Presentata l’attività 2017 di CheftoChef

Villa Guastavillani a Bologna (sede di Bologna Business School) ha ospitato l’annuale presentazione del ricco programma d’attività che CheftoChef emiliaromagnacuochi ha in cantiere per il 2017: eventi in Italia e all’estero, progetti di formazione e di divulgazione.

Il denominatore denominatore comune è la “cucina d’autore” con l’obiettivo di valorizzare i grandi prodotti gastronomici dell’Emilia Romagna, regione nota per la sue tradizioni culinarie e storiche.  CheftoChef emiliaromagnacuochi (www.cheftochef.eu) è l’associazione che riunisce i cinquanta migliori chef, le cinquanta aziende compresi i più importanti Consorzi dei prodotti tipici e i gourmet di riferimento dell’Emilia Romagna. Presidente dell’Associazione è Massimo Spigaroli, Vice Presidenti Massimo Bottura e Paolo Teverini, Presidente Onorario Igles Corelli.  «Il 2017 è un anno importante per CheftoChef – spiega il Presidente Spigaroli – nel quale cercheremo di organizzarci sempre al meglio e di consolidare i tanti risultati ottenuti”

Tra le numerose attività, alcune già pianificate, altre in dirittura d’arrivo, sono da evidenziare quelle che vedranno gli chef dell’associazione in giro per l’Europa per una serie di appuntamenti in Inghilterra e in Spagna, dopo la positiva esperienza di New York sul finire del 2016. Sarà Londra a ospitare, in più riprese nel corso dell’anno, 4 cene e 3 workshop assieme al Consorzio del Parmigiano-Reggiano e al Consorzio Produttori Antiche Acetaie. Il “gemellaggio” gastronomico fra Emilia Romagna e Costa Brava porterà alcuni dei migliori chef catalani a Rimini per partecipare alla quarta edizione del grande evento “Al Mèni”, il circo mercato dei sapori (17 e 18 giugno). In autunnno gli chef regionali parteciperanno al Gastronomic Forum di Girona (19, 20 e 21 novembre), rinomata e importante fiera internazionale di cucina. Fra le due trasferte, gli chef italo-spagnoli saranno anche protagonisti di alcune cene a 4 mani per un confronto fra due regioni simili, che hanno saputo imporsi a livello internazionale per l’alto livello qualitativo dell’offerta gastronomica. 

Il 3 aprile a Polesine Zibello (PR), all’Antica Corte Pallavicina dei Fratelli Spigarol, si svolgerà “CENTOMANI di questa terra”, la festa dei Soci e degli amici di CheftoChef, che avrà come tema “La sfida glocal: saperi tradizionali e competenze competitive per costruire nuove opportunità”, con approfondimenti sulla base di esperienza in cinque ambiti diversi: ricerca, storia, turismo, sociale, impresa. Proseguirà, inoltre, per tutto l’anno la collaborazione fra CheftoChef e l’Antoniano di Bologna, in linea con il progetto Food for Soul ideato da Massimo Bottura, che mira a dare un senso di dignità “per tutti” intorno alla tavola. Gli chef dell’Associazione si alterneranno ai fornelli per preparare i pasti agli ospiti bisognosi del refettorio, che sarà così aperto anche alla sera, utilizzando ciò che troveranno a disposizione: prodotti freschi o vicini alla scadenza, alimenti offerti o recuperati. In relazione a questo, CheftoChef presenta il manifesto “Filiere professionali e di volontariato per mense sociali e una moderna gastronomia regionale al servizio di comunità integrate”. Un documento che raccoglie sinteticamente la problematica affrontata da queste esperienze innovative e che mira a rendere efficaci e integrati i servizi di accoglienza in realtà meno strutturate, pur motivate.

 

 

By | 2017-02-09T09:56:17+01:00 Febbraio 2017|News|