“La Venexiana”, il nuovo distillato Da Ponte per San Valentino

Per San Valentino la Distilleria Andrea Da Ponte propone un regalo speciale: “La Venexiana”, una grappa giovane, ottenuta dall’attenta selezione delle migliori vinacce di Uve Glera, il vitigno che dà vita al Prosecco Superiore di Cartizze.

Iniziamo dalla raffinatezza dell’elegante bottiglia, che ricorda nelle forme arrotondate e arabeggianti un’ampolla per contenere un balsamo orientale o meglio un profumo, in onore della città di Venezia da sempre ponte culturale e commerciale tra l’Europa e l’Asia; analizziamo il vetro soffiato  che nella sua forma porta impressa l’impronta di una mano femminile. E’ un vetro cristallino, che permette di ammirare la purezza del distillato.

Da questo gioiello si sprigionano gli accordi aromatici del Prosecco e si diffondono le note del bouquet di “La Venexiana” Da Ponte, fine e delicato. Un esordio inebriante che matura nel palato grazie al suo gusto morbido, fresco e lievemente fruttato. Passando per gli altri sensi “La Venexiana” Da Ponte arriva direttamente al cuore, e da li si espande come un’esplosione di calore lungo tutto il corpo.

“La Venexiana Da Ponte” – dichiara Francesco Fabris, amministratore dell’Azienda – “è un regalo fuori dal comune, da condividere con la persona amata per immergersi nelle magiche atmosfere della Venezia del Settecento, quella del Don Giovanni, dell’amore e della passione notturna tra calli, ponti e campielli della Serenissima”.

La Venexiana Da Ponte – Carta d’Identità

 Vitigni: Glera della zona di Cartizze
Tipologia: Grappa giovane
Grado alcolico: 40 % vol.
Sensazioni Visive: Cristallina, brillante.
Sensazioni Olfattive: Particolarmente fine e delicatissima.
Sensazioni Gustative e Retrolfattive: Armonica al palato, morbida, fresca e lievemente fruttata.
Distillazione: Doppia distillazione frazionata con impianto discontinuo di tipo tradizionale.
Bicchiere Consigliato: A Tulipano.
Temperatura di Servizio: 10-12°C.
Prezzo suggerito:  € 58,50 al pubblico.
Distribuzione: nelle migliori enoteche

By | 2020-11-06T06:53:55+01:00 Gennaio 2013|festività, I luoghi del bere|