Polpette filanti di patate e gambi di broccoli

Polpette filanti di patate e gambi di broccoliLe polpette sono il modo in assoluto più gustoso  per riciclare avanzi e svuotare il frigorifero. le polpette si possono davvero preparare in mille modi, da quelle classiche con la carne a quelle vegetariane con le verdure.

Oggi vi insegno come non gettare gli scarti dei broccoli, creando le polpette filanti di patate e gambi di broccoli 100% eco sostenibili.
Perché come ben sapete, quasi la metà di questa fantastica e salutare verdura viene gettata. Ma vi siete mai chiesti perché lo fate? Per comodità, per praticità, perché il cuore è sicuramente il più tenero, ma sappiate che è anche la parte che contiene meno vitamine e sali minerali.

ECCO UN PICCOLO ELENCO CON LE PERCENTUALI DI SCARTO DI FRUTTA E VERDURA

  • Carciofi 65% Anguria, Cocomeri e Meloni 40%
  • Cavolfiori 34%
  •  Finocchi 30%
  • Broccoli 30%
  • Arance 20%
  • Patate e Spinaci 17%
  • Fichi, Pesche e Uva 17%
  • Lattuga, Scarola e insalate in genere 15%
  • Mele 14%
  • Pere 12%
  • Carote e Verze 6%
  • Fagiolini 5%

INGREDIENTI PER 20 POLPETTE FILANTI DI PATATE E GAMBI DI BROCCOLI

  • 600 g di patate
  • 300 g di gambi di broccoli
  • 150 di formaggio filante
  • 2 uova
  • 50 g di formaggio grattugiato
  • 50 g di pane grattugiato
  • 3 cuucchiai di olio extravergine d’oliva
  • sale
  • pepe

PREPARAZIONE:

  1.  Lessate le patate  in una pentola con abbondante acqua salata per 40 minuti circa. Potete testare lacottura bucandole con i rebbi della forchetta. Se la patata scivola subito in acqua è cotta.
  2. A parte sbollentate o cuocete al microonde i gambi di broccoli con poco sale.
  3.  Pelate le patate e passatele allo schiacciapatate quando sono ancora calde per evitare possano indurirsi.
  4. Raccogliete il purè in una terrina e amalgamatevi i gambi di broccoli che nel frattempo avete frullato, il parmigiano, un pizzico di noce moscata, sale, pepe e il tuorlo conservando l’albume.
  5. Riducete a dadini il formaggio filante.
  6. Sbattete l’uovo rimasto con l’albume tenuto da parte. Formate con il composto preparato tante palline, collocando al centro di ognuna un dadino di formaggio filante, quindi passatele nella farina, poi nell’uovo e infine nel pangrattato.
  7. Disponete le palline in una teglia da forno ben unta e cuocetele, rigirandola e metà cottura in forno preriscaldato a 200° per 20-25 minuti, o fino a doratura desiderata.
  8. Se invece vi piace friggere e prefrite i sapori più ricchi, scaldate in una padella abbondante olio e, quando sarà bollente, friggetevi le palline, immergendone poche per volta.
  9. Sgocciolate le palline su carta assorbente, poi disponetele a piramide su un piatto da portata e servitele ben calde.

Foto e ricetta di Mara Toscani

By | 2020-10-12T20:40:42+02:00 Novembre 2014|Food, In cucina con noi, News|