Nuova immagine e novità assolute del pastificio di Fara S. Martino

Un restyling totale per Delverde, presente al Cibus con uno stand del tutto rinnovato, che ha esaltato la nuova brand image e mettendo ancor più in evidenza l’elemento cardine che caratterizza l’azienda: l’acqua, che sgorga dalla sorgente del fiume Verde situata alle spalle del pastificio di Fara S. Martino, in Abruzzo, nel territorio incontaminato del Parco nazionale della Maiella.

In questo nuovo spazio espositivo, progettato dallo studio di architettura Capellino Design, protagonista, come sempre, è la pasta, preparata al momento dagli chef Delverde. In particolare, in questa edizione di Cibus, i riflettori sono accesi sui cinque nuovi prodotti Delverde che per la prima volta sono stati presentati ufficialmente alla stampa e al trade e saranno presto a scaffale in Italia e all’estero.

Ancora una volta, infatti, il pastificio di Fara San Martino (Chieti) ha scelto la strada dell’innovazione e lo ha fatto proponendo delle assolute novità: una gamma di paste realizzate con farine speciali ai ceci e ai semi di lino, e i soli ed unici spaghetti da 250 gr nel formato a nido a sezione rettangolare, confezionati negli originali pack a tubo.

“Siamo orgogliosi di presentare le nostre novità a Cibus, perché crediamo fortemente, nella necessità di portare una profonda innovazione nel settore della pasta, che si trova da anni in una fase di maturità – ha dichiarato LUCA RUFFINI, Presidente e Managing Director della Delverde spa – Saper guardare sempre avanti e ideare nuovi prodotti di qualità, deve essere il compito di un marchio premium come Delverde che si rivolge al mondo dei foodies, grandi conoscitori del prodotto e quindi consumatori esigenti.

Abbiamo lavorato nel mondo dei semi e dei legumi perchè lo sviluppo di proteine vegetali è sempre più marcato ed il consumatore utilizza diverse tipologie di semi anche per condire le pietanze quotidiane come carne, insalate, ecc… Si rilevano a livello di grande distribuzione crescite a doppia cifra, mese su mese, proprio per i semi di zucca, di lino, per i ceci, ecc.. Il trend è talmente rilevante che le Nazioni Unite hanno eletto il 2016 come “anno internazionale dei legumi”. Tali prodotti hanno anche un forte legame con l’agricoltura ed infatti le coltivazioni avvengono spesso in zone marginali o difficili, garantendo la sostenibilità dal punto di vista ambientale, secondo valori fondamentali ai quali Delverde ispira la sua filosofia produttiva, essendo l’unico pastificio situato in un parco naturale”.

PASTE AI CECI E PASTA AI SEMI DI LINO

La nuova “Linea Wellness Delverde” è costituita da esclusive ricette con ceci e semi di lino, realizzate con materie prime certificate e con la sicurezza dell’alta qualità dei metodi di lavorazione Delverde. Prodotti con speciali farine e ricette originali, i nuovi formati Delverde con ceci e con semi di lino, sono delle assolute novità per il mercato italiano e internazionale. La nuova linea si compone di quattro referenze: la pasta con ceci è prodotta nei formati penne rigate e fusilli, mentre quella con i semi di lino, è disponibile nei formati penne rigate e gemelli, in confezione da 450g, con la tipica consistenza satinata e in film trasparente, per un’immediata riconoscibilità di prodotto. (prezzo consigliato euro 1,99). I nuovi ingredienti sono aggiunti alla semola di grano duro in una percentuale consistente (il 30% per quanto riguarda i ceci, il 24% per i semi di lino) tale da apportare ulteriori elementi nutritivi alla pasta.

In particolare, la farina di ceci è ricca di fibre e proteine vegetali (20%), oltre che di vitamine (A, B, C, K) e minerali (ferro, calcio, fosforo), mentre la farina di semi di lino è nota per contenere una significativa quantità di proteine, minerali (calcio, ferro, magnesio), vitamine (B1 e B2), e per essere la principale fonte vegetale di Omega 3, che contribuisce a rinforzare il sistema immunitario e agisce come regolatore del colesterolo, prevenendo malattie cardiovascolari e ipertensione. In entrambi i casi (grazie al contenuto di fibre e di Omega 3) la pasta è indicata anche per coloro che seguono particolari regimi alimentari, perché fornisce un più accentuato senso di sazietà rispetto alla pasta tradizionale ed è in grado di favorire il processo digestivo.

Grazie al lungo lavoro di ricerca e di sperimentazione svolto dai maestri pastai, sia la pasta ai ceci sia quella ai semi di lino conservano la perfetta masticabilità e l’eccellente resa in cottura che da sempre contraddistinguono i prodotti Delverde e si esaltano tanto con condimenti essenziali e veloci – se ne apprezza il valore anche con un filo d’olio – quanto con quelli a base di spezie, verdure ed erbe aromatiche, utilizzate a caldo o a freddo.

Questa piccola gamma assolutamente innovativa ed unica sul mercato è anche una risposta concreta al trend di consumo dei prodotti gluten free. “Bisogna fare chiarezza in proposito, per evitare di confondere il consumatore – prosegue LUCA RUFFINI Infatti, se una persona è celiaca, è corretto ed indispensabile che curi la propria nutrizione mangiando pasta priva di glutine e per questo definita gluten free. In tal caso parliamo di circa mezzo milione di consumatori, cui effettivamente è stata diagnosticata questa patologia. Esiste però una buona fascia di consumatori che sceglie il cibo gluten free pur non essendo affetta da celiachia, ritenendolo più leggero e migliore dal punto di vista nutrizionale. Per questo è bene chiarire che, per il consumatore non celiaco, è indispensabile prevedere una dieta che non trascuri zuccheri e carboidrati, assolutamente necessari per il nostro cervello. Quindi, se ciò che si cerca è un prodotto sano e al contempo ricco di proteine vegetali, la miglior soluzione è ricorrere a paste ricche di farine di semi o legumi come i nuovi prodotti Delverde”.hSenza titolo

 

SPAGHETTI A NIDO

Altra novità assoluta di Delverde è lo spaghetto a nido. In questo caso non ci sono variazioni nella ricetta, oltre ai due ingredienti tradizionali – acqua pura di sorgente e semola di grano duro di alta qualità – ma si è voluto innovare il più classico dei formati di pasta sia attraverso un’originale sezione rettangolare di spessore (1,5×30 mm) e quindi di consistenza gustativa più importante rispetto al classico spaghetto con sezione tonda, sia fornendo al consumatore un formato di maggiore praticità di utilizzo. Gli spaghetti “a nido”, arrotolati nella pratica confezione da 250g a tubo (un’altra “esclusiva” del pastificio Delverde) anziché stesi come nei classici pacchetti di pasta lunga, risultano più funzionali anche nella cottura, in quanto non richiedono necessariamente una pentola alta. Inoltre, il contenuto composto da singole matassine, facilita molto anche la gestione delle porzioni in cucina. Non a caso in Inghilterra sono stati già scelti dal portale “Hello Fresh” che spedisce prodotti di alta qualità, selezionati insieme ai condimenti e alle ricette, e che conta come partner e testimonial d’eccezione lo chef Jamie Oliver, noto estimatore della cucina italiana e conduttore televisivo della BBC nonché autore di bestseller a tema culinario.

Un progetto importante sotto tutti i punti di vista, dunque, come dichiara ALESSIA DE ANGELIS, Brand Manager Delverde: “il progetto relativo ai nuovi lanci, è un ulteriore tassello dell’importante lavoro sul brand che abbiamo iniziato nel 2015, con il restyling della nostra immagine di marca e il lancio dei nuovi pack, ormai quasi completamente a scaffale, accolti favorevolmente dai nostri consumatori.

Quest’anno proseguiremo a supportare ulteriormente il marchio, con una forte comunicazione sul punto vendita, che valorizzi le nuove confezioni, così come i nuovi lanci su cui abbiamo piena fiducia. E’ previsto anche un ritorno in comunicazione in Italia e all’estero, con una nuovissima campagna stampa focalizzata sui valori che ci caratterizzano e garantiscono l’assoluta qualità della nostra pasta, in primis l’acqua pura di sorgente del fiume Verde, e naturalmente sui nuovi prodotti, che siamo sicuri incontreranno il favore di tutti. Infine, a breve saranno on line il nuovo sito, la nuova pagina facebook geolocalizzata, e il nostro nuovo portale e-commerce, tutti completamente rinnovati e in linea con la nostra nuova immagine”.

Essendo un’azienda certificata secondo gli standard ebraici Kosher, Delverde ha scelto di avere a Cibus una seconda postazione: oltre al suo stand principale (pad. 5, A 22) il pastificio sarà presente anche nel padiglione 7 nell’area Kosher/Halal (stand D099), all’interno di una sezione speciale dedicata ai soli prodotti Made in Italy che possiedono tali certificazioni religiose dedicate ai consumatori ebraici e musulmani.

PASTA DELVERDE: la bontà inizia dall’acqua.

Dal Parco nazionale della Maiella alle tavole di tutto il mondo

Nata alla fine degli anni ‘60 nel solco della tradizione pastaia abruzzese sviluppatasi a partire dalla metà dell’800 a Fara San Martino, il piccolo borgo pedemontano in provincia di Chieti riconosciuto come una delle capitali della pasta italiana, Delverde è oggi una delle aziende leader mondiali del settore. Unico pastificio situato all’interno di un Parco naturale, il Parco nazionale della Maiella, il pastificio Delverde è situato ai piedi della sorgente del fiume Verde da cui prende nome e che rappresenta una risorsa estremamente preziosa per la produzione di una pasta di altissima qualità. Proprio da questa antica sorgente (che risale a oltre 7 milioni di anni) Delverde attinge un’acqua batteriologicamente pura oltre e oligominerale, per questo ricca di importanti elementi (quali calcio, fosforo, potassio e magnesio) che vengono trasferiti anche alla pasta grazie al processo di essiccazione lenta. L’acqua della Sorgente del fiume Verde, in virtù della sua purezza, viene utilizzata direttamente nel processo produttivo (senza stoccaggio, senza filtraggi né clorazione o trattamenti di tipo termico), dopo essere stata prelevata a 80 metri di profondità, alla temperatura naturale di 8 °C, ideale per l’impastamento e la lavorazione a bassa essiccazione poiché crea le migliori condizioni per la protezione del glutine che garantisce consistenza e quindi capacità di tenuta in cottura. Delverde produce ed esporta in 72 paesi 130 formati diversi tra pasta fresca e secca di semola, all’uovo, biologica e integrale-bio, e con farine speciali di ceci e semi di lino, utilizzando trafile di bronzo e processi di essiccazione a bassa temperatura, che consentono di preservare i valori nutrizionali e il gusto delicato di grano naturale nonché quella ruvidità e quel “cuore tenace” che la contraddistinguono. Delverde fa capo al gruppo “Molinos Rio de la Plata s.a.”, tra i principali player nel settore agroalimentare dell’America Latina, che tra il 2009 e il 2010 ha acquisito l’intero pacchetto azionario.

By | 2016-06-05T17:47:48+02:00 Maggio 2016|News|