Consigli per una cucina ben attrezzata

 


Tutti dobbiamo nutrirci per sopravvivere, ma c’è una bella differenza tra il mangiare per il puro sostentamento e il farlo con piacere.
Spesso si pensa che sia necessario andare al ristorante per poter assaggiare piatti gustosi ma sempre più
trasmissioni tv e siti internet stanno dimostrando che è possibile cucinare (e cucinare bene!) anche a casa con altrettanto successo.
Basta semplicemente essere un po’ più creativi, utilizzare qualche ingrediente nuovo e avere una cucina attrezzata. 

Quest’ultimo punto potrebbe essere quello che impensierisce di più: come si può avere una cucina attrezzata senza spendere un capitale? Ovviamente il budget a disposizione di ognuno di noi è ben diverso da quello di un ristorante, quindi bisogna trovare un modo per poter acquistare una lista di oggetti imprescindibili con un occhio al portafoglio.

Sfogliare i volantini di Tupperware e di Stanhome su siti come Portavolantino danno la possibilità di fare acquisti tenendo sotto controllo i prezzi, grazie alla vasta gamma di offerte su accessori per cucinare, prodotti per pulire e mantenere la cucina in ordine, ecc.

Ma diamo un’occhiata a quali sono quegli elementi indispensabili per poter realizzare il maggior numero di ricette.

Gli attrezzi del mestiere

Partiamo dagli attrezzi da cucina più basic, senza i quali non potremmo cucinare nemmeno un uovo sodo: pentole e padelle. Investire qualche soldo in più per questo genere di acquisti è sicuramente un investimento a lungo termine (per quanto sia possibile trovare offerte anche in questo caso) perchè comprando un buon prodotto, questo durerà sicuramente nel tempo. Idealmente sarebbe utile avere una pentola e una padella piccole, medie e grandi e una griglia, ma i bisogni dei singoli possono cambiare in base al numero di persone per cui si cucina e alle modalità (perciò potrebbe esservi più utile una pentola per il vapore, piuttosto che un wok).

Sempre parlando di cottura del cibo, anche le teglie da forno sono un oggetto utile da avere in dotazione. Ne bastano una piccola e una grande rettangolari e una tonda per torte, di acciaio o silicone.

Un’altra categoria di oggetti indispensabili è quella dei coltelli: un buon coltello può aiutare più di quanto si pensi a cucinare. Anche in questo caso sarebbe buona cosa avere un coltello da cuoco piuttosto grande, uno più piccolo per le rifiniture e uno seghettato per pane, torta, ecc.

Insieme ai coltelli, bisogna acquistare un buon tagliere, che sia stabile e sicuro; un tagliere di legno è un’ottima scelta, ma ne esistono moltissimi validi anche in plastica, spesso antiscivolo.

Piccoli ma indispensabili

Ora che avete pensato agli oggetti base più importanti, potete concentrarvi su quelli più piccoli ma certo non meno utili.

In cucina non può mancare un set che comprenda un mestolo, un cucchiaio, una leccapentole, una schiumarola e una frusta: oggetti indispensabili per mescolare, scolare, pulire e assaggiare quello che state cucinando. 

Altri piccoli utensili imprescindibili sono una grattuggia, un pelapatate e un apriscatole.

Avete poi bisogno di ciotole di varie dimensioni (almeno un paio) per mischiare gli impasti, preparare insalate, ecc. Un’altra cosa importantissima a cui pochi pensano sono anche i contenitori (in plastica o vetro) per conservare gli alimenti: capita di cucinare e avere degli avanzi, quindi perchè non conservarli in frigorifero o in freezer anzichè buttarli?

Infine dovete pensare se acquistare o no un robot da cucina. Quelli che esistono in commercio possono essere davvero molto diversi fra loro per dimensione, prezzo, funzionalità. In base alla frequenza del vostro utilizzo potete scegliere quello che più si adatta a voi, potreste anche scegliere di comprare diversi oggetti con specifici utilizzi. L’importante è che alla fine vi ritroviate con un mixer, un tritatutto e un frullatore.

 

Print Friendly, PDF & Email
By | 2019-08-29T23:14:06+00:00 Agosto 2019|News|