011 la raccolta Storie sole.
TRENTA EDITORE
Trenta Editore nasce nel 2004 in occasione della pubblicazione de Gli Chef del Vino, il primo libro dedicato alla ristorazione di qualità della aziende vinicole italiane; ma l’intento è, fin da subito, quello di diventare una presenza importante nel settore editoriale dell’enogastronomia italiana. Amministratore delegato di Trenta Editore è Barbara Carbone, giornalista professionista e autrice, prima ancora di questa esperienza diretta nel campo editoriale, di molti libri di cucina. La caratteristica della casa editrice è quella di dedicarsi alla realizzazione di libri con temi gastronomici non ancora affrontati dal mercato o con formati innovativi, capaci di appassionare lettori di ogni tipo.

Le collane attualmente in catalogo sono:
– Cucina&Dintorni – Gli illustrati di cucina, viaggi nel gusto italiano
– Vino&Dintorni – Gli illustrati sul vino viaggi nel buon bere italiano
– Idee in Padella – I ricettari dedicati a temi pratici e divertenti della cucina – Luoghi&Sapori – Le guide sui prodotti, le località, le società del settore
– 30 Storie – Romanzi e racconti nuova serie di libri da leggere
– 30 Gourmet – I cuochi da collezione
– 30 Junior – Storie per bambini: come avvicinarli al cibo sognando
– Cucina&Salute – La cucina che fa bene: spunti per vivere meglio

I libri di Trenta Editore sono tutti in vendita nelle maggiori librerie italiane e sui principali circuiti per la vendita online nel mondo (IBS, Bol, Amazon…), grazie agli accordi con uno dei leader della distribuzione libraria nazionale MONDADORI. Una selezione di titoli di Trenta Editore sono in vendita anche come ebook (epub e pdf) sul canale Bookrepublic.it.
Nel 2009 Trenta Editore ha rilevato e inserito in catalogo le guide de Il Mangelo Editore. Sulle guide, impostate come la celeberrima Zagat americana, i commenti ai ristoranti sono scritti da chi realmente frequenta i locali e lascia sul sito www.ilmangelo.it il proprio commento; alla redazione il compito di realizzare una guida pratica e facile da consultare per chi cerca il giusto locale nella propria città. Oggi esistono Il Mangelo di: Milano, Roma, Torino, Genova, Venezia e Napoli; Il Mangelo di Milano in lingua inglese e Il Mangelo dei motociclisti. Dal 2012 sono disponibili anche le App per iPhone, iPad e Android di tutte le guide singolarmente nonché la versione unica che le raccoglie.

By | 2017-02-08T08:12:38+01:00 Febbraio 2017|News|