I luoghi del bere News

Domenica 29 Settembre 2013 ultima giornata di festa dell’uva al castello di Gropparello (PC)

L’uva è il dolce frutto dell’autunno che diventa una sana merenda per bambini e genitori. L’ultima occasione per assaporare tutto il gusto dei chicchi appena colti ed avvicinarsi ludicamente all’antica pratica della vendemmia, quasi sconosciuta per molti abitanti della città, è l’ultima giornata di Festa dell’Uva, domenica 29 settembre 2013, al Castello di Gropparello (PC).

I protagonisti sono, neanche a dirlo, i bambini, piccoli vignaioli di corte che si cimentano giocosamente nella pigiatura che trasforma la fine dell’estate in uno dei periodi più divertenti dell’anno, con la possibilità di portare con sé il mosto con le vinacce. Un’esperienza che unisce didattica e svago e che con un biglietto unico comprende altre entusiasmanti attività: la visita della maestosa ed incantevole fortezza e l’ingresso al primo parco emotivo d’Italia, il Parco delle Fiabe, con fantastiche avventure in costume.

E mentre i piccoli si cimentano nella pigiatura, i genitori possono deliziare il palato con degustazioni di vini dei Colli Piacentini, con vari menu in abbinamento, e il delizioso pranzo alla Taverna Medievale. Alle mamme è consigliato di vestire i piccoli con pantaloncini corti e di portare un asciugamano per pulire i loro piedini che si tingeranno di nero, ma che ad ogni modo saranno rischiarati in una tinozza d’acqua fresca. Visto che la scuola è già cominciata, le scolaresche che vogliono provare l’esperienza didattica, possono già prenotare.

Dopo aver partecipato, le maestre potranno portare a scuola il mosto con le vinacce e una dispensa, in modo da seguire in classe tutto il processo di vinificazione. E far capire agli alunni curiosi la magia e l’arte del vino. Il prezzo del biglietto è di 18 euro per gli adulti e di 14 euro per i piccoli.

Per informazioni: Castello di Gropparello, Via Roma 84, 20025 – Gropparello (PC) – Tel. 0523.855814  –   www.castellodigropparello.com

Articoli simili

Leave a Comment