Eventi News Suggeriti

Nara, la culla della cultura Giapponese, sbarca a Milano

Dal 26 al 29 Novembre lo Swiss Corner di Milano si trasformerà in una piccola città di Nara, culla della cultura giapponese conosciuta nel mondo per la sua natura incomparabile, il tè verde, il sakè e le sue splendide ceramiche

 

Da Milano al Giappone ci sono più o meno 12 ore di volo. Non così dal 26 al 29 Novembre quando le distanze si faranno molto più piccole e lo Swiss Corner di piazza Cavour prenderà le sembianze in una piccola città di Nara, prima capitale imperiale, situata tra Kyoto e Osaka nella penisola di Kii, culla della cultura giapponese, di una tradizione lunga oltre milletrecento anni e patrimonio Unesco dal 1988.

Da questa regione, così lontana da noi, ci arrivano tipicità come il tè verde ed il sakè ma è anche conosciuta per le ceramiche Akahadayaki e per la statua del Grande Buddha, una delle più grandi sculture di bronzo esistenti al mondo.

La prefettura di Nara, culla della cultura classica giapponese, arriva per la prima volta a Milano attraverso la presentazione dei suoi prodotti di eccellenza: sakè, tè verde, ceramiche e lampade realizzate col legno della montagna sacra di Yoshino. Nello Swiss Corner di Milano sarà possibile degustare sakè, partecipare a workshop sul tè verde e acquistare le opere in esposizione ma anche assistere alla proiezione del documentario “Il Giappone delle Meraviglie”, prodotto dalla prefettura di Nara e realizzato dalla regista Naomi Kawase, nativa di Nara. Nell’allestimento, curato dallo Studio Garde di Milano, anche le foto di Massimiliano Bonatti che ci faranno entrare nella magica atmosfera di questa regione caratterizzata da uno straordinario contesto naturale, da parchi dove i cervi girano liberamente, circondata da monti sacri tra i quali spicca il monte di Yoshino dove tutt’oggi gli yamabushi, gli eremiti delle montagne, praticano lo shugen-do, un culto ascetico di connessione tra l’uomo e la natura.

In programma degustazioni e workshop. Nello specifico sarà possibile degustare i sakè di tre delle più antiche cantine di Nara: Imanishi, Imanishi Seibei e Ume no Yado. Il sakè nasce come prodotto da donare agli dei e, secondo la leggenda, veniva anticamente prodotto soltanto dai monaci dei templi. Quanto al tè verde, i workshop saranno tenuti dai produttori di tè biologico dell’azienda Inokura, situata a sud della città di Nara, nella zona del monte sacro di Yoshino. Il tè verde Kabuse-Sencha di Inokura è tra i migliori in commercio. Si tratta di una produzione di eccellenza, in quantità limitata, che in Giappone è commercializzata soltanto in hotel di altissimo livello come Nara Hotel e Park Hyatt di Tokyo.

E’ prevista inoltre una mostra di ceramica Akahadayaki e di lampade realizzate in legno di cipresso del monte sacro di Yoshino da Oshio Shozan IV, l’artista vivente più importante e più conosciuto per questo tipo di ceramiche in Giappone. Per l’occasione Oshio Shozan IV presenterà la versione gigante di un vaso tradizionale ma anche tazze da tè e da sakè. Contemporaneamente la mostra prevederà l’esposizione di paralumi decorati, in legno di cipresso del monte sacro di Yoshino, realizzati da Hisayo Sakamoto. L’artista, presente all’evento, partecipa a un progetto per la salvaguardia del monte Yoshino. I paralumi emettono una luce calda e molto rilassante, tanto che vengono utilizzati anche per la light therapy.

Cosa: Nara il Giappone delle Meraviglie

Quando: 26 – 29 novembre 2015, tutti i giorni dalle 11 alle 20

Dove: Swiss Corner, Piazza Cavour (angolo Via Palestro), Milano

Reception Party (su invito): martedì 26 novembre dalle ore 18:00

Orari workshop tè verde (per partecipare basta scrivere una mail a info@giapponeinitalia.org indicando il giorno, l’ora e il numero di partecipanti):

26 novembre, ore 16:00

27 novembre, ore 13:00, 18:00, 19:00

28 novembre, ore 11:00, 17:00, 18:00

29 novembre, ore 11:00, 17:00, 18:00

Simonetta Tocchetti

Articoli simili