Caprice des Dieux, un amour de fromage, festeggia i suoi primi sessant’anni

Caprice des Dieux, un amour de fromage, festeggia i suoi primi sessant’anniCaprice des Dieux compie 60 anni  e per l’occasione si veste a festa con una speciale confezione dedicata al suo anniversario con ‘Depuis 60 ans, à deux c’est mieux!’

Caprice des Dieux, letteralmente “Capriccio degli Dei”, il formaggio francese per antonomasia creato nel 1956 dai nostri “cugini” d’Oltralpe, nel piccolo villaggio di Illoud nella Haute-Marne da Jean-Noel Bongrain che lo registrò come marchio e incominciò a commercializzarlo attraverso la propria azienda Bongrain SA, oggi è distribuito in 150 Paesi, con in testa Belgio, Svizzera, Italia, Canada, Spagna. Dal 1956 a oggi sono più di 3 miliardi le confezioni di Caprice des Dieux vendute. Il 2015 è stato un anno record, con 15.000 tonnellate consumate in tutto il mondo, equivalenti a 75 milioni di confezioni da 200 grammi.

Arrivato in Italia nel 1968, e icona del gusto francese a tavola, grazie alla sua unicità per il gusto delicato, odore non forte a differenza di altri formaggi francesi, alla caratteristica doppia consistenza e all’estetica raffinata con una crosta soffice e vellutata e una pasta molle dolce e cremosa che racchiude un cuore fondente dal sapore ricco e delicato, conquista subito gli italiani, imponendosi come un nuovo piacere “à la française”. Oggi più del 70% degli italiani conosce il marchio Caprice e ne riconosce il gusto unico e l’inimitabile ricetta.

Caprice de Dieux è prodotto esclusivamente con ingredienti semplici, genuini e controllati: latte di Francia, panna, fermenti lattici naturali e sale secondo una ricetta tradizionale dei monaci da cui il nome così evocativo prende spunto. Si distingue per la sua originale forma piatta ovale, ispirata da un famoso dolce francese, Calisson e per il colore blu della confezione.

L’impegno per uno sviluppo sostenibile ha portato l’azienda ad adottare diversi provvedimenti volti a proteggere i terreni e la biodiversità e a limitare le emissioni di anidride carbonica degli allevamenti e degli stabilimenti produttivi, privilegiando l’uso di energie pulite.

Negli ultimi tre anni, l’azienda è riuscita a ridurre del 70% l’utilizzo annuale di carburante, e oggi consuma il 25% di elettricità in meno. Anche gli imballaggi della gamma Caprice des Dieux sono riciclabili al 100%, nell’ottica di un forte impegno nei confronti dell’ambiente e del consumatore, a cui soffre sempre un prodotto sostenibile, sicuro e di alta qualità.

Novità del 2016 il lancio di Mini Caprice & Go, un formato snack in commercio da aprile, per andare incontro a un target più giovane e per rispondere alla nuova tendenza di destrutturazione dei pasti.

A tavola si può gustare in qualsiasi momento della giornata, a partire dalla colazione, ed è indicato per abbinamenti con dolci, uva, fragole, mirtilli e cipolla di Breme e marmellata.

Ecco una delle ricette gustose, create per esaltare il formaggio d’oltralpe, servita con un vino che ha reso nota la sua terra d’origine, lo Champagne rosè, ma è ottimo anche accompagnato ad un rosè della Costa Azzurra.

Mousse di patate, olive e nocciole con Caprice des Dieux

Tempo di cottura: 15 minuti
Ingredienti per 4 persone:
5 patate medie
6 olive nere tagliate a rondelle
5 nocciole pelate, macinate e tostate
1 cucchiaio di olio d’oliva extravergine
4 fette di Caprice des Dieux
Sale e pepe
Erba cipollina tagliata fine
Preparazione:
Pelare le patate, lavarle e tagliarle a pezzetti.
Disporre in una casseruola e coprire di acqua salata.

Dopo l’ebollizione, cuocere a fuoco basso per 15 minuti, scolare e schiacciare le patate con uno schiaccia- patate. Aggiungere l’olio d’oliva extravergine e un pizzico di pepe. Mescolare e distribuire in alcune coppette. Cospargere le rondelle di oliva e le nocciole, adagiare le fette di Caprice des Dieux su ogni coppetta e decorare con l’erba cipollina.

By | 2020-10-10T13:50:25+02:00 Aprile 2016|Food|