I piatti tipici di Berlino: guida alle specialità tedesche

 

Tra i tanti motivi che inducono a viaggiare a Berlino c’è anche il desiderio di scoprire i sapori della gastronomia locale.

La cucina della capitale tedesca naturalmente riprende le caratteristiche di quella nazionale, ma al tempo stesso sfoggia particolarità esclusive che vale la pena di conoscere: per ciò che concerne i formaggi, per esempio, è influenzata dalla gastronomia francese, mentre il notevole ricorso alle zuppe risente della tradizione polacca. Ma non è tutto, perché ci sono anche la cucina austriaca e quella ungherese a esercitare il proprio influsso sui piatti berlinesi, soprattutto per la carne.

Una cucina, mille sapori 

I numerosi flussi migratori che hanno interessato la capitale della Germania nel corso degli ultimi anni non potevano non lasciare traccia sul piano culinario: ecco, allora, il kebab, che a dir la verità ormai è diffuso in tutti i Paesi occidentali ma che a Berlino è ancora più apprezzato, complice la consistente presenza di immigrati turchi. Un altro piatto tipico della Turchia che si può trovare a Berlino è un panino farcito con una salsiccia croccante e una salsa fantastica: simile agli hot dog ma molto più buono.

La tradizione culinaria di Berlino

Al di là delle contaminazioni straniere, la cucina originale berlinese si contraddistingue per un forte carattere rustico e per la presenza di sapori decisi: un esempio può essere individuato nelle polpette con carne di agnello o di manzo, ma lo stesso discorso può essere esteso al currywurst. Come il suo nome lascia intuire, si tratta di una salsiccia tedesca che viene condita con una salsa al curry piccante. Chiaramente, per accompagnare tutta questa carne non si può fare a meno della birra, ed ecco allora comparire un boccale di Berliner Weisse, una birra artigianale dal sapore gradevole.

La colazione a Berlino

Non tutti sanno che la birra viene servita anche al mattino (a proposito, per una colazione tipica tedesca prendi spunto da qui), ma in generale in molti la bevono con le stesse modalità con cui noi in Italia consumiamo l’acqua, anche solo passeggiando per strada. Non deve stupire, però, la birra a colazione: a Berlino, infatti, hanno un concetto di colazione un po’ differente rispetto a quello che adottiamo noi, dato che questo pasto può essere consumato a qualunque ora del giorno, perfino alle otto di sera. Insomma, se ci si reca in un ristorante o in un bar berlinese e si chiede, anche nel cuore del pomeriggio, una colazione tipica tedesca, non si corre il rischio di essere guardati male.

I chioschi di Berlino

La moda dello street food contagia anche la capitale tedesca: lo dimostrano i numerosi chioschi che si trovano lungo le strade e che prendono il nome di Imbiss. Il Bulette è una delle pietanze che possono essere richieste e consumate qui: una pasta fine con ripieno di carne da mangiare quando è ancora calda. Oltre al doner turco, poi, non si può andare via da Berlino senza prima aver assaggiato almeno un panino con il wurstel o un hot dog con la salsa di yogurt.

Lo stinco di maiale

Lo stinco di maiale accompagnato dal crauti è un’altra specialità del posto: in lingua locale si chiama Eisben mit Sauerkraut, e il consiglio degli esperti è quello di consumarlo in periferia. Sempre qui si può provare lo stufato di carne – di maiale, di agnello o di manzo – con contorno di verdure. Infine, ecco la Wiener Wurst, cioè la salsiccia viennese, che non viene saltata in padella ma lessata in acqua bollente e poi servita con i crauti o con le patate; una variante della Bockwurst, la salsiccia berlinese bollita.

Tornando alla colazione, se vuoi avere altre info e suggerimenti su come si consuma il primo pasto quotidiano in diversi Paesi europei, ecco di seguito una infografica molto interessante!

Print Friendly, PDF & Email
By | 2019-07-29T10:05:35+00:00 Luglio 2019|I luoghi del gusto|