Il Festival Franciacorta torna a Napoli

Il Festival Franciacorta torna a NapoliSarà l’incantevole cornice di Castel dell’Ovo a fare da location lunedì 13 ottobre all’appuntamento campano del Festival Franciacorta, dedicato al metodo classico italiano prodotto nel cuore della Lombardia, che torna dopo 10 anni a Napoli.

Il Consorzio per la tutela del Franciacorta (www.franciacorta.net), che ha programmato il Festival, è l’organismo che garantisce e controlla il rispetto della disciplina di produzione del Franciacorta, primo vino italiano prodotto esclusivamente con il metodo della rifermentazione in bottiglia ad avere ottenuto nel 1995 la Denominazione di Origine Controllata e Garantita.

Il lavoro del Consorzio si articola in diverse attività: dalla tutela del marchio e del territorio, alla valorizzazione del prodotto attraverso un continuo lavoro sul disciplinare e sul regolamento di produzione; dall’informazione al consumatore fino alla promozione del Franciacorta quale espressione di un territorio, di un vino e di un metodo di produzione.

L’apertura della kermesse partenopea è dalle 18.00 alle 21.00 con ingresso euro 15 per il pubblico, mentre per i  soci Ais, Onav, Slow Food e Fisar è di euro 10.

Ventisei cantine (Antica Fratta, Azienda Agricola Fratelli Berlucchi – Barone Pizzini – Bellavista – Berlucchi Guido – Bersi Serlini – Borgo La Gallinaccia – Ca’ del Bosco – Cantina Chiara Ziliani – Castel Faglia – Castello di Gussago La Santissima – Contadi Castaldi – Corte Aura – Cortebianca – Faccoli Lorenzo – Ferghettina – La Montina – Lantieri de Paratico – Mirabella – Monte Rossa – Montenisa – Ricci Curbastro – Uberti – Vezzoli Giuseppe – Villa Crespia Muratori – Villa Franciacorta)  e oltre 50 etichette saranno presenti ai banchi d’assaggio per   deliziare sia gli esperti del settore che il pubblico di appassionati sempre più   desideroso di approfondire il gusto del celebre vino italiano.

I produttori delle 26 cantine presenti guideranno i visitatori alla scoperta dei Franciacorta e del suo territorio, inoltre saranno organizzati due eventi nell’evento dedicati ad approfondimenti più tecnici: alle 17.00 è previsto il seminario “Franciacorta: il valore del tempo.

Le grandi riserve”, curato da Silvano Brescianini, Vice Presidente del Consorzio Franciacorta e Maria Sarnataro, Vice Presidente AIS Campania; alle 19.00 il seminario “Franciacorta per tutti i gusti, alla scoperta delle tipologie”, tenuto da Franco De Luca, Responsabile della Didattica AIS Campania.

Napoli sarà anche la prossima location di una delle “Cene dell’Alleanza” di Slow Food, di cui Franciacorta è partner d’eccellenza. Il progetto, che ad oggi riunisce più di 200 Presìdi Slow Food italiani e oltre 400 ristoranti e osterie, prevede ogni anno le Cene dell’Alleanza, organizzate in ognuno dei ristoranti aderenti alla rete.

La collaborazione tra Franciacorta e Slow Food, riproposta per il secondo anno consecutivo, vuole testimoniare la solidità e la valenza di questo binomio. L’appuntamento napoletano, solo su prenotazione, è sempre per lunedì alle ore 23 al ristorante 50Kalò.

Franciacorta sarà il protagonista insieme alla pizza per promuovere al meglio il Made in Italy.

Harry di Prisco

By | 2020-06-26T06:51:08+02:00 Ottobre 2014|News|