Design in cucina I luoghi del bere News

World’s Best

Nella prestigiosa scenografia del Hotel Boscolo Exedra a Milano, durante la settimana del design, tre eccellenze italiane RCR Cristalleria Italiana, Luca Gardini e Fabio Novembre hanno presentato un’innovazione rivoluzionaria nella degustazione.

RCR, la cristalleria italiana leader nel mondo con LUXION®, ha realizzato il progetto World’s Best ideato da Luca Gardini, il sommelier campione del mondo 2010, e disegnato da Fabio Novembre, il designer italiano più talentuoso e celebrato del momento.

Perché Luca Gardini ha scelto Novembre e perché Novembre ha scelto Gardini? Entrambi credono fortemente nel valore, quanto mai unico, della semplicità nelle cose, negli oggetti di uso quotidiano. Per questa ragione hanno ritenuto opportuno rivoluzionare alcuni cliché tipici del mondo dei bicchieri da vino.

World’s Best rappresenta l’obiettivo di attribuire il giusto valore al vino (poesia della terra, come l’aveva giustamente definito lo scrittore Mario Soldati), di proporre un’esperienza ricca in gusto e identità, capace di trasmettere sensazioni che il vino è in grado di fare vivere e percepire con solo con il naso e con la bocca, ma anche con il cuore e la mente.

La scelta condivisa dal produttore, dal sommelier e dal designer è stata di creare un bicchiere e non un calice con lo stelo come strumento del bere.

Sono tre gli elementi che caratterizzano World’s Best: la forma, il tastevin, lo spaccavino.

La forma bistonda generata dall’intersezione di due raggi si adatta sia alle bocche grandi che a quelle piccole, ai nasi grandi che a quelli piccoli.

Il tastevin, simbolo dei sommelier, con le sfere e la superficie centrale fa da base e sistema di scolo anti-calcare. Le sfere hanno inoltre una micro pendenza che permette all’acqua di scivolare durante l’asciugatura.

L’intersezione delle due superfici che compongono il bicchiere crea uno spigolo che percorre tutta l’altezza dello stesso. Il cambio di curvatura unitamente allo spigolo laterale costituiscono lo spaccavino, utile ad aprire l’onda del liquido e a sprigionare gli aromi contenuti.

La linea di compone di 5 differenti tipologie.

Il bicchiere da bianco è pensato per questi vini che necessitano di concentrare i profumi, spesso molto variegati, in una parte stretta del bicchiere, che non disperdere gli aromi durante la degustazione. La particolare forma lineare e stretta, permetterà inoltre di dirigere e guidare la percezione degli aromi direttamente nella cavità orale, concentrando invece i profumi verso il naso.

Il metodo classico vorrebbe, per gli spumanti, un bicchiere dal collo lungo e stretto. La RCR, con la consulenza di Gardini, ha ritenuto più opportuno invece che la bollicina, notoriamente complessa e caratterizzata dalla tendenza a non ossigenare velocemente il vino, venisse valorizzata da un bicchiere dall’imboccatura grande e larga, che consentirà, non solo di godere della vista del perlage, ma di cogliere l’intensa fragranza e aromaticità di cui sono contraddistinti questi vini.

Il bicchiere da rosso è caratterizzato da un’apertura media e stretta tale da favorire la micro concentrazione dei profumi: questo perché i rossi, giovani o vecchi che siano, hanno bisogno di un’ossigenazione continua e costante, ma non violenta. L’apertura stretta favorisce la concentrazione degli aromi complessi, esaltandone la percezione al naso.

Anche l’acqua vuole il suo bicchiere: essa non è solo fonte quotidiana d’idratazione ma, grazie alle diverse quantità di sali minerali e residui in essa disciolti, è anch’essa contraddistinta da differenti qualità organolettiche che meritano una giusta percezione. L’imboccatura del bicchiere è sufficientemente ampia per consentire sorsi abbondanti, la sua particolare forma in risalita accompagna il liquido verso le zone della lingua più sensibili a determinate sensazioni.

Per i vini da dessert il bicchiere è il più piccolo della collezione. La grandezza ridotta ha un’imboccatura ristretta ma importante che permette al liquido di dirigersi essenzialmente verso la punta della lingua, luogo in cui risiedono le papille gustative dedite alla percezione dei sapori dolci.

I bicchieri World’s Best sono realizzati in LUXION® un nuovo materiale messo a punto nei laboratori di RCR.

Brillante, trasparente, sicuro ed affidabile, consente di apprezzare tutte le caratteristiche del contenuto dato che non ne altera in alcun modo gusti e sapori. I suoi caratteri salienti di LUXION® sono la brillantezza, la trasparenza, la lavorabilità che permette di plasmare forme complesse ed estreme, la resistenza idrolitica e la lavabilità in lavastoviglie. Queste caratteristiche fanno di LUXION® il  per la degustazione e per il settore HORECA e dell’ospitalità.

La serie completa sarà in vendita da giugno.

RCR Cristalleria Italiana – 0577.910111 – info@rcrcrystal.com

www.rcrcrystal.com

Articoli simili

Leave a Comment