Sveva Casati Modignani presenta il romanzo “La Vigna di Angelica”

Sveva Casati Modignani presenta il romanzo “La Vigna di Angelica”Ispirato a Marilisa Allegrini e alle Donne del Vino italiane. Sabato 12 settembre a Villa Della Torre

Marilisa Allegrini, pure lei “figlia d’arte”, produttrice dell’impareggiabile Amarone Allegrini, che ha diffuso nel mondo il suo marchio e mi ha ospitata nelle stanze suggestive della cinquecentesca Villa Della Torre, a Fumane, nel cuore della Valpolicella”.

Questo il ringraziamento che Sveva Casati Modignani ha dedicato a Marilisa Allegrini, Signora dell’Amarone, alla quale sembra si sia un po’ ispirata la scrittrice per la stesura della sua ultima saga familiare ambientata nel mondo della produzione vinicola d’eccellenza. Ed è proprio nello splendido edificio rinascimentale della Famiglia Allegrini, circondato dal vigneto Palazzo della Torre che, sabato 12 settembre sarà presentato il romanzo “La Vigna di Angelica” di Sveva Casati Modignani, una delle firme più amate della narrativa contemporanea: i suoi romanzi sono tradotti in venti Paesi e hanno venduto oltre undici milioni di copie.

A condurre l’incontro con Marilisa Allegrini e l’autrice Sveva Casati Modignani, una firma d’eccellenza del giornalismo italiano, Pier Luigi Vercesi, Direttore di Sette – Corriere della Sera. Un romanzo che esalta la forza delle donne, la bellezza delle campagne italiane e l’importanza dei veri valori, come quello della famiglia e dell’amore materno. Ma a fare da filo conduttore di questo viaggio è la passione per il vino di tutte le donne del vino italiano, coraggiose e determinate, passionali e forti, dove il legame con la terra, con il proprio territorio e con il vino, diventa indissolubile e senza tempo. La quota rosa nell’agroalimentare, oltre ad aver contribuito ad un profondo rinnovamento del settore, sembra abbia raggiunto il 28,9% delle conduzione delle aziende, ai vertici di oltre 200 mila realtà produttive*.

La serata di Villa Della Torre inizierà alle 18:00 con una visita guidata dell’edificio opera del Maestro Giulio Romano. La visita e l’incontro saranno aperti al pubblico che potrà accedere gratuitamente previa prenotazione.

Dopo la presentazione Sveva Casati Modignani firmerà le copie del libro.

Sarà possibile cenare nelle sale storiche dell’edificio (su prenotazione a pagamento).

PROGRAMMA
Ore 18.00 Visita guidata di Villa Della Torre Allegrini
L’invito è aperto al pubblico. È necessaria la prenotazione
Ore 18.45 Presentazione Libro La Vigna di Angelica con:
Marilisa Allegrini, Presidente Allegrini
Sveva Casato Modignani, Autrice
Pierluigi Vercesi, Direttore di Sette – Corriere della Sera
L’invito è aperto al pubblico. È necessaria la prenotazione
Ore 20.15 Aperitivo in Peristilio con i Vini dell’Azienda Agricola Allegrini
Cena a Villa Della Torre
A pagamento. È necessaria la prenotazione
villadellatorre@allegrini.it – Tel. 045 6832070

LA TRAMA

Lunghi filari di viti si adagiano sui morbidi pendii di Borgofranco. Da due secoli la famiglia Brugliani è proprietaria di quell’antico borgo e di quelle vigne, curate con pazienza per trarne vini pregiati e inimitabili. A trentacinque anni, Angelica è l’erede della tradizione e del patrimonio famigliare. Madre, moglie, imprenditrice di successo: tutto sembra perfetto nella sua vita. Solo lei sa che dietro quella facciata si nasconde una zona d’ombra, fatta di menzogne – quelle del marito – e di sogni infranti.

Una sera, mentre è in sella alla sua moto, l’amarezza e i pensieri pesanti prendono il sopravvento e Angelica, in preda al pianto, non si accorge che l’auto di fronte a lei sta frenando. L’urto è molto violento, ma per fortuna privo di conseguenze gravi, sia per lei sia per il conducente dell’automobile, Tancredi D’Azaro. Angelica non sa ancora che quel nome è sinonimo di alta cucina in tutto il mondo. Ed entrambi ignorano che, dopo quell’incontro fugace, il destino tornerà a intrecciare le loro strade, suscitando la tentazione di un nuovo inizio. Magari da vivere insieme, chissà: starà a loro scegliere, facendo i conti con il peso del passato e le responsabilità del presente, con il desiderio di cambiare e quell’istinto passionale che li anima. Perché la vita è fatta di sogni in cui perdersi e scelte in cui ritrovarsi, incontri che ci cambiano e passioni che ci riportano sulla strada di casa.

La vigna di Angelica è la storia avvincente di una famiglia e di una tradizione millenaria, il ritratto di una protagonista affascinante in cui rivivono le tante donne produttrici di vino del nostro Paese, intraprendenti e coraggiose.

*numeri di Donne Impresa –Coldiretti

By | 2020-05-31T06:37:09+02:00 Settembre 2015|News|