Alea Iacta est ! Ristorante pompeiano Caupona

Alea Iacta est ! Ristorante pompeiano CauponaUn banchetto come duemila anni fa nei pressi degli scavi di Pompei

Ebbene si, il dado è tratto, ma non per attraversare i Rubicone ma bensì per superare le:

« Problematiche che un’attività nuova e complessa come la nostra possa avere » è questa la confidenza di Nello Petrucci, scenografo e artista, titolare del ristorante pompeiano “Caupona”,  inaugurato a Pompei lo scorso Aprile. Continua Petrucci: «Se fai ristorazione si è sempre sotto il mirino, fare della ristorazione in modo particolare, si è sotto le lance ! Ma tutto questo ci regala enormi soddisfazioni…in cambio, tanto, ma tanto lavoro».

Ed è proprio “Alea Iacta Est sas” il nome della società, titolare del marchio, costituita da Petrucci insieme a Francesco Di Martino. Il punto della situazione è stato fatto in occasione del banchetto-cena spettacolo dal titolo “Alle origini del gusto” nel corso del quale è stato presentato il nuovo menù degustazione composto da sei portate, e precisamente:

Alea Iacta est ! Ristorante pompeiano Caupona

Quaglia di Trimalcione

Frictilia Liberalia (la progenitrice della nostra zeppola); formaggi alle spezie con erbe romane; Panis Siligineus (senza sale); Quaglia di Trimalcione, cottura lenta e scottata in padella laccata al miele con nido di pasta kataifi e uovo di quaglia; Zuppa fredda di orzo e farro con asparagi, carote, cetrioli, funghi e pesche; Porcellum oenocotum, maialino di latte con erbe aromatiche, scarola romana e mele glassate al vino Falernum; Calice di Mulsum, vino Falanghina con pepe, zenzero e miele;  Patina de ficus, mousse di ricotta di pecora e fichi. Il particolare menù è stato firmato dallo chef Roberto Lepre, coadiuvato da Vincenzo Russo.  Il Convivium si è svolto nei locali con i dipinti murali e gli affreschi pompeiani di Rosario Lamberti e i “servitori” in abiti del’antica Roma che riempivano i piatti e le coppe di terracotta. «Il locale è un’idea geniale perché sia nella lista delle vivande, nel food e nella location si colloca al di fuori di tutti i ristoranti tradizionali e in cui si può avere un’esperienza olfattiva, visiva e auditiva unica» è questo il parere del sommelier Mario Renato, recentemente rientrato da Londra, consulente di Caupona.

Alea Iacta est ! Ristorante pompeiano Caupona

il gruppo dei Synaulia

Al banchetto ha preso parte il gruppo di musicisti e danzatori dei “Synaulia”, www.soundcenter.it, unico in Europa per aver studiato ed approfondito la musica dell’antichità. Suoni, musiche e strumenti musicali dell’antichità curati  (alcuni costruiti appositamente) da Walter e Luce Maioli, che hanno realizzato parte delle musiche per i film quali: Il Gladiatore, Sogno di Una Notte di Mezza Estate, Empire, Rome, Nattivity e Agorà e che hanno proprio mentre scriviamo concluso un importante contratto per una produzione internazionale.

Per info : www.caupona.it

Harry  di  Prisco

By | 2020-10-16T20:20:09+02:00 Agosto 2016|I luoghi del gusto|