Mixa dolce e amaro il drink FINIMONDO di Vincenzo Tropea del Ristorante Pierluigi di Roma

Mixa dolce e amaro il drink FINIMONDO di Vincenzo Tropea del Ristorante Pierluigi di Roma

Ecco il drink FINIMONDO del barman Vincenzo Tropea del Ristorante Pierluigi di Roma, un mix di dolce  e di amaro che conquista perfino i palati più raffinati, ispirato  al film del 1992 “Io Speriamo che me la cavo”, di Lina Wertmuller.

DRINK: FINIMONDO
BARMAN: Vincenzo Tropea del Ristorante Pierluigi di Roma

INGREDIENTI:

40 ml cognac Hine
20 ml Vermouth Oscar 697
20 ml Amaro Formidabile
Assenzio Versinthe ad aromatizzare il bicchiere

Bicchiere: coppa Vinea
Garnish: peel di limone

Foto di Fabio Mazzarella

PREPARAZIONE:
Con la tecnica dello stir&strain, si utilizza un mixing glass precedentemente raffreddato e, a parte, una coppa Vinea colma di ghiaccio tritato sulla quale versare dell’assenzio Versinthe per aromatizzarlo. Versare nel mixing glass il cognac Hine, il Vermouth Oscar 697 e l’Amaro Formidabile. Riempire di ghiaccio fino a colmare e mescolare per qualche secondo con un barspoon. Svuotare la coppa Vinea aromatizzata e versare il contenuto miscelato con uno strainer. Guarnire con olii essenziali di limone e scorza di limone.

ISPIRAZIONE:

Ispirato a “Io speriamo che me la cavo”, con un indimenticabile Paolo Villaggio nel ruolo del maestro del Nord che quasi riesce nella missione impossibile di riportare a scuola i bambini di un sobborgo svantaggiato del napoletano.

Tutti gli alunni, tranne uno, il baby teppista Raffaele, che dopo aver insegnato al maestro l’arte di arrangiarsi, al momento dell’addio decide di consegnargli il proprio, ultimo tentativo di compito in classe sulle parabole del Vangelo, scrivendo un tema su una improbabile “fine del mondo”, capace di riconciliare con il potere dei sogni e della speranza.

L’utilizzo dei nostri elementi dunque rimanda all’idea fanciullesca di meraviglia, ma allo stesso tempo all’insegnamento che la vita regala quotidianamente, sempre in bilico tra il Dolce e l’Amaro.


Quando, a uno spirito di tradizione come il cognac Hine si associano due liquori italiani eleganti e di spessore, il Vermouth Oscar 697 (il Dolce) e l’Amaro Formidabile (l’Amaro), il risultato non può essere che … da  fine del mondo!

 

Print Friendly, PDF & Email
By | 2019-05-12T12:26:32+00:00 Maggio 2019|I luoghi del bere|