News

I vini del Trentino protagonisti della cucina d’autore

Il format A quattro mani, ideato dallo chef Matteo Grandi all’interno del proprio ristorante Degusto di Arcole (VR), dopo la prima serata in compagnia di Peter Brunel, propone un altro appuntamento gourmet.

Infatti, il secondo appuntamento è stato organizzato di recente, con l’ospite Giuseppe D’Aquino, neostellato de L’Oseleta di Costermano (Vr). Con la proposta di nuove ricette, che hanno avuto come co-protagonisti della tavola i grandi vini del Trentino, selezionati dai due chef in collaborazione con il Consorzio Vini del Trentino, sponsor dell’iniziativa, rappresentato da Fabio Piccoli, responsabile della promozione consortile.

I prossimi appuntamenti saranno effettuati il 13 ed il 20 novembre, stessi ristorante ed orario (20,30), rispettivamente con Oliver Glowig, 2 stelle Michelin ed il vincitore di Masterchef 3, Federico Francesco Ferrero.

Così, dal brio delle bollicine alla freschezza e persistenza dei bianchi, dalla corposità dei rossi alla chiusura in grande stile con la grappa sono davvero tante le aziende coinvolte in questi raffinati incontri con l’alta gastronomia.

L’inizio è stato affidato alla Ferrari F.lli Lunelli con il Ferrari Perlé Millesimato 2007 Trentodoc, accompagnando con l’intenso bouquet l’antipasto con ricciola, caprino, lime e sorbetto al sedano e acqua di pomodoro; a seguire, l’eleganza del Rotari Flavio Brut Millesimato 2006 Trentodoc, ha affiancato la battuta di manzo amaranto parmigiano e uovo di quaglia.

La denominazione Vigneti delle Dolomiti IGT ha esaltato la degustazione dei primi proponendo le note fruttate dell’Olivar Bianco 2010 di Cesconi abbinato al risotto al pomodoro, limone candito e colatura di alici ed il Pinot Bianco 2013 Bellaveder che, ha degnamente accompagnato il raviolo all’anatra pesca e finferli. Mentre, con il Trentino DOC Müller Thurgau 2014 di Nicolodi Alfio, è stato valizzata la degustazione di baccalà con patata, scapece di zucchine e guazzetto di provola affumicata.

Quindi, i Vigneti delle Dolomiti IGT Masetto Nero 2011 di Endrizzi hanno fatto da rosso supporto in abbinamento al filetto di vitello gelato alla mandorla albicocca, per poi riaprire con un Trentino Superiore DOC Vendemmia Tardiva “11 Novembre” 2008 dei Viticoltori in Avio, in accoppiata alla originale proposta di fine pasto con latte e biscotti.

Mentre la degna conclusione è stata il trionfo della Trentino Grappa, con la rinomata selezione di Segnana, Grappa Estrema.

Articoli simili