Eventi

Torna Vino in Villa nel Castello di Susegana

Torna Vino in Villa nel Castello di SuseganaSaliscendi ricamati di vigneti lungo colline dove lo sguardo si perde nel verde, un paesaggio che ha ispirato poeti, scrittori come Comisso e pittori come il Cima da Conegliano.

Ora questo territorio vuole raccontasi al mondo aprendo ancor più le porte ai sentieri che lo attraversano, ai percorsi da scoprire a piedi, a cavallo e in bici. L’occasione per farlo sarà Vino in Villa, Festival Internazionale del Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore, in programma il 19 maggio al castello di San Salvatore di Susegana (TV), dove i principali produttori si riuniranno per presentare i propri spumanti ai visitatori.

Dalle degustazioni con oltre 300 etichette ai menu speciali, dalle visite al territorio al viaggio sul web per scoprire i segreti  del Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore,  Vino in Villa si conferma anche quest’anno un appuntamento da non perdere. Orari 10 – 20, ingresso euro 15, info Consorzio per la Tutela del Prosecco di Conegliano Valdobbiadene, mail vinoinvilla@prosecco.it, www.prosecco.it, prenotazioni on line: www.prosecco.it/vinoinvilla.

Le occasioni per farlo non mancano, di notte e di giorno. Sabato 18 maggio, alle 20.30, l’associazione “Le Roe”  di Farrò in occasione della “Notte Europea del Musei” organizza una suggestiva passeggiata serale al Parco del Livelet (www.parcolivelet.it) con le palafitte sul lago che si riferiscono ad un periodo che va dalla fine del Neolitico alla prima Età del Bronzo.
Durante gli eventi organizzati in cantina e nei suggestivi vigneti di un territorio candidato a Patrimonio Unesco si potranno conoscere direttamente i produttori della denominazione, uomini e donne che prestano la loro vita a una coltivazione fatta ancora a mano, lungo pendii ripidissimi.
Dagli apertivi bio alla visita guidata alla Scuola Enologica con degustazioni  di Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore (Sabato 18 maggio dalle ore 9.00 alle 13.00), dagli appuntamenti della Primavera del Prosecco (www.primaveradelprosecco.it) fino agli eventi in cantina e lungo i filari: sono tante le iniziative che arricchiranno il  weekend.
Le cantine che apriranno le proprie porte sono  Albarossa ( Sabato 18 maggio  – Visite in cantina e ai vigneti dalle 14.00 alle 18.00), Bisol (Venerdì 17 e sabato 18 maggio -Visite in cantina con degustazione alle ore 10.00 e ore 14.30), Bortolomiol (Sabato 18 maggio – Ore 17.30 – Presentazione Libro Luigi Veronelli “La vita è troppo corta per bere vini cattivi” di Gian Arturo Rota e Nichi Stefi – Slowfood editore  presso la Sala Filanda al Parco della Filandetta di Valdobbiadene), Frozza  (Sabato 18 maggio – Ore 10.00 -Degustazione in vigneto delle vecchie annate del Conegliano Valdobbiadene Prosecco Sur Lie ) , Il Colle  (Sabato 18 maggio – Dalle ore 16.00 alle 19.00 – “Aperibio”: Aperitivo biologico e visita alla cantina con degustazione) , La Tordera  (Sabato 18 maggio – Dalle ore 9.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 18.00 – Visita cantina con degustazione) ,  Perlage (Venerdì 17 maggio – Dalle ore 18.00 alle 21.00 -“PerlApperitivo in Riva Moretta”: l’Aperitivo delle BioBollicine Docg nel vigneto biologico Riva Moretta a Soligo ), Silvano Follador  (Sabato 18 maggio – Ore 15.30 -Verticale Valdobbiadene Prosecco Superiore  Brut Dosaggio Zero Metodo Classico),  Val d’Oca (Venerdì 17 e sabato 18 maggio – Punto vendita aperto dalle 8.00 alle 12.00 e dalle 15.00 alle 19.00), Sartori (Venerdì 17 e sabato 18 maggio  – Dalle ore 15.00 alle 21.00 – Visite in cantina e degustazioni di Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore)

Grazie all’evento, l’area svelerà anche il suo lato gourmet con i “Menù del Conegliano Valdobbiadene”, proposti nei ristoranti che aderiranno all’iniziativa, studiando l’abbinamento perfetto tra le bollicine di questa denominazione e i prodotti tipici della cucina veneta.
Un menù messo a punto grazie anche alla collaborazione con i Jeunes Restaurateurs d’Europe, rappresentati dallo chef svizzero Silvio Galizzi, ospite dell’area il 22 aprile, data in cui tutti i ristoratori si sono riuniti per confrontarsi sull’iniziativa.
Per tutto il mese di maggio, il Menù del Conegliano Valdobbiadene” si potrà degustare in questi locali: Locanda da Condo, Locanda da Lino, Locanda Mezzo Sale, Locanda Sandi, Osteria Borgoluce, Osteria dai Mazzeri, Ristorante Al Capitello, Ristorante All’Edera, Ristorante Belvedere da Tullio, Ristorante Da Andreetta, Ristorante Da Gigetto, Ristorante Il Barco, Ristorante InContrada, Ristorante La Corte, PER Latteria Perenzin, Ristorante Salis Cibo & Vino, Trattoria Alla Cerva, Trattoria Alla Cima, Trattoria Dalla Libera, Ristorante Dobladino, Ristorante Enrica Miron.

Conoscere il vino in 12 minuti? Si può! A dimostrarlo è Vino in Villa, festival internazionale del Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore organizzato dal Consorzio di Tutela, che il 18 maggio per la stampa e il 19 maggio per i consumatori, aprirà le porte dello splendido castello di San Salvatore di Susegana (TV).
Durante l’evento, infatti, tutti potranno partecipare al primo corso on line dedicato a questo vino, prima puntata della Conegliano Valdobbiadene Academy, realizzato per fornire in 12 minuti i fondamentali su questo vino, il territorio, il metodo ed il consumo. L’aspetto più innovativo è che il corso prevede alla fine un vero e proprio esame, che tutti i presenti potranno sostenere attraverso un test.
Chi lo supererà potrà accedere ai corsi di perfezionamento, presto on line, e ricevere un omaggio utile per approfondire la conoscenza del vino. Realizzato in italiano, inglese e tedesco, il corso è stato lanciato in tutto il mondo e da tutti i produttori, con l’obiettivo di diffondere una comunicazione unitaria e fare scoprire un vino divenuto simbolo dello stile italiano.
Per chi invece preferisce il reale, nelle sale del castello di San Salvatore, si potranno incontrare circa cento aziende, presenti personalmente per fare conoscere la propria storia e la propria filosofia. Si potrà inoltre partecipare ai minicorsi di degustazione organizzati dal LaViPe ( Laboratorio Viticolo Permanente), che faranno scoprire le molte espressioni della denominazione.
L’evento sarà anche l’occasione per fare conoscere i vigneti “fatti a mano”, con cui nei secoli l’uomo ha ricamato le pendici delle colline di Conegliano Valdobbiadene oggi candidate a Patrimonio Unesco. Grazie a Vino in Villa, infine, l’area svelerà anche il suo lato goloso grazie ai “Menù di Vino in Villa”, proposti nei ristoranti aderenti all’iniziativa, creati per l’abbinamento perfetto tra le bollicine di questa denominazione e i prodotti tipici della cucina veneta.

Articoli simili

Leave a Comment