Affrontare l’estate al meglio con gli sciroppi bio SodaStream

SodaStream ha chiesto all’health coach Valentina Dolci i suoi consigli per idratarsi e purificarsi al meglio attraverso gli sciroppi bio SodaStream

Il caldo estivo la fa da padrone e bere tanta acqua diventa fondamentale per affrontare al meglio la calura e permettere all’organismo di affrontare gli stress dati dalle alte temperature. SodaStream, l’azienda leader nei sistemi di gasatura domestica, ha chiesto all’health coach Valentina Dolci i suoi consigli per affrontare al meglio questo periodo dell’anno attraverso l’acqua e l’uso di prodotti naturali, come gli sciroppi bio.

“SodaStream sa farsi apprezzare da anni da un pubblico sempre più vasto, anche grazie all’attenzione che da sempre poniamo nei confronti dell’ambiente, della sostenibilità e del benessere dei nostri consumatori – afferma Petra Schrott Responsabile Marketing e Comunicazione di SodaStream Italia. – Gli sciroppi bio SodaStream vanno in questa direzione: 100% naturali, uniti alla frizzantezza dell’acqua di SodaStream possono essere i compagni perfetti per gustosi cocktail e bevande salutari. Per questo abbiamo chiesto all’health coach Valentina Dolci di darci i suoi consigli per il loro perfetto utilizzo a seconda delle esigenze.”

  1. SCIROPPO AI FIORI DI SAMBUCO: depurarsi & sgonfiarsi

Bere di più con l’aggiunta di sciroppo ai fiori di Sambuco, depurativi e diuretici.
Consigli in più:

  • Diminuire l’utilizzo del sale, ma soprattutto eliminare gli alimenti di per sé già salati industrialmente come salatini, patatine, salumi, focacce, crackers ecc…
  • Consumare tante verdure ricche di acqua, come cetriolo, sedano, finocchio, rapanello,
  • Fare più esercizio fisico e non stare seduti più di un’ora
  1. SCIROPPO DI RABARBARO: depurarsi & espellere più tossine

Bere di più con l’aggiunta dello sciroppo di Rabarbaro, depurativo e lassativo. Consigli in più:

  • Aumentare il consumo sia di fibre idrosolubili come quelle di tuberi e radici (carote, barbabietole, rapa daikon, patata dolce…) e dell’avena che di fibre insolubili come quelle delle verdure coriacee (insalate, soprattutto amare, spinaci, asparagi, catalogna…)
  • Aggiungere alle proprie colazioni un cucchiaio di semi di lino tritati
  • Fare più esercizio fisico per allenare il cuore ed espellere le tossine
  1. SCIROPPO DI RIBES NERO: depurarsi & ridurre la fatica fisica dopo l’attività sportiva

Bere di più con l’aggiunta dello sciroppo di Ribes Nero, depurativo, protettivo dei muscoli e dei vasi sanguigni. Consigli in più:

  • Aumentare il consumo di verdure contenenti potassio (banane, acqua di cocco, avocado, mandorle, spinaci, zucchine…)
  • Evitare le bevande zuccherate o gli energy/sport drink, che contengono troppo fruttosio, zuccheri o L’acqua di cocco è un rimineralizzante naturale meraviglioso.
  • In regime di allenamento non è indicato bere molto prima, perché si stimola la diuresi e quindi una disidratazione La soluzione migliore è quella di idratarsi con moderazione durante l’esercizio e poi di bere sufficientemente alla fine per reintegrare i liquidi persi.
  1. SCIROPPO DI LIMONE VERDE: depurarsi & contrastare i radicali liberi e l’invecchiamento

Bere di più con l’aggiunta dello sciroppo di Limone verde, depurativo e altamente antiossidante. Consigli in più:

  • Bere regolarmente tè verde di qualità come il Bancha ricco di antiossidanti, garantisce una validissima protezione anti-aging.
  • Quando si cucina a casa, non far mai mancare un’abbondante dose di verdure, sia fresche che E per aumentare la dose di antiossidanti aggiungere sempre erbe fresche come basilico, rosmarino, salvia, timo, maggiorana…
  • Se aperitivo deve essere, che sia rosso! Non facciamoci tentare da cocktail e bollicine, ma cerchiamo di optare per un bicchiere di vino rosso, ricco di Anche in estate, si possono trovare qualità leggere da bere fresche.

IDRATAZIONE ESTIVA: altri consigli di Valentina Dolci health coach

  1. Perché l’idratazione è fondamentale per il nostro corpo.

Dipende dall’età e dalle diverse condizioni fisiche, ma sapevi che la quantità di acqua nel nostro corpo può arrivare fino al 99%? Mantiene la pelle elastica, permette l’eliminazione delle tossine, facilita la digestione, è parte fondamentale di organi, articolazioni, dello spazio fra le cellule… L’età biologica della pelle di tutto l’organismo si determina dal suo stato di idratazione: quindi mai farsi mancare l’acqua!

  1. Come capire quando siamo disidratati: sintomi e “controllo pipì”

Quanto sentiamo lo stimolo della sete significa che il corpo ha perso dall’1 al 2% di acqua e che deve essere subito restituita al corpo. Prendere nota di altri segnali ci può aiutare: bocca asciutta, stanchezza, sonnolenza, mal di testa, costipazione, pelle secca e occhi con poche lacrime, crampi muscolari e urine scarse. Il “controllo pipì” è fondamentale… chiara e inodore semaforo verde, scura e con odore forte, correre subito alla bottiglia!

  1. Rapporto fra energia e idratazione

Sapevi che solo il 5% della diminuzione dei nostri fluidi può causare dal 25 al 30% di perdita di energia? Molti di noi assumono caffeina e zucchero quando si sentono spossati pensando di tirarsi su. Purtroppo però non è la soluzione giusta perché queste sostanze non fanno altro che causare problemi al corpo. La prima cosa da fare quando ci sentiamo spossati è bere un bicchiere d’acqua. Anche quando ci sembra di avere voglia di qualcosa non molto tempo dopo i pasti, spesso è perché abbiamo bisogno di acqua. Provare per credere!

  1. Le peggiori fonti di liquidi versus le migliori

Invece che essere ossessionati da quanta acqua bere, sarebbe meglio tenere monitorata la tipologia di liquidi che beviamo. Succhi di frutta, cocktail, alcolici o non alcolici, energy drink, bevande sportive, tè freddo, contengono troppo fruttosio e zuccheri che deteriorano la salute delle nostre cellule e della nostra flora intestinale.
Per chi consuma centrifugati, via libera alla verdura ma attenzione al contenuto di frutta!
L’acqua è sempre la fonte migliore di idratazione. Per renderla più gradevole basta aromatizzarla con ingredienti naturali, ricchi di antiossidanti come limone, lime, zenzero, menta, cetrioli, anguria per aggiungere aroma e profumi d’estate. Per chi ama le bollicine, i gasatori sono perfetti!

  1. Trucchi per bere di più durante il giorno evitando di ritrovarsi disidratati la sera e dover correre ai ripari rischiando di “rovinarsi la notte”

Si esce di casa di corsa, si passa da un appuntamento all’altro, la giornata vola e l’ultimo nostro pensiero è quello di ricordarsi di bere. Così corriamo ai ripari la sera e ci ritroviamo ad alzarci la notte per fare pipì. Ecco cosa fare:

  • Iniziare la giornata bevendo un bicchiere d’acqua al risveglio (da preparare la sera, niente scuse!) e uno prima di uscire di casa, con un po’ di limone
  • Bere un bicchiere d’acqua ogni volta che si va in bagno e uno prima dei Aiuta ad alleviare il senso di fame, evita di diluire troppo i succhi gastrici e a rallentare la digestione (bevendo invece durante il pasto).
  • Tenere una bottiglia sulla scrivania e marcarla con delle tacche segnando le ore entro cui consumare il bicchiere successivo
  • E se proprio da soli non ce la facciamo…esistono anche le app per ricordarsi di bere!

Valentina Dolci, Health Coach certificata presso l’Institute for Integrative Nutrition di New York.

By | 2016-07-28T14:31:28+02:00 Luglio 2016|Food|