I luoghi del gusto News

Arabesque Cafè di Milano un nostalgico tuffo nel passato

L’Arabesque Cafè, di recente inaugurato a Milano, costituisce un nuovo punto d’incontro dalle molteplici anime; tra cui un raffinato ristorante, un caffè letterario, un luogo di design, un salotto con angolo libreria dove poter acquistare una particolare selezione di libri d’immagine. Orario di apertura: h. 7.30 – 00.00.

Il ristorante – Nel 1999 Chichi Meroni, che ne ha resuscitato struttura e spirito, pubblica un libro, per quegli anni unico e meraviglioso: C’era una volta a Tavola, una raccolta di immagini e ricette che raccontano la cucina della tradizione familiare attraverso una ricerca estetica elegante e raffinata. Da questo libro e dalla sua storia nasce “L’arabesque café”, del quale è responsabile uno dei figli, Leopoldo Meroni.

La cucina – chef executive, Luciano Tona e Chef, Tania Ghedini, si ispira ai piatti tipici milanesi, al territorio lombardo e ai suoi prodotti, ritrovati  con gli occhi e la maestria del 2015 e  rivisitati in chiave moderna in fatto di leggerezza, senza nulla togliere al gusto e ai sapori di una volta, spesso dimenticati. I menu traggono ispirazione anche dal libro di Chichi Meroni, pubblicato nel 1999.

Particolare attenzione è dedicata alla ricerca delle materie prime, tutte volutamente provenienti dalla Lombardia; come il pesce di acqua dolce, per il quale è stata riservata un’attenta cura al fine di farne riscoprire i sapori e le particolarità uniche.

RE proponendo anche piatti vegetariani o vegani per soddisfare anche le tendenze più attuali, delle nicchie gastronomiche che neanche i milanesi ricordano, dei vini sempre del territorio e delle materie prime a km 0.

La carta dei vini – L’offerta dei vini è ricercata e pur non essendo molto ampia in fatto di numeri di etichette, contiene un’accurata selezione di cantine del territorio lombardo: dalla Valtellina, alla Franciacorta, all’Oltrepò Pavese, includendo anche qualche piccolo produttore di vino biologico.

La caffetteria – L’ampia zona bar offre una piacevole occasione per un intermezzo gradevole durante le varie ore del giorno: dalla prima colazione fino ad un raffinato tè e all’aperitivo prima di cena. Si tratta di piccola pasticceria, freschissimi smoothies, le madeleines e torte con il vero sapore di una volta.

L’ambiente – Lo stile, ideato e scelto dalla stessa Chichi Meroni, è elegante e al contempo moderno, si inserisce perfettamente nella cornice degli stores attigui di moda e design, nei quali si respira la stessa atmosfera di unicità e raffinatezza.

Ogni dettaglio è studiato e ricercato nei minimi particolari,come per esempio il servizio di piatti di porcellana, fatto realizzare appositamente da Villeroy&Boch, su ispirazione di uno storico decoro; tutto è il frutto di una ricerca accurata per riportare un angolo di Milano agli anni ’50.

L’angolo salotto-libreria – Attiguo alla zona ristorante è presente un vero e proprio angolo salotto, (orario: h. 10.00 – 22.00), circondato da una libreria, dove è possibile acquistare pubblicazioni davvero preziose e le più importanti riviste di lifestyle, moda, fotografia, design, arredamento e cucina (World of Interiors, Apartamento, Cabana, Vogue, L’Officiel, Numero). La scelta dei libri spazia dai testi appena usciti a quelli dimenticati, dalle pubblicazioni di piccoli editori, ai libri branché più venduti.

Uno spazio perfettamente inserito all’interno del locale, con poltrone e divani originali degli anni cinquanta, rivestiti con tessuti dell’epoca, un tavolo ripreso da un disegno di Buffa e lampadari Foscarini “Couchin” in vetro soffiato verniciato che ricordano le forme delle lanterne giapponesi.

http://www.larabesque.net/

Articoli simili