Firmato il  Protocollo d’Intesa per la Valorizzazione e Promozione del Riso Italiano di Qualità

Firmato il  Protocollo d'Intesa per la Valorizzazione e Promozione del Riso Italiano di QualitàFuturo del Riso Italiano di QualitàAl fine di di valorizzare il RISO ITALIANO è stato firmato il  Protocollo d’Intesa per la Valorizzazione e Promozione del Riso Italiano di Qualità tra l’Ente Nazionale Risi e l’Associazione Ambasciatori del Gusto, con la partecipazione di Acquerello, Azienda Agricola Falasco, Azienda Agricola Giovanni Testa, Gli Aironi, Principato di Leucedio, Riserva San Massimo, Riso Scotti e Tenuta Margherita.

Aver affermato, in comunione con tutti i protagonisti della Tavola di Milano, che l’Identità di Riso è una componente fondamentale del futuro del Made in Italy, mi ha riempito d’orgoglio e di entusiasmo, insieme siamo più forti, pensando e lavorando insieme il Riso Italiano deterrà sempre il primato della qualità afferma Cristina Guidobono Cavalchini, l’energica e simpatica signora romana che è stata fondamentale nel promuovere la firma del Protocollo e nel  ripristinare i terreni della famiglia del marito Vittorio, in Piemonte, adibendoli alla risicoltura nella tenuta La Mondina di Casalbeltrame, in provincia di Novara.

 In questa occasione Cristina Guidobono Cavalchini ringrazia tutti coloro che hanno permesso questo importante passo sulla via del riso italiano di qualità, a cominciare da Paolo Marchi, ideatore di Identità Golose, per l’intuizione condivisa insieme.

Firmato il  Protocollo d'Intesa per la Valorizzazione e Promozione del Riso Italiano di QualitàFuturo del Riso Italiano di Qualità

Un ringraziamento anche a  Paolo Carrà, Presidente dell’Ente Nazionale Risi, al suocero, l’Ambasciatore Luigi Guidobono Cavalchini, grande sostenitore dell’importanza della terra e della necessità di rispettarla, per non ferirla irreparabilmente, a Cristina Bowerman, Presidente di Ambasciatori del Gusto e portavoce del Protocollo d’Intesa per la Valorizzazione e Promozione del Riso Italiano di Qualità, a tutte le associazioni di cuochi più rappresentative che hanno supportato questo documento e si sono impegnate a fare rete in modo che tutti i soggetti della filiera del Riso ne possano beneficiare: Chic, Jre e Le Soste, ma anche Apci, Euro Toque e Fic che hanno già manifestato tutto il loro interesse ad appoggiare questo progetto, a Francesca Romana Barberini che ha sempre supportato, anche con la sua presenza, la necessità di unirsi per dare valore al riso italiano di qualità. Ciò nel rispetto dell’identità di  ogni azienda produttrice.

Facebook e Instagram:  @risobuono #risobuono

Claudia Di Meglio

Print Friendly, PDF & Email
By | 2019-06-01T12:25:34+00:00 Maggio 2019|News|