Food

Grande successo per la piada gourmet a Riccione

Le piadine ideate dagli chef Oldani e Cammerucci, e dal maestro gelatiere Grasso stupiscono il pubblico del Kalamaro

Grande successo di pubblico per la serata Piade da Chef, organizzata ieri sera al Kalamaro Piadinaro di Riccione, alla quale sono state presentate ad un pubblico di gourmet e appassionati le piadine ideate dagli chef Oldani e Cammerucci e dal maestro gelaterie Grasso. La serata ha registrato un numero davvero alto di presenze: sono state servite oltre 400 piadine, senza calcolare i numerosi bis. “Ho sempre creduto nella piadina – ha spiegato Gabriele Urbinati, titolare del Kalamaro Piadinaro – e la ritengo un prodotto semplice, buono e molto amato da tutti; ideale per giocare con il gusto. Per questo ho pensato di coinvolgere tre chef che aggiungessero un tocco di creatività alla tradizione”.

Davide Oldani, chef * Michelin del ristorante D’O (Cornaredo, MI) nonché ambasciatore EXPO, con la partecipazione al progetto Piada da chef e l’ideazione della sua piadina gourmet per il Kalamaro Group ha perfettamente espresso il concetto che da sempre guida la sua cucina pop. Amalgamando il buono con l’accessibile, l’innovazione con la tradizione è possibile rinnovare anche i piatti più semplici e fare della piadina un piatto di alta qualità, nella quale le materie prime acquistano valore, e sono mixate con equilibrio. La sua piada, il cui impasto è realizzato con il grano arso, più aromatico del classico, prevede rucola, lardo D’O (parte della sua “collezione di salumi”), fichi fioroni, caprino e aceto di lamponi.

La piadina presentata da Vincenzo Cammerucci, titolare dell’agriturismo Camì della campagna ravennate, è invece per la precisione un cracker di piada ed è ispirata alle tradizioni romagnole, e ha come ingredienti ricotta Mambelli, culatello di Zibello, marmellata di cotogna. “Nel nostro agriturismo, la frutta e tutte le altre materie prime sono coltivate in maniera assolutamente naturale – racconta Cammerucci – In questa piadina ho messo la cotogna che è un frutto che appartiene alle tradizioni della nostra terra e l’ho abbinata a prodotti del territorio emiliano per una ricetta semplice e buona.”

Grande stupore per la proposta a base di gelato salato pensata dal maestro Angelo Grasso, che con il suo cassoncino fritto con crema di gelato allo squacquerone e sorbetto alle pere ha aggiunto un ulteriore tocco di creatività alla serata. La sfida, assolutamente ben riuscita, è consistita infatti nel cuocere il cassone farcito di gelato: problema risolto abbattendo il gelato e friggendo il cassone per immersione.

La piadina di Oldani, il cracker di piada di Cammerucci e il cassone di Grasso entreranno a far parte del menù del Kalamaro Piadinaro a partire da oggi martedì 25 agosto.

L’evento è stato patrocinato dal Comune di Riccione e realizzato in collaborazione con Birra Moretti.
Partner: Acetaia Malpighi, Champagne De Venoge, Donnafugata e Zanussi Professional.

KALAMARO GROUP

Un’accurata ricerca nel settore e la capacità di sapersi lanciare sul mercato con entusiasmo e idee originali, fanno di Kalamaro Group un leader vincente nel settore della ristorazione. Fanno parte del gruppo Kalamaro fritto Osteria, Kitchen Ice – Gelato cucinato, Kalamaro Piadinaro (con sede a Riccione e Roma), e P.Italy. A capo del gruppo Gabriele Urbinati, romagnolo che da sempre lavora nel mondo dell’ospitalità. Kalamaro Group ha firmato molteplici progetti di ristorazione conosciuti a livello nazionale.

Articoli simili