Taste of Roma, lo Chef Andrea Fusco rivela: “Solo carne irlandese mi garantisce un’eccellenza costante”

Lo chef stellato, Andrea Fusco,membro dello Chefs’ Irish Beef Club, presenta al Taste una nuova ricetta con la carne di manzo irlandese e ci svela i perché della sua scelta di qualità.

L’edizione 2016 del Taste of Roma parla anche irlandese. L’evento capitolino, che si è tenuto dal 15 al 18 settembre presso l’Auditorium Parco della Musica, ha aperto al pubblico, come consuetudine, le porte della cucina d’autore con un palinsesto ricco di novità e conferme: dai menu stellati agli show cooking, dai workshop tematici alle degustazioni. In questo tempio del gusto italiano, c’è stato spazio anche per l’eccellenza della carne irlandese: l’ambasciatore d’eccezione è stato lo chef stellato Andrea Fusco, alla guida del ristorante Giuda Ballerino di Roma e membro dello Chefs’ Irish Beef Club, che riunisce i ristoratori accomunati dalla passione per il pregiato manzo d’Irlanda (www.irishbeef.it).
Il piatto simbolo ideato per l’evento dallo chef è un omaggio a diverse culture gastronomiche del Mondo: Tacos di manzo irlandese, spezie e sorbetto di peperoni. Protagonista della ricetta è la tartare di manzo Hereford, razza autoctona della Terra di Smeraldo, marinata in un mix agrodolce e speziato che richiama tecniche e sapori orientali. La tartare, realizzata al coltello, viene servita in tacos di mais croccanti e completata da un sorbetto di Peperone di Pontecorvo DOP, un prodotto tipico del territorio laziale.

Ma perché uno chef romano, da sempre legato al suo territorio e alla rivisitazione della cucina tradizionale in chiave moderna, sceglie la carne di manzo irlandese? La risposta è naturale: “Non mi pongo confini in cucina, dove posso prediligo i prodotti locali, ma nel mio ristorante ho bisogno di una qualità eccellente e costante. spiega lo chef Andrea Fusco – Esigo il meglio in ogni piatto che esce dalla cucina, e in questo momento solo la carne irlandese mi dà questa sicurezza.” Un gusto incisivo ma non invadente, una tenerezza che la rende adatta a tutte le cotture e un giusto quantitativo di grassi sono le caratteristiche di una carne eccellente secondo lo chef: “Nella carne irlandese trovo tutte queste qualità. Il suo grasso è morbido e avvolgente, si scioglie in cottura e va a intenerire una carne già morbida di per sè. E poi il gusto, tipico e inconfondibile ma mai invasivo, mai eccessivo, mai troppo forte.

La carne irlandese, promossa in Italia dall’ente governativo Bord Bia e garantita da un marchio di qualità certificata, può vantare caratteristiche uniche che la rendono amata dagli chef e dagli appassionati:

  • un allevamento tradizionale, sostenibile e rispettoso del benessere animale, con 120.000 aziende agricole a conduzione familiare e oltre 3 milioni di ettari dedicati al pascolo dei bovini;
  • un’alimentazione naturale a base di erba, sempre verdeggiante grazie al clima mite e piovoso, che conferisce un gusto particolare alle carni e qualità nutrizionali positive. La carne irlandese è infatti ricca di vitamina A, carotene e omega-3, i grassi buoni.

Una bontà che non ha convinto solo Andrea Fusco: sono infatti 7 gli chef italiani (di cui 5 stellati) che fanno parte dello Chefs’ Irish Beef Club, lanciato nel marzo del 2014 per raccogliere i ristoratori italiani amanti della carne irlandese, autentici ambasciatori della qualità. Oltre ad Andrea Fusco, ne fanno parte Filippo Saporito (La Leggenda dei Frati), Daniele Repetti (Nido del Picchio), Stefano Arrigoni (Osteria della Brughiera), Sara Conforti (Osteria del Vicario), Francesco Cassarino (Caravanserraglio) e Giuliana Germiniasi (Capriccio).

Scopri maggiori informazioni su www.irishbeef.it
Bord Bia, Irish Food Board, è un ente governativo dedicato allo sviluppo dei mercati di esportazione dei prodotti alimentari, bevande e prodotti ortofrutticoli irlandesi. Scopo di Bord Bia è quello di promuovere il successo dell’industria food&beverage e dell’orticoltura irlandese attraverso servizi d’informazione mirati, la promozione e lo sviluppo dei mercati. Nel 2014 le esportazioni dell’industria food&beverage irlandese hanno registrato un nuovo record, superando 10.5 miliardi di euro. Tra i settori in maggiore crescita nel 2014 quello della carne (+ 13% rispetto al 2013), che rappresenta il 35% delle esportazioni (3.6 miliaeuro). L’Italia è il quinto mercato più importante per l’export di carne irlandese. Ulteriori informazioni sono disponibili sul sito www.bordbia.ie.
In foto (da sx a dx): Francesco Cassarino, Daniele Repetti, Andrea Fusco, Filippo Saporito, Sara Conforti

By | 2020-11-15T15:43:02+01:00 Settembre 2016|I luoghi del gusto|