Al Mart di Rovereto la Trentina celebra il design

Al Mart di Rovereto, insieme a Poli.Design e DesignHub, per premiare i progetti vincitori del contest “A designer a day” Mart Rovereto – 1 marzo 2013 ore 17.00

Il prestigioso Mart di Rovereto ospiterà la premiazione del concorso “A designer a day”, contest last minutes lanciato dal Consorzio la Trentina, con Poli.Design e DesignHub, per la progettazione di prodotti innovativi inerenti al tema “La filiera della mela: dall’albero al consumo”.

Due le sezioni tematiche previste dal bando con cui i progettisti hanno dovuto confrontarsi: l’area Packaging, ovvero l’ideazione di una confezione monouso pensata per la presentazione del prodotto mela in occasione di eventi, fiere, ma anche come nuovo modello di consumo personale; e la sezione Kids, dedicata invece all’ideazione di un prodotto/servizio pensato per gli utenti più piccoli, con lo scopo di potenziare il rapporto bambini-mela, favorendo l’aspetto ludico e didattico.

“Nell’ambito della mostra “Progetto Cibo. La forma del gusto”, inaugurata lo scorso 8 febbraio al Mart e di cui la Trentina è sponsor – spiega Simone Pilati Direttore Generale la Trentina – siamo finalmente giunti agli atti conclusivi di quest’avventura, che ha dato la possibilità a giovani talentuosi designer di esprimere le proprie idee e progetti. Un’ulteriore occasione in cui il mondo del food e quello del design si fondono insieme, presentando i valori che accomunano due realtà a prima vista lontane tra loro: passione, determinazione, cura per i dettagli, amore per la qualità del prodotto”. L’universo food – aggiunge Stefano Maffei del Politecnico di Milano e Presidente giuria del contest – deve costantemente confrontarsi a bisogni e comportamenti sempre nuovi che identificano un vivere contemporaneo in costante e veloce trasformazione.

In questo scenario, il design può diventare un valido strumento, non solo di progetto, ma anche d’indagine e decodifica. Una sorta di chiave di lettura per un settore complesso, in cui sempre più è necessario gestire e coordinare componenti diverse di prodotto, servizio, strategia e comunicazione”. Un’apposita giuria, riunitasi a dicembre, ha decretato tre progetti vincitori e due meritoveli di menzione: Bask di Marcello Golia e Cartamela di Serena Camere e Andrea Fuggini, vincitori ex aequo per il packaging; Una storia al giorno di Simone Boiocchi e Alessandro Carelli vincitori per la sezione kids; infine Maglino, sempre del duo Camere-Fuggini, e Per la Trentina di Michael Dall’Agnol e Alessandra Enrici come progetti selezionati. “L’esperienza di A designer A day – dichiara Venanzio Arquilla coordinatore di DesignHUB – si propone di valorizzare i giovani designer attraverso format/contenitori innovativi facendo anche emergere fenomeni quali l’autoproduzione. Il contest “last minutes”, così come è stato lo scorso anno per l’evento presentato al Salone del Mobile 2012, ha dimostrato l’elevata capacità progettuale e la grande motivazione dei giovani designer partecipanti, che, pur nei tempi ridotti imposti dal bando, hannoaderito numerosi, garantendo un risultato, in termini di numero e qualità degli elaborati inviati, superiore ad ogni aspettativa”.

In attesa del prossimo evento al Fuorisalone del Mobile 2013, l’accoppiata DesignHUB e la Trentina, in collaborazione con POLI.design, sottolinea ancora una volta come investire sui giovani e sulla loro creatività possa fornire importanti stimoli, dimostrando come il design sia una disciplina trasversale, capace di generare innovazione dal basso.

VINCITORI SEZIONE PACKAGING
1)PROGETTO “BASK” – vincitore ex

aequo sezione packaging
Bask si ispira alle forme del classico cesto per raccogliere le mele, e come tale contiene e protegge il frutto quando viene trasportato. In fase espositiva, grazie alla sua flessibilità, rende possibile una doppia configurazione, mentre, una volta sfilato il nastro, diventa un pratico accessorio per gustare la mela senza il rischio di “sporcarsi le mani”. DESIGNER: MARCELLO GOLIA
Marcello Golia nasce a Padova nel 1988. Cresce in Veneto e poi si trasferisce a Forlì dove frequenta il liceo scientifico. Dal 2007 al 2010 frequenta il corso di “Disegno Industriale” al Politecnico di Milano. Ottenuta la laurea triennale prosegue nella stessa Facoltà con il corso magistrale in “Design del prodotto per l’innovazione”, che tutt’ora frequenta. Nel periodo novembre 2012 – gennaio 2013 svolge uno stage presso “AtelierForte”.

2)PROGETTO “CARTAMELA” –

vincitore ex aequo sezione packaging L’immediatezza di avvolgere la frutta in un foglio di carta viene qui traslata in una scala di valori più ampia, con l’obiettivo di comunicare attraverso l’uso di sinestesie le differenze sensoriali che ogni varietà di mele porta con sè. Attraverso il colore, il suono, il tatto e l’olfatto la carta restituisce le proprietà del contenuto.

DESIGNER: GRUPPO CAMUF | SERENA CAMERE + ANDREA FUGGINI

Il gruppo nasce dalla collaborazione tra Serena Camere e Andrea Fuggini, laureati entrambi al Politecnico di Milano, Specialistica di Disegno Industriale. Due differenti percorsi professionali, che, in occasione di eventi particolari come questo concorso, si incrociano per tornare a progettare insieme.

Serena, nata a Genova, oltre al Politecnico ha frequentato il programma di doppia laurea dell’Alta Scuola Politecnica; ha lavorato per lo studio Deepdesign e per Raffaella Mangiarotti, seguendo progetti per aziende come Serralunga, Skitsch, Woodnotes.

Andrea, nato a Verona, si propone come progettista versatile, esplorando da sempre percorsi differenti di ricerca espressiva e tematica individuali, sviluppati attraverso l’uso di tecniche e strumenti differenti , come la fotografia e l’arte figurativa. Ha praticato lo stage curriculare press Total Tool srl e ha lavorato come free-lance nel mondo legato all’editoria e alla grafica.

VINCITORI SEZIONE KIDS

1)PROGETTO “UNA STORIA AL GIORNO”

Una storia al giorno è un servizio per la divulgazione
delle buone pratiche alimentari, che si rivolge a bambini
generalmente dai 4 agli 8 anni ( e ai loro genitori). Per
incentivare il consumo di una mela al giorno, cosa c’è di
meglio che raccontare una storia al giorno?
Protagonista naturalmente la stessa mela che il bimbo tiene in mano e il viaggio che il frutto ha fatto per arrivare dal luogo in cui è maturata fino alle nostre case. Ogni storia può essere “letta e ascoltata” semplicemente accedendo alla piattaforma web. Ma può essere anche vista, perché ad ogni storia, attraverso la realtà aumentata, è associato un personaggio tridimensionale evocativo del mondo in cui si svolge la narrazione. Ogni mela diventa, dunque, un piccolo universo di storie da scoprire giorno per giorno, in cui il fascino della narrazione si fonde con la sorpresa e il coinvolgimento della tecnologia, disponibile in ogni casa. Il servizio infatti utilizza strumenti web diffusi e accessibili. Per fruire delle storie basta accedere alla piattaforma web e, grazie alla realtà aumentata (disponibile su qualsiasi dispositivo digitale dotato di webcam come computer, smartphone, tablet ..), posizionare l’obiettivo in direzione del marcatore (gli adesivi applicati sulla mela) per visualizzare e interagire con i personaggi 3D.

DESIGNER: ALESSANDRO CARELLI+SIMONE BOIOCCHI

Alessandro Carelli si è laureato al Politecnico di Milano in Design del Prodotto per l’innovazione specializzandosi in Service Design, con una tesi sull’intreccio tra micro imprese manifatturiere e tecnologie di fabbricazione avanzata. Durante gli anni di studio, che alternava alla sua attività di consulente, ha sviluppato diversi interessi professionali, fra i quali co-design, digital fabrication, distributed manufacturing, open design, personal fabrication, e- learning, additive technology, che oggi sono alla base della sua attività professionale.

Simone Boiocchi è laureato in Disegno Industriale al Politecnico di Milano. Da diversi anni collabora con studi di progettazione per la consulenza e la realizzazione di progetti legati al product, all’exhibit ed al retail. Quando ne ha l’occasione è anche fotografo, e cerca parallelamente di coltivare la sua passione per il reportage: negli gli ultimi progetti l’interesse si è orientato alle micro startup manifatturiere ed i nuovi luoghi della produzione.

PROGETTI SELEZIONATI

1)PROGETTO “MAGLINO”

Maglino nasce dalla rappresentazione astratta della mela sull’albero, restituendo in un gesto la sensazione di cogliere il frutto dal melo. E’ pensato per consumi on-the-move, etereo nella sua struttura a rete: trasparente per consentire la comunicazione visiva dell’alimento, rimanda a un sistema di valori e significati presenti nella nostra memoria, come la sporta della spesa o la retina alimentare.
DESIGNER: GRUPPO CAMUF | SERENA CAMERE + ANDREA FUGGINI Vedi Cartamela

2)PROGETTO “PER LA TRENTINA”

Una scatola caratterizzata da una proposta progettuale inedita. Un inno ai ricordi, al senso di libertà e genuinità che può significare cogliere e mangiare una mela durante l’infanzia come nella maturità.

DESIGNER: STUDIO O2DESIGN | MICHAEL DALL’AGNOL + ALESSANDRA ENRICI
Michael dall’Agnol dal 2000 si occupa di design e comunicazione, con particolare attenzione al settore del foo&beverage. Ha collaborato con le aziende vinicole più importati del territorio trentino. Attualmente lo studio esplora mercati emergenti dell’est, dove ha instaurato con alcune aziende una proficua collaborazione. Con Alessandra Enrici, neolaureata in ingegneria architettonica, sta implementando l’aspetto tecnico-progettuale della fase esecutiva tendente a ridurre al minimo la discontinuità fra approccio empatico all’ideazione ed oggetto finito. Premiato recentemente all’Ercole Olivario 2012 con il progetto di packaging Uliva olio del garda trentino, come miglior packaging per completezza, chiarezza e contenuto, design e funzionalità della bottiglia, materiali innovativi impiegati per la confezione che valorizzano la qualità e l’origine del prodotto.

CONSORZIO LA TRENTINA:FRUTTA DI FAMIGLIA

Il Consorzio la Trentina è il quarto produttore di mele su territorio nazionale ed europeo, con un totale di 100 mila tonnellate/anno. Attraverso le 5 cooperative socie, specializzate in particolar modo nella produzione di 8 varietà di mele, raccoglie circa 1.800 coltivatori che da generazioni mantengono la tradizione agricola del territorio. Le cooperative sono dislocate nelle principali aree del Trentino e ognuna di esse garantisce ai soci conferitori la presenza di magazzini attrezzati alla conservazione, allo smistamento ed al confezionamento dei prodotti, oltre che la gestione delle pratiche e dei controlli, in una logica di stretta collaborazione.

Per ulteriori informazioni: www.latrentina.it

By | 2021-01-05T07:30:57+01:00 Febbraio 2013|News|