I luoghi del bere News

Krafuss, un cru di pinot nero

L’azienda vitivinicola Alois Lageder, sinonimo di eccellenza nella produzione biologico-dinamica in Alto Adige, presenta il suo cru  KRAFUSS Pinot Noir  dell’annata 2009.

KRAFUSS Pinot Noir

 

Il vigneto sito in una tenuta a 450 metri sulle colline di Appiano, con un’esposizione a sud-est e terreni argillosi, rocciosi, calcarei di origine morenica, è coltivato con metodo integrato. Questi fattori uniti al particolare microclima della zona concorrono alla produzione di uve pinot nero di qualità.

 

In cantina è eseguita un’attenta vinificazione con una macerazione iniziale, una fermentazione malolattica in acciaio, seguite da un successivo passaggio in barriques francesi di cui 1/3 nuove per 12 mesi prima di essere imbottigliato.

 

Krafuss, etichetta della linea Tenutæ Lageder, ha nel calice un colore rosso granato con riflessi rubino.

 

Uno spiccato aroma varietale e decise note di frutti rossi emergono nella degustazione olfattiva, accompagnati da profumi speziati di pepe bianco, di cannella. L’uso del legno è ben riconoscibile , tuttavia   é squisitamente amalgamato agli altri aromi.

 

Dal corpo equilibrato e di media struttura, l’annata 2009 presenta un retrogusto fresco e molto persistente, con buona percezione di tannini. Il vino raggiungerà una beva ottimale nei prossimi 4-6 anni.

 

Gli abbinamenti suggeriti sono con le carni bianche, soprattutto pollame e anatra, ma anche con selvaggina e formaggio.

 

Alois Lageder__PortrSin dal 1823, la vitivinicoltura è parte integrante della storia della famiglia Lageder. Giunta alla quinta generazione con l’attuale proprietario Alois Lageder, l’azienda, con sede a Magrè in provincia di Bolzano,     si distingue per la filosofia ispirata all’approccio olistico e sostenibile e per la capacità di fondere sapientemente tradizione e innovazione. Esempio di eccellenza nella produzione di vini biologico-dinamici, l’azienda coltiva un territorio di circa 50 ettari di proprietà; più di 100 ettari vengono conferiti da viticoltori della zona con i quali il produttore intrattiene rapporti di lunga data. Con le due linee Tenutæ Lageder e Alois Lageder, la produzione totale si aggira intorno a 1,5 milioni di bottiglie, di cui circa il 70% di vini bianchi da vitigni internazionali e autoctoni.

www.aloislageder.eu

Articoli simili

Leave a Comment