I luoghi del bere

I vini Villa di Corlo alla conquista di premi e riconoscimenti

Negli ultimi dodici mesi sono stati tantissimi i premi e i riconoscimenti conquistati da Villa di Corlo, l’azienda modenese condotta con passione da Maria Antonietta Munari.

Questo il dettaglio:

  • Wine Spectator: punteggio di 88 assegnato al Corleto;
  • Annuario dei Migliori Vini Italiani 2013 di Luca Maroni: punteggio di 91 assegnato al Corleto;
  • Guida Berebene 2013 del Gambero Rosso: presente con scheda il Lambrusco di Sorbara;
  • Guida I Vini d’Italia 2013 dell’Espresso: premio qualità/prezzo al Lambrusco di Sorbara;
  • Guida Slow Wine 2013: segnalate in particolare tre referenze Villa di Corlo;
  • Premio Confagricoltura / Vinitaly “7 Terroir Vincenti”: Lambruschi Villa di Corlo;
  • Guida AIS L’Emilia – Romagna da Bere e da Mangiare 2012/2013 : Corleto inserito nella rosa delle eccellenze;
  • Concorso Enologico Matilde di Canossa – Terre di Lambrusco: Diploma di Merito al Corleto;
  • Venerdì di Repubblica: recensione del Corleto.

L’azienda è articolata su due proprietà: Villa di Corlo, nelle vicinanze di  Modena, dove sono le vigne di Lambrusco, e Cà del Vento, sulle colline reggiane, dove si trovano i vitigni internazionali.

La produzione delle uve è condotta in regime di agricoltura biologica certificata. La cantina è concepita nel rispetto delle caratteristiche rurali della zona ed è dotata di impianti conformi a tutte le  normative riguardanti l’igiene, la sicurezza e l’impatto ambientale. Rigoroso rispetto delle tradizioni enologiche, impianti di lavorazione d’avanguardia e cura meticolosa e costante dei prodotti sono i punti di forza dell’azienda.

Entrambe le proprietà sono nobilitate da altrettante, maestose ville padronali: seicentesca e con acetaia storica quella di Villa di Corlo, della fine del XIX secolo quella di Cà del Vento.

Per informazioni: Fratelli Rinaldi Importatori (tel. 051 4217811, fax 051 242328, e-mail info@rinaldi.biz, www.rinaldi.biz).

Articoli simili

Leave a Comment