Il Verdicchio dalla Russia ai cieli di tutto il mondo

Il “Villa Bianchi” di Umani Ronchi comparirà nei menù delle business class e delle vip lounge della compagnia aerea russa Aeroflot. Ennesimo riconoscimento internazionale per i prodotti enogastronomici marchigiani.

Il Made in Marche vola sempre più in alto, e non solo in senso metaforico. La Aeroflot, la principale compagnia aerea russa, ha infatti recentemente inserito nei suoi menù di bordo di business class il Verdicchio dei Castelli di Jesi “Villa Bianchi” prodotto da Umani Ronchi, che vanta già diversi apprezzamenti all’estero. L’ennesimo riconoscimento di valore per i prodotti enogastronomici della regione, che per di più arriva da un mercato, quello russo, tra i più appetibili per ricchezza e dimensioni. L’etichetta sarà infatti presente nelle business class di tutte le rotte Aeroflot e nelle vip lounge degli aeroporti in cui la compagnia è presente, pronta per essere gustata ovviamente anche dai facoltosi magnati russi.

Per Umani Ronchi, che assieme al “Villa Bianchi” porterà in alta quota anche il suo Montepulciano d’Abruzzo “Podere”, si tratta di una nuova importante conquista, a riprova della grande vocazione estera dell’azienda vinicola guidata dalla famiglia Bernetti, oltre che del diffuso apprezzamento di cui godono i marchi enogastronomici marchigiani in giro per il mondo. «Che due dei nostri vini siano stati scelti dalla Aeroflot – confessa Michele Bernetti – è qualcosa che ci rende molto orgogliosi, perché certifica il buon lavoro che abbiamo fatto negli ultimi anni in cantina, oltre a quello della nostra rete di distribuzione che ci permette ormai di arrivare davvero in ogni parte del mondo».

Per conquistare la compagnia aerea, i vini Umani Ronchi hanno dovuto passare gli accurati esami di una commissione formata da diversi sommelier ed esperti del settore, riuscendo infine a sbaragliare l’agguerrita concorrenza degli altri ottanta vini portati in gara anche da numerose celebri cantine. Le due etichette Umani Ronchi verranno distribuite nei prossimi mesi al vettore russo, che conta 11 milioni e mezzo di passeggeri trasportati ogni anno in 129 destinazioni verso tutti i continenti e una flotta di oltre 160 velivoli.

By | 2016-02-17T00:39:23+01:00 Febbraio 2016|I luoghi del bere|