KnIndustrie: ampliata la collezione Glocal con una Tajine e una Couscoussiera

Il nome della collezione Glocal nasce da un gioco di parole, una contrazione tra globale e locale. Si tratta infatti di una collezione di strumenti e accessori per cucinare e servire secondo tradizioni di varie provenienze e culture; un omaggio alla globalizzazione, alla diffusione della conoscenza e dell’apprezzamento delle diversità.

Al Macef autunno/inverno 2013 la collezione si arricchisce di due tipologie: una Tajine e una Couscoussiera.
Tradizionalmente realizzata in ceramica, Tajine è una particolare pentola formata da due corpi: il recipiente vero e proprio, per contenere la pietanza, e il coperchio a forma di cono pronunciato, per facilitare il ritorno dell’acqua di condensa all’interno dei cibi in cottura, mantenerli morbidi e ricchi di sapore e aromi. La fiamma viene mantenuta bassa per dei tempi di cottura lunghi: l’alluminio antiaderente, colore testa di moro, si presta bene per questa funzione.
Per sollevare il coperchio offre ottima presa senza surriscaldarsi, un anello di corda in poliestere, color grezzo.
Per cucinare correttamente il couscous al vapore è necessaria la couscoussiera (foto), composta da una parte inferiore un po’ bombata, per bollire il brodo con gli aromi e gli ingredienti scelti (carni e/o legumi), e un recipiente superiore, perfettamente combaciante, con fondo a buchi per contenere i grani di couscous. Tradizionalmente tra le due parti si interpone un canovaccio umido e infarinato per mantenere il vapore all’interno del sistema, così da permettere di cuocere bene la semola. KnIndustrie ha progettato la sua couscoussiera in acciaio, con finitura stone washed, mentre ha sostituito il tessuto con un elemento in silicone platinico dal doppio uso: è una guarnizione altamente performante e al contempo è un ottimo manico per una facile presa a mani nude

www.knindustrie.it

By | 2018-02-06T05:53:22+01:00 Ottobre 2013|Design in cucina|