News

JRE per Emergente Sala: l’importanza del ruolo del cameriere in sala

 

Si terrà il 28 ottobre a Roma, nell’ambito di Cooking For Art – l’evento che unisce i migliori alberghi, i migliori chef, i prodotti di nicchia tra i quali il filo conduttore sarà la qualità e la montagna – la prima edizione del premio Emergente Sala.

Si tratta di una vera e propria novità nata dalla collaborazione tra NoidiSala, che annovera tra gli associati i migliori maitre d’Italia, e i Jeunes Restaurateurs d’Europe che riunisce gli ottantatre tra i migliori e più giovani rappresentanti dell’alta cucina italiana capitanati da Andrea Sarri.

L’iniziativa, partendo dal presupposto del valore imperdibile di un’ottima cucina, vuole valorizzare l’importanza  per il cliente di unire all’esperienza enogastronomica un servizio accurato, attento e professionale, che  completi un momento di vera eccellenza.

Il concetto e la valorizzazione del “buon servizio” hanno così accomunato numerosissimi e giovanissimi (under 30) professionisti provenienti da tutta Italia che con entusiasmo hanno aderito alla sfida lanciata dagli ideatori del Premio Emergente Sala. I partecipanti sono stati selezionati da una commissione presieduta da Luigi Cremona – uno degli esperti più autorevoli in ambito enogastronomico, fondatore con Lorenza Vitali di Witaly – e formata da rappresentanti di NoidiSala e dei JRE (tra i quali il vice presidente, Marco Parizzi e la moglie Cristina, insostituibile responsabile del servizio del Ristorante Parizzi), e tre di loro sono in lizza per la finale. Si tratta di Valentina Dellepiane, Ristorante “The Cook” di Genova (per il Nord), Daniele Natalino, Ristorante “Baldovino” di Roma (per il Centro) e Vincenzo Scannapietro dell’Hotel “Palazzo Avino” di Ravello (per il Sud).

I tre professionisti in nomination saranno chiamati ad affrontare una sorta di “situation comedy” con un taglio reality: si cimenteranno in una prova sul campo all’interno di un set allestito come un ristorante nell’ambito del quale accoglieranno e serviranno alcuni VIP “non facili” da accontentare, sotto gli occhi di una giuria composta dai migliori Maitre d’Italia e dalla stampa specializzata di settore. Si tratterà non solo di un gustoso momento di spettacolo, ma anche e soprattutto dell’occasione per appassionare e coinvolgere tanti giovani che amano e si dedicano a questa professione. Vedremo chi di loro saprà convincere la giuria esprimendo al meglio la determinazione a diventare un cameriere ai massimi livelli.

Vale infine la pena ricordare che, sempre nello stesso giorno, si terrà anche l’attesissima finale del premio Miglior Chef Emergente d’Italia 2013: una gara coinvolgente – ideata da Witaly nel 2005 – che vive il suo momento più importante nella finale tra i tre chef vincitori delle qualificazioni del Nord, del Centro e del Sud Italia. Quest’anno vedrà protagonisti Alessandro Bellingeri, Marco Martini e Danilo Vita, rispettivamente i vincitori del Premio Miglior Chef Emergente del Nord, Centro e Sud. I giovani chef (under 30) verranno giudicati da una qualificata giuria di giornalisti e chef famosi – tra cui autorevoli rappresentanti dei JRE – che avrà l’onere e l’onore di eleggere la migliore promessa della penisola.

I Jeunes Restaurateurs d’Europe intendono ancora una volta sottolineare quanto sia importante l’attenzione e la ricerca dell’eccellenza e della qualità tra i più giovani , perché è solo attraverso questi due indispensabili “ingredienti” che si può assicurare continuità nel creare e difendere una cultura gastronomica di altissimo livello.

Lunedì 28 ottobre dalle 10.45 alle 13.00
Presso Cooking For Art
Officine Farneto
Via Monti della Farnesina, 77
00135 Roma

Articoli simili

Leave a Comment