Food

Il granchio è reale se arriva dall’aAlaska!

Ovvero, “il blasone” della qualità

 

Il Granchio Reale è grande e, come tutti i crostacei provenienti dall’Alaska, particolarmente richiesto dai mercati ittici di tutto il mondo. Sono i ricchi nutrienti e le acque fredde del Mare di Bering che lo rendono così ricercato.

Il Granchio Reale ha un peso che si aggira mediamente intorno ai 3/5 Kg, ma può raggiungere anche i 12 Kg. Le femmine adulte covano migliaia di embrioni sotto la coda per circa un anno, per poi rilasciarli nella corrente. Curioso è il fatto che le piccole larve non hanno per nulla l’aspetto di granchi in miniatura ma è solo dopo molto mesi e molte trasformazioni che raggiungono la forma ben nota per andare poi a stabilirsi sul fondale.

Lunghe gambe caratterizzate da protuberanze spinose e, per scheletro, una corazza composta per lo più di un polisaccaride chiamato chitina, conferiscono al Granchio Reale quell’aspetto maestoso, una sorta di re degli abissi dal lento incedere, anche se riesce a percorrere anche un miglio al giorno!

I Granchi Reali sono pescati con nasse o trappole e  i maschi di misura legale vengono mantenuti in vasche con acqua di mare a bordo dei battelli da pesca. Questo perché tutti i Granchi Reali, devono essere consegnati vivi agli stabilimenti di trasformazione, dove sono sezionati e suddivisi in mazzi di gambe e chele e subito cotti. Tuttavia, negli ultimi anni, si sono rese possibili anche molte spedizioni per via aerea di esemplari vivi.

A rendere speciale il Granchio Reale dell’Alaska sono le regole che definiscono la gestione sostenibile della pesca nel Paese. Il Ministero della Pesca e della Caccia, infatti, conduce ricerche scientifiche, definendo i limiti di cattura e le zone che, al momento sono “zone di pesca al granchio razionalizzate” stabilendo un sistema di accesso tale da equilibrare gli interessi dei pescatori e dei trasformatori che dipendono da questi tipi di pesca, con le necessità dell’ecosistema.

Il Granchio Reale è una prelibatezza che dà un tocco raffinato a pranzi e cene. Per suggerimenti, ricette, curiosità e notizie sul favoloso mondo ittico dell’Alaska visitate il sito: www.alaskaseafood.it

 

Articoli simili

Leave a Comment