Il Natale è più dolce con le novità 2012 firmate Loison, pasticceri dal 1938

 

Il Natale è più dolce con le novità 2012 firmate Loison, pasticceri dal 1938Come ogni anno, Dario e Sonia Loison propongono innovazioni di prodotto e d’immagine destinate a fare tendenza, sullo sfondo di un catalogo che declina il tema del panettone con oltre venti proposte, con un pensiero anche per il calendario oltre il Natale              

Naturalmente portati all’eccellenza… La filosofia di Dario Loison per quel che riguarda il prodotto si sviluppa lungo alcuni filoni portanti, che spesso si incontrano con risultati sorprendenti.
In primo luogo, la scelta delle materie prime di base, declinata a livello di eccellenza assoluta nella linea «Top», che copre tre quarti del catalogo, e modulata secondo le richieste di mercato nelle linee «Pasticceria», sempre d’alto livello, ed «Extra Qualità», impostata con un pensiero alla convenienza.
Poi, sempre per quel che riguarda le materie prime, la collaborazione privilegiata con Slow Food per la fornitura di ingredienti esclusivi, come il Chinotto di Savona, il Mandarino Tardivo di Ciaculli, il Fico Dottato Cosentino e il Pistacchio di Bronte.
Ancora, in termini di tipicità veneta, la valorizzazione dello spumante Prosecco in pasticceria, ma anche di un frutto di collina come l’amarena e di prodotti come il cioccolato e i marron glaçé che rimandano al mondo dei caffè storici.
Infine, il più recente interesse per il recupero della tradizione veneziana delle spezie, che ha portato al Panettone Noël, ispirato a certi dolci del Centro e Nord-Europa, ma anche ad abbinamenti molto apprezzati come nel Panettone Albicocca e Zenzero e nella veneziana Amarena e Cannella.

Un’immagine inconfondibile… I prodotti Loison si riconoscono a colpo d’occhio. Merito di Sonia, che si occupa della loro presentazione con eccezionale professionalità e vero coinvolgimento personale.
Una costante dell’immagine Loison è la nostalgia per la Belle Epoque, quando la pasticceria delle grandi capitali europee s’è espressa a livelli di raffinatezza irripetibili sia per atmosfera d’ambiente che per eleganza nella presentazione del prodotto.

Uno sguardo oltre il Natale. Il panettone è il dolce natalizio per eccellenza, ma quando si presenta sul mercato internazionale come ‘Italian Cake’ questa collocazione di calendario è meno sentita.
È per questo, visto il grande successo riscosso all’estero, che la vetrina Loison comprende diverse presentazioni che esulano dai colori e dai simboli tipici del Natale: confezioni eleganti, adatte a un regalo per una ricorrenza o per un invito a cena, con il piacere di poter destinare scatole e contenitori a un successivo uso personale o domestico.
È da interpretare in tal senso anche l’inclusione in catalogo della Veneziana, dolce davvero per tutte le occasioni, profumato di spezie e tempestata di granella di zucchero e mandorle, che porta con sé l’immagine d’eleganza e gaiezza della città del leone di San Marco e del Carnevale.

Panettoni per tutti i gusti… La Linea Barocco propone il panettone Top Loison nella pezzatura da 1 kg in ben 10 varianti – Classico, Chinotto, Mandarino, Albicocca e Zenzero, Regal Cioccolato, Prosecco, Fico, Marron Glaçé, Amarena, Noel alle spezie – rappresentando pienamente gli straordinari risultati di anni di sperimentazioni e ricerche aziendali.
Questo, grazie alla precisa volontà di rappresentare al meglio la tradizione enogastronomica regionale, alla collaborazione con Slow Food sulle materie prime più ricercate da tutta Italia e alla sperimentazione sul recupero delle spezie tipiche della tradizione pasticcera veneziana.
La line Rococò ripropone 8 di questi 10 gusti nella pezzatura da 500 grammi, particolarmente richiesta dal mercato. Barocco / Rococò è uno dei fiori all’occhiello della casa pasticcera di Costabissara, di anno in anno confermato a grande richiesta della clientela per il perfetto equilibrio tra prodotto e immagine.
Senza dubbio si tratta del regalo natalizio ideale: un panettone al quale ormai non si riesce a rinunciare per inconfondibile qualità, confezionato in un incarto dal gusto antico, impreziosito da un fregio barocco, per l’appunto.
Quel che si coglie di nuovo nella proposta 2012 è un tono di particolare raffinatezza, suggerito dal colore ‘borotalcato’ dell’incarto, come di cipria leggermente rosata. Su questa base, le varianti di colore del nastro in studiato abbinamento – bianco avorio, rosa antico, rosa incarnato, giallo oro, giallo senape, verde salvia, verde sottobosco e cacao – con marchio e motto aziendale rilievo, tono su tono.

Un panettone che lascia il segno. La linea «Emozioni» inaugura la vetrina più esclusiva della Loison: il panettone «Classico a.D. 1476», non plus ultra in termini di tradizione; il panettone al «Prosecco», accoppiato a un vino di fama mondiale; il panettone al «Mandarino tardivo di Ciaculli», disponibile grazie all’esclusiva di un presidio Slow Food.
Con queste premesse il panettone, per quanto fedele alla sua immagine tradizionale, è destinato a entrare in una prospettiva di calendario che non è più solamente natalizia, specie tra quanti seguono le dinamiche del gusto e sul mercato internazionale.

Il fascino delle pasticcerie Belle Epoque. La confezione è un simpatico ed esclusivo bauletto di cartoncino, ispirato alle scatole da torta delle pasticcerie storiche.
Ogni varietà di panettone è distinta da un delicato colore – verde acqua, rosa cipria, giallo banana – volutamente diversi dai consueti toni natalizi. In tal senso va interpretata anche l’unica decorazione, la cornice stampata a rilievo tono su tono, attorno al logo «Loison, pasticceri del 1938», impostata sotto l’ala di angioletti in tripudio come un trionfo di ghiottonerie in onore del panettone.
Una proposta per così dire minimalista nella sua raffinata eleganza, che affida l’immagine del panettone e le note di qualità all’etichetta firmata da Dario Loison e suggellata da un’impressione di ceralacca.

Una ricerca estetica dai risultati esaltanti. Del panettone della Linea Top si sa già tutto: il meglio degli ingredienti e la più attenta lavorazione portano a risultati inimitabili.
Questo è il cuore del prodotto, ma in un dolce così carico di valori simbolici molto conta quel che la presentazione trasmette a chi lo riceve.
Sonia Loison lo sa bene e le sue ricerche in campo estetico non sono mai fini a se stesse. Questo prodotto parla di armonia, lo stato d’animo più che auspicabile nelle occasioni in cui ci si ritrova in festa, e la sua immagine vuole essere il primo contributo alla serenità desiderata.
Ecco allora che sulle ali della nostalgia si torna indietro nel tempo a momenti di irripetibile benessere: basta un colore e un motivo floreale per evocarli e in questo sta la bravura della stilista.

Alla ricerca dell’equilibrio perfetto. La linea Armonia propone due gusti di panettone della linea Top nella pezzatura da 750 grammi: Panettone Classico, che rappresenta il non plus ultra per l’utilizzo di materie prima d’eccellenza, e Panettone all’Amarena, che è una delle sue varianti più apprezzate dalla clientela alla ricerca di nuove sensazioni.
La confezione è un incarto su base in cartoncino teso, molto apprezzabile per l’estetica d’insieme. Sonia ha scelto un colore di fondo è un rosa antico, dal quale emerge in leggero contrasto un motivo a fregi floreali di gusto ottocentesco, caratteristico di certi tessuti d’arredamento vittoriani.
Un dettaglio che non deve passare inosservato è la riproduzione a rilievo del fregio negli angoli opposti, cosicché anche al tatto, oltre che agli occhi, la confezione risulti di particolare pregio.
Al centro, in leggero contrasto, il logo aziendale. Per la chiusura è stata scelta una fettuccia lavorata a gros grain, volutamente sottile e di colore in sintonia: rosa intenso per il panettone Classico; vinaccia per il Panettone all’Amarena.
Un pacchetto così raffinato verrebbe quasi da trasportarlo in punta di piedi per non disturbare la magica armonia che diffonde tutt’intorno.Il Natale è più dolce con le novità 2012 firmate Loison, pasticceri dal 1938

Un modo per sentirsi unici. Continua l’impegno della Loison nel fare cultura attorno al panettone attraverso un oggetto, la ‘latta’, che ne è l’icona inconfondibile.
Sembra ieri, ma si è giunti già al settimo anno di una produzione che rinnova una bella abitudine dei tempi andati: affidare a queste scatole i propri ricordi, riutilizzandole per conservare le fotografie di famiglia e la corrispondenza dei sentimenti.
Allineate su una mensola, le ‘latte’ Loison fanno una bellissima figura trasmettendo il senso dell’amore per le cose belle.
Il contenuto della ‘latta’ è sempre lo stesso perché di più non si può chiedere: un panettone «Classico a.D. 1476», ovvero il top della produzione Loison con il meglio d’ogni ingrediente.
Il contenitore, invece, si conferma in una decorazione che ha trovato eccezionale riscontro di mercato, tanto da essere richiesta in replica a furor di popolo: una fantasia sul Natale visto con gli occhi dei bambini: sul fianco, una serie di illustrazioni d’epoca dedicate alla preparazione del panettone, come fosse un gioco; sul coperchio, invece, la trasognata immagine di una finestra con le decorazioni natalizie, la neve che scende e un allegro pettirosso sul davanzale.
Sotto il coperchio, una citazione eccellente, – «L’appetito è per lo stomaco quel che l’amore è per il cuore» – di quel buongustaio che fu Gioacchino Rossini.
All’interno si trova il libretto al quale Dario ogni anno affida il suo pensiero sul panettone: dalla storia ai passaggi di una lavorazione che dura tre giorni, fino a una nuova ricetta di cucina creativa.

Loison: un nome che non ha bisogno di tante spiegazioni. Quando si chiama in causa l’eleganza, è Sonia Loison che detta legge.
Questa nuova raffinata proposta sottintende che la qualità del panettone sia la migliore. Con una presentazione simile non potrebbe essere altrimenti.
Si parla piuttosto di un regalo che si fa subito notare prima per il tono d’insieme, davvero esclusivo, e poi anche per lo scintillio dei dettagli dorati, che evocano il piacere dello shopping d’alto profilo. Con un sacchetto del genere si potrebbe uscire da Cartier a Parigi o da Tiffany a New York…

L’eleganza degna del migliore panettone.

La proposta riguarda tre gusti di panettone nella versatile pezzatura da 500 grammi: Panettone Classico a.D. 1476, non plus ultra in termini di materie prime e tradizione; Panettone al Mandarino, imprezosito da canditi di Mandarino Tardivo di Ciaculli – Slow Food; Panettone all’Amarena, una delle varianti creative più apprezzate dalla clientela.
La confezione è una shopper in cartoncino goffrato, ovvero con una leggera nervatura in rilievo.
Il colore di fondo è un sabbia di tendenza, sul quale spicca in rilievo la scritta «Loison- Pasticceri dal 1938» in oro satinato.
Tuttavia, quel che rende la shopper di eleganza unica nel suo genere sono i manici, realizzati a catenella, anch’essi dorati. Ultimo tocco, l’etichetta esplicativa, trattenuta da un sigillo dorato con il logo aziendale.

Per gli amanti del bianco dolce stellato. Il pandoro ha i suoi fedelissimi e la rassegna Loison non può certo deluderli. Ecco dunque il tradizionale dolce veronese nella sua migliore realtà di pasticceria: materie prime d’eccellenza e una cura nella lavorazione che si traduce in una consistenza di rara morbidezza, deliziosamente omogenea.
La proposta riguarda una confezione di particolare effetto, ideale per un regalo natalizio ma d’immagine adatta anche a un’occasione fuori dal più consueto calendario delle feste.
È la situazione in cui torna valido il principio di destinare il contenitore – in questo caso una shopper – a un utilizzo che vada al di là della circostanza del dono.

Una proposta che soddisfa tradizionalisti e gaudenti. Il pandoro viene proposto nella versione Classica, che mette in risalto la qualità degli ingredienti di base, a beneficio di chi apprezza la bontà di questo dolce lievitato nella sua essenza.
Poi si passa a due versioni farcite con creme di collaudato gradimento: una crema allo Zabaione, suadente preparazione di tradizione torinese a base di uovo e liquore, e una crema al Cioccolato, partendo da cacao della migliore qualità, con una resa eccezionale per gusto e consistenza.
La pezzatura da 1 kg propone il pandoro nella dimensione che meglio valorizza la sua forma stellata di disegno liberty.

Una presentazione di classe. Per dare adeguato risalto a un dolce d’innata eleganza Sonia ha pensato a una shopper con un’immagine d’epoca della collezione Loison.
La scelta è caduta su una situazione di mondanità settecentesca, con delle dame e il loro cavalier servente attorno al tavolino del tè o della cioccolata: manca solo il pandoro, del quale però s’intuisce la presenza nella confezione.
La buona consistenza del cartoncino, il tenue color pesca del contorno, i raffinati manici a cordoncino, il leggero fiocco in raso… tutto concorre a un’immagine di classe che invoglia a conservare il sacchetto e a riconsiderarlo come borsetta da shopping.

Queste sono alcune delle raffinate golosità firmate Loison, tutte da gustare in ogni periodo dell’anno!

By | 2019-05-12T18:08:14+02:00 Novembre 2012|Food|