Sette Chef per sei ricette eco sostenibili

[dropcap]L[/dropcap]o scorso 23 giugno, alle ore 20:00 presso la Locanda Girolomoni in via Strada delle Valli 22 a Isola del Piano, si è svolta la serata “Grani antichi, paste nuove”, organizzata per il secondo anno consecutivo dalla Cooperativa Girolomoni, in collaborazione con Raffaele Papi, delegato provinciale Marche per Urbino-Montefeltro dell’Associazione Italiana Sommelier, e Giuseppe Paolini, sindaco di Isola del Piano.

[dropcap]P[/dropcap]rotagonista indiscussa della serata è stata la pasta Girolomoni di Grani Antichi, rielaborata in sei piatti dai sette chef dei sei ristoranti coinvolti nell’iniziativa. Sei versioni di pasta, dall’antipasto al dolce, che hanno saputo valorizzare il nostro territorio con ingredienti a km 0, evitando sprechi e rispettando il tema della serata: la sostenibilità.

Il tema della sostenibilità, cardine della serata, è sempre stato molto a cuore alla Cooperativa Girolomoni, storica realtà nel mondo del biologico italiano, che fin dal 1971 ha adottato scelte all’avanguardia a favore della qualità della vita e nel rispetto dell’ambiente, utilizzando per il proprio fabbisogno energetico solo energia elettrica da fonti rinnovabili, in parte autoprodotta tramite pale eoliche e pannelli fotovoltaici, e rispettando precisi principi nella produzione dei propri prodotti.DSC04476_WEB

 

I piatti in Rassegna:
Cannolo di zucchina con ripieno di farfalle Ra’ e pomodoro al finocchietto selvatico
CASA TINTORIA – Donatella Temellini e Giuditta Bendelli
Spaghetti di farro al pesto di Pasotto
LA BALESTRA – Aldo Pasotto
Penne Graziella Ra’ alla puttanesca di tonno
PORTO VERDE – Samuele Omiccioli
Fusilli Senator Cappelli sotto il sole
ARCIMBOLDO – Cristian Sartori
Spaghetti Graziella Ra’ al pomodoro
LOCANDA GIROLOMONI – Andrea Marzoli
Il Bosco di Graziella
IL GATTO E LA VOLPE – Gianluca Passetti
Vini in degustazione:
Andy 14 – Az. Fiorini, Gemma 2015 e Timoteo Az. Tommaso Di Sante
Birra in degustazione Le Birre del Brigante.

Gino Girolomoni Cooperativa Agricola

La storia della Gino Girolomoni Cooperativa Agricola® inizia nel 1971, quando Gino Girolomoni, giovane sindaco del comune di Isola del Piano (PU), cominciò a promuovere iniziative volte a valorizzare e sostenere l’antica civiltà contadina. Queste prime esperienze furono alla base della nascita, nel 1977, della Cooperativa Alce Nero, di cui verrà ceduto il marchio circa 25 anni dopo, diventando Montebello®. In seguito alla scomparsa del suo fondatore, avvenuta nel marzo del 2012, il marchio Montebello® cede il passo al marchio Girolomoni®. Con i suoi 100 agricoltori, trentasette dipendenti e con i gli oltre 10 milioni di fatturato (anno 2014), la cooperativa Gino Girolomoni ha contribuito in modo sostanziale allo sviluppo del biologico in Italia e rappresenta, oggi, uno dei punti di riferimento più importanti del panorama del biologico del nostro Paese.

By | 2016-07-02T06:59:33+02:00 Luglio 2016|Eventi|